Scuola di APD dell'Archivio di Stato di Roma

Scuola di APD dell'Archivio di Stato di Roma

Commenti

Formazione #gratis: la Scuola di APD dell'Archivio di Stato di Roma recluta trenta alunni per il prossimo corso biennale il partenza. Scopri come iscriverti, clicca qui
http://www.informagiovaniroma.it/studio-e-formazione/opportunita/dopo-il-diploma/scuola-di-archivistica-paleografia-e-diplomatica-c-2
Salve a tutti. Vorrei chiedere un'informazione. Il Diploma di Archivistica, Paleografia e Diplomatica che si consegue presso la scuola dell'Archivio di Stato è equipollente ad un corso universitario? Grazie mille
Venerdì 22 marzo 2019, ore 17.00, in collaborazione con l'Archivio di Stato di Roma e l'Istituto storico italiano per l'età moderna e contemporanea, presso la Biblioteca di Storia moderna e contemporanea di Roma sarà presentato il volume "L'archivio del mondo. Quando Napoleone confiscò la storia", di Maria Pia Donato, Laterza, 2019. Saluti: Patrizia Rusciani, Raffaele Pittella. Intervengono: Domenico Rocciolo, Francesca Sofia, Simona Troilo.
Coordina: Erminia Irace.
Sarà presente l'autrice

Editori Laterza
Biblioteca di storia moderna e contemporanea
Scuola di APD dell'Archivio di Stato di Roma
#archiviodelmondo
Questa sera alle 21:40 su Rai Storia Marco Mondini ci porta alla scoperta dell'Archivio di Stato di Roma a Sant'Ivo alla Sapienza.
Da non perdere!😜🤓😁

Scuola di APD dell'Archivio di Stato di Roma Roba da Archivisti Archivisti Ecclesiastici Archivisti in Movimento Archivisti anonimi
Da domani in Archivio di Stato.
Per quando è prevista l'uscita del bando per il prossimo biennio?
Sperando di fare cosa gradita, condivido un'iniziativa dedicata alla fotografia dei beni culturali prevista per il 28, 29, 30 Maggio + giornata di laboratorio oppure a metà giugno. Contattateci per informazioni se interessati. Grazie
Cari amici vi invito a

Cari amici della Scuola, vi invito a visitare il blog del Servizio educativo dell'Archivio di Stato di Roma e a cliccare mi piace sulla nostra pagina facebook: http://archivivo.blogspot.it/
...diplomata 2009... ^_^

Pagina non istituzionale della Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell'Archivio di Stato di Roma. Presso l'Archivio di Stato di Roma è istituita, la Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica, ai sensi del D.P.R. 30 settembre 1963, n. 1409.

I corsi di archivistica, paleografia e diplomatica hanno durata biennale e le tre materie possono, a loro volta, essere suddivise in più insegnamenti: per esempio l'archivistica si divide in "archivistica generale", comprendente la dottrina archivistica, la legislazione, la storia degli archivi e dell'archivistica, l'archiveconomia, e in "archivistica speciale", o storia delle istituzioni (condott

Normali funzionamento

03/02/2022

Dal palco dell’Ariston è tutto ☺️

Ieri sera abbiamo avuto una bellissima sorpresa. Lorena Cesarini, già in passato collaboratrice dell’Archivio centrale dello Stato, ha ricordato il suo trascorso nel nostro Istituto.
Le sue parole contro il razzismo e per l’uguaglianza rispecchiano i valori in cui abbiamo sempre creduto, perché la storia e la memoria sono due baluardi della democrazia.
La aspettiamo di nuovo in Archivio.

26/01/2022

𝘐𝘭 𝘷𝘪𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰 𝘦̀ 𝘶𝘯𝘢 𝘤𝘰𝘴𝘢 𝘮𝘰𝘭𝘵𝘰 𝘥𝘪𝘧𝘧𝘪𝘤𝘪𝘭𝘦 𝘥𝘢 𝘳𝘦𝘯𝘥𝘦𝘳𝘦, 𝘥𝘢 𝘳𝘢𝘤𝘤𝘰𝘯𝘵𝘢𝘳𝘦, 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘩𝘦́ 𝘭𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘦𝘨𝘭𝘪 𝘶𝘭𝘵𝘪𝘮𝘪 𝘨𝘪𝘰𝘳𝘯𝘪, 𝘤𝘰𝘯 𝘮𝘪𝘰 𝘱𝘢𝘱𝘢̀ 𝘥𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘢𝘭 𝘷𝘢𝘨𝘰𝘯𝘦 𝘦̀ 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢, 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘨𝘪𝘢̀ 𝘯𝘰𝘯 𝘷𝘪𝘵𝘢. 𝘌̀ 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘥𝘪 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘦 𝘵𝘳𝘢𝘵𝘵𝘢𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘣𝘦𝘴𝘵𝘪𝘦, 𝘥𝘪 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘨𝘶𝘢𝘳𝘥𝘢𝘷𝘢𝘯𝘰 𝘧𝘶𝘰𝘳𝘪 𝘥𝘢 𝘲𝘶𝘦𝘪 𝘱𝘪𝘤𝘤𝘰𝘭𝘪 𝘧𝘪𝘯𝘦𝘴𝘵𝘳𝘪𝘯𝘪 𝘥𝘦𝘭 𝘤𝘢𝘳𝘳𝘰 𝘮𝘦𝘳𝘤𝘪 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘲𝘶𝘦𝘪 𝘷𝘪𝘵𝘦𝘭𝘭𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘷𝘦𝘯𝘨𝘰𝘯𝘰 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘵𝘪 𝘢𝘭 𝘮𝘢𝘤𝘦𝘭𝘭𝘰 𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘴𝘵𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘤𝘩𝘪𝘦𝘥𝘰𝘯𝘰 𝘥𝘢 𝘣𝘦𝘳𝘦 … 𝘥𝘦𝘪 𝘮𝘶𝘨𝘨𝘪𝘵𝘪, 𝘥𝘦𝘪 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘪, 𝘯𝘦𝘴𝘴𝘶𝘯𝘰 𝘨𝘭𝘪𝘦𝘭𝘰 𝘥𝘢̀, 𝘥𝘪 𝘴𝘰𝘭𝘪𝘵𝘰. 𝘌 𝘯𝘰𝘪… 𝘦𝘳𝘢 𝘶𝘯 𝘷𝘪𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘪𝘭 𝘯𝘶𝘭𝘭𝘢, 𝘯𝘰𝘯 𝘴𝘢𝘱𝘦𝘷𝘢𝘯𝘰 𝘥𝘰𝘷𝘦 𝘴𝘢𝘳𝘦𝘮𝘮𝘰 𝘢𝘯𝘥𝘢𝘵𝘪. 𝘎𝘶𝘢𝘳𝘥𝘢𝘷𝘢𝘯𝘰 𝘧𝘶𝘰𝘳𝘪 𝘦 𝘱𝘳𝘪𝘮𝘢 𝘪𝘭 𝘵𝘳𝘦𝘯𝘰 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘰̀ 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘴𝘶𝘥. 𝘈𝘳𝘳𝘪𝘷𝘰̀ 𝘪𝘰 𝘤𝘳𝘦𝘥𝘰 𝘧𝘪𝘯𝘰 𝘢 𝘔𝘰𝘥𝘦𝘯𝘢 𝘱𝘦𝘳 𝘱𝘰𝘪 𝘨𝘪𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘪𝘯𝘥𝘪𝘦𝘵𝘳𝘰. 𝘌 𝘲𝘶𝘪𝘯𝘥𝘪 𝘪𝘯 𝘶𝘯 𝘱𝘳𝘪𝘮𝘰 𝘵𝘦𝘮𝘱𝘰 𝘭𝘢 𝘨𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘥𝘪𝘴𝘴𝘦: “𝘌𝘤𝘤𝘰, 𝘴𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘪𝘯 𝘐𝘵𝘢𝘭𝘪𝘢, 𝘢𝘯𝘥𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘪𝘯 𝘨𝘪𝘶̀” […] 𝘮𝘢 𝘱𝘰𝘪 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘰̀ 𝘷𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘪𝘭 𝘯𝘰𝘳𝘥, 𝘦 𝘲𝘶𝘢𝘯𝘥𝘰 𝘱𝘢𝘴𝘴𝘢𝘮𝘮𝘰 𝘪𝘭 𝘤𝘰𝘯𝘧𝘪𝘯𝘦 𝘧𝘶 𝘭𝘢 𝘥𝘪𝘴𝘱𝘦𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘪. 𝘐𝘰 𝘥𝘪𝘷𝘪𝘥𝘰 𝘪𝘭 𝘷𝘪𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰 𝘪𝘯 𝘵𝘳𝘦 𝘧𝘢𝘴𝘪, 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘮𝘪𝘢 𝘵𝘦𝘴𝘵𝘢. 𝘓𝘢 𝘱𝘳𝘪𝘮𝘢 𝘧𝘢𝘴𝘦 𝘦̀ 𝘲𝘶𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘱𝘪𝘢𝘯𝘵𝘰, 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘩𝘦́ 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘪 𝘱𝘪𝘢𝘯𝘨𝘦𝘷𝘢𝘯𝘰. 𝘕𝘰𝘯 𝘤’𝘦𝘳𝘢 𝘶𝘰𝘮𝘰, 𝘯𝘰𝘯 𝘤’𝘦𝘳𝘢 𝘥𝘰𝘯𝘯𝘢, 𝘯𝘰𝘯 𝘤’𝘦𝘳𝘢 𝘷𝘦𝘤𝘤𝘩𝘪𝘰, 𝘯𝘰𝘯 𝘤’𝘦𝘳𝘢 𝘯𝘦𝘴𝘴𝘶𝘯𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘯𝘰𝘯 𝘱𝘪𝘢𝘯𝘨𝘦𝘴𝘴𝘦. 𝘌𝘳𝘢 𝘭𝘢 𝘥𝘪𝘴𝘱𝘦𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘵𝘰𝘵𝘢𝘭𝘦, 𝘦𝘳𝘢 𝘭𝘢 𝘧𝘪𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘦 𝘭𝘦 𝘴𝘱𝘦𝘳𝘢𝘯𝘻𝘦. 𝘗𝘰𝘪 𝘤𝘪 𝘧𝘶 𝘭𝘢 𝘧𝘢𝘴𝘦 𝘮𝘦𝘥𝘪𝘢, 𝘭𝘢 𝘧𝘢𝘴𝘦 𝘤𝘦𝘯𝘵𝘳𝘢𝘭𝘦, 𝘪𝘯 𝘤𝘶𝘪 𝘪 𝘱𝘪𝘶̀ 𝘧𝘰𝘳𝘵𝘶𝘯𝘢𝘵𝘪 𝘱𝘳𝘦𝘨𝘢𝘷𝘢𝘯𝘰. […] 𝘌 𝘱𝘰𝘪 𝘤𝘪 𝘧𝘶 𝘭𝘢 𝘵𝘦𝘳𝘻𝘢 𝘧𝘢𝘴𝘦, 𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘮𝘦 𝘦̀ 𝘭𝘢 𝘱𝘪𝘶̀ 𝘪𝘮𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦, 𝘭𝘢 𝘱𝘪𝘶̀ 𝘴𝘰𝘭𝘦𝘯𝘯𝘦. 𝘌 𝘧𝘶 𝘭𝘢 𝘧𝘢𝘴𝘦 𝘥𝘦𝘭 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰. 𝘗𝘦𝘳𝘤𝘩𝘦́ 𝘲𝘶𝘢𝘯𝘥𝘰 𝘴𝘪 𝘢𝘳𝘳𝘪𝘷𝘢 𝘤𝘰𝘴ı̀ 𝘷𝘪𝘤𝘪𝘯𝘪 𝘢 𝘶𝘯 𝘱𝘶𝘯𝘵𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘭𝘢 𝘮𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰𝘳 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘦 𝘥𝘪 𝘯𝘰𝘪 𝘧𝘶 𝘥𝘪 𝘯𝘰𝘯 𝘳𝘪𝘵𝘰𝘳𝘯𝘰, 𝘯𝘰𝘯 𝘤’𝘦̀ 𝘯𝘦𝘴𝘴𝘶𝘯𝘢 𝘱𝘢𝘳𝘰𝘭𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘴𝘦𝘳𝘷𝘢. 𝘌 𝘧𝘶 𝘶𝘯 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰, 𝘶𝘯 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰 𝘪𝘮𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦. 𝘊’𝘦𝘳𝘢 𝘴𝘰𝘭𝘰 𝘪𝘭 𝘳𝘶𝘮𝘰𝘳𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘳𝘶𝘰𝘵𝘦 𝘥𝘦𝘭 𝘵𝘳𝘦𝘯𝘰, 𝘪𝘮𝘱𝘭𝘢𝘤𝘢𝘣𝘪𝘭𝘦, 𝘤𝘩𝘦 𝘤𝘪 𝘢𝘭𝘭𝘰𝘯𝘵𝘢𝘯𝘢𝘷𝘢 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘢 𝘤𝘢𝘴𝘢, 𝘥𝘢𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘪 𝘢𝘧𝘧𝘦𝘵𝘵𝘪, 𝘥𝘢𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘪 𝘰𝘥𝘰𝘳𝘪, 𝘥𝘢𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘪 𝘴𝘢𝘱𝘰𝘳𝘪, 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘢 𝘭𝘪𝘯𝘨𝘶𝘢. 𝘌 𝘣𝘢𝘴𝘵𝘢… 𝘴𝘵𝘢𝘷𝘢𝘯𝘰 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘪 𝘪𝘯 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰, 𝘢𝘯𝘤𝘩𝘦 𝘪 𝘣𝘢𝘮𝘣𝘪𝘯𝘪 𝘯𝘰𝘯 𝘱𝘪𝘢𝘯𝘨𝘦𝘷𝘢𝘯𝘰 𝘱𝘪𝘶̀. 𝘊’𝘦𝘳𝘢 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵𝘰 𝘦𝘯𝘰𝘳𝘮𝘦 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰. 𝘖𝘨𝘯𝘶𝘯𝘰 𝘴𝘵𝘢𝘷𝘢 𝘴𝘵𝘳𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘢𝘭 𝘴𝘶𝘰 𝘤𝘢𝘳𝘰 𝘦 𝘯𝘰𝘯 𝘤’𝘦𝘳𝘢 𝘱𝘪𝘶̀ 𝘣𝘪𝘴𝘰𝘨𝘯𝘰 𝘥𝘪 𝘱𝘢𝘳𝘭𝘢𝘳𝘦. 𝘓’𝘦𝘴𝘵𝘳𝘦𝘮𝘢 𝘤𝘰𝘮𝘶𝘯𝘪𝘤𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘪 𝘲𝘶𝘦𝘪 𝘵𝘳𝘦𝘥𝘪𝘤𝘪 𝘢𝘯𝘯𝘪 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘮𝘪𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘢𝘷𝘦𝘷𝘰 𝘢𝘷𝘶𝘵𝘰 𝘤𝘰𝘯 𝘮𝘪𝘰 𝘱𝘢𝘱𝘢̀ 𝘩𝘢 𝘳𝘢𝘨𝘨𝘪𝘶𝘯𝘵𝘰 𝘪𝘭 𝘮𝘢𝘴𝘴𝘪𝘮𝘰 𝘪𝘯 𝘲𝘶𝘦𝘪 𝘨𝘪𝘰𝘳𝘯𝘪 𝘥𝘪 𝘴𝘪𝘭𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰 𝘱𝘦𝘳𝘤𝘩𝘦́ 𝘯𝘰𝘯 𝘢𝘷𝘦𝘷𝘢𝘮𝘰 𝘣𝘪𝘴𝘰𝘨𝘯𝘰 𝘥𝘪 𝘱𝘢𝘳𝘰𝘭𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘥𝘪𝘳𝘤𝘪 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘰 𝘪𝘭 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘰 𝘢𝘮𝘰𝘳𝘦 𝘭’𝘶𝘯𝘰 𝘱𝘦𝘳 𝘭’𝘢𝘭𝘵𝘳𝘢… 𝘌 𝘪𝘭 6 𝘧𝘦𝘣𝘣𝘳𝘢𝘪𝘰 [1944] 𝘢𝘳𝘳𝘪𝘷𝘢𝘮𝘮𝘰 𝘢𝘥 𝘈𝘶𝘴𝘤𝘩𝘸𝘪𝘵𝘻.

Con queste parole vibranti di un dolore lucido, composto, rappreso, infinito, Liliana Segre, oggi senatrice a vita, rivive per noi in un’intervista del febbraio 1998 il suo viaggio verso l’abisso da Milano ad Auschwitz, stretta a un padre che non avrebbe mai più rivisto. Liberata il primo maggio 1945 al campo di Malchow, un sottocampo del campo di concentramento di Ravensbrück, fu tra i venticinque bambini italiani di età inferiore ai quattordici anni sopravvissuti all’inferno di Auschwitz.
La sua voce si unisce alle migliaia di altre – circa 55.000 video testimonianze, per un totale di 115.000 ore di interviste condotte in 65 paesi e in 43 lingue diverse – che Steven Spielberg raccolse a partire dal 1994. In quell’anno il regista fondò a Los Angeles la Survivors of the Shoah Visual History Foundation (https://sfi.usc.edu/about) per radunare le storie di sopravvissuti e testimoni diretti dell’Olocausto (ebrei, omosessuali, testimoni di Geova, sinti e rom, vittime di esperimenti eugenetici, prigionieri politici, ecc.) dal 1933 fino al termine della Seconda guerra mondiale.
In Italia le interviste – in totale 443 – furono realizzate tra il 1998 e il 1999. Questi documenti eccezionali, che rendono indelebili le testimonianze di quanti vissero quella immane tragedia e il ricordo di milioni di vittime della Shoah, sono conservati presso l’Archivio Centrale dello Stato. Originariamente memorizzati su più videocassette della durata di circa 30 minuti ciascuna, più recentemente i filmati delle interviste italiane sono stati trasformati in formato digitale MPEG1 e FLV, indicizzati per consentire una ricerca puntuale e resi accessibili, oltre che in sede, in streaming agli utenti registrati sul sito (http://www.shoah.acs.beniculturali.it/). Nel 2011 è nato il portale 𝙏𝙞 𝙧𝙖𝙘𝙘𝙤𝙣𝙩𝙤 𝙡𝙖 𝙨𝙩𝙤𝙧𝙞𝙖: 𝙫𝙤𝙘𝙞 𝙙𝙖𝙡𝙡𝙖 𝙎𝙝𝙤𝙖𝙝 con l’obiettivo di superare intolleranze, integralismi e pregiudizi mediante l’uso delle testimonianze di storia visiva intese come strumento educativo. Racconti di vita che colpiscono dritti al cuore e scuotono le coscienze. Ancor più oggi, per non dimenticare.

Partecipiamo agli eventi commemorativi del 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐦𝐞𝐦𝐨𝐫𝐢𝐚 proseguendo il nostro impegno quotidiano per garantire la consultazione della vasta documentazione conservata e continuando a promuovere iniziative di ricerca sulla tema della Shoah.

📌 In quest’ottica, l’Archivio Centrale dello Stato e l’Archivio storico della Comunità ebraica di Roma, nell’ambito di un proficuo e consolidato rapporto di collaborazione, hanno in progetto una serie di attività di studio e valorizzazione delle fonti d’archivio sulla storia ebraica dallo Statuto albertino alla Shoah.

Il primo appuntamento si terrà in modalità streaming il 𝟐𝟖 𝐟𝐞𝐛𝐛𝐫𝐚𝐢𝐨 𝟐𝟎𝟐𝟐 in orario antimeridiano a partire dalle ore 10.00 e avrà come tema centrale le 𝐟𝐨𝐧𝐭𝐢 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐚 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚 𝐞𝐛𝐫𝐚𝐢𝐜𝐚 𝐝𝐚𝐥 𝟏𝟖𝟒𝟖 𝐚𝐥 𝟏𝟗𝟐𝟐. Si esporranno i primi risultati di una ricognizione già avviata su alcuni fondi dell’Archivio centrale dello Stato come anticipazione di un più ampio progetto di censimento in itinere.
🔷 A cornice dell’iniziativa saranno visibili, sulle note di brani di musica Klezmer, immagini di opere del pittore e scultore Georges De Canino.

👉 Seguiranno altri incontri nei mesi a venire. Restate collegati!

09/11/2021

Com’è nato tutto 😍

Tutto ha avuto inizio da una bolla papale del pontefice Eugenio IV con cui destinava le entrate derivanti dalla gabella sul vino alla costruzione di un collegio per studenti, conferendo i proventi della tassa allo Studium Urbis. Comincia in questo modo la costruzione del complesso alla Sapienza nel rione Sant’Eustachio. Dal 1431 la graduale edificazione della struttura ha avuto continue evoluzioni. Nel 1579 il complesso assume un aspetto definito con due ali simmetriche unite da un corridoio sul lato di facciata intorno a un cortile centrale. Si succedono numerosi architetti tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600, come Giacomo della Porta e Giovanni Paolo Maggi, fino a quando nel 1632 i lavori, compresa la realizzazione di una chiesa, vengono affidati a Francesco Borromini. Gli interventi trasformano il Palazzo della Sapienza e la chiesa di Sant’Ivo in uno dei capolavori del Barocco. Di recente, grazie a un lungo intervento di restauro, è stato recuperato il corridoio che collega il Palazzo della Sapienza con piazza Sant'Eustachio realizzato su disegno del Borromini

📸Fabio Caricchia

26/08/2016

EMERGENZA TERREMOTO
L’Associazione SOS Archivi ha istituito l'indirizzo email [email protected], a cui inviare la propria disponibilità a partecipare come volontario alle operazioni di recupero dei beni archivistici e librari delle zone colpite dal terremoto del 24 agosto 2016.
Specifichiamo che il coordinamento delle operazioni viene eseguito dall’Unità di Coordinamento del MiBACT e che SOS Archivi, in accordo con il Gruppo di Protezione Civile Beni Culturali Legambiente Volontariato Marche, si preoccupa di raccogliere le adesioni di volontari e inviarle all’unità competente.

Per informazioni, anche su aspetti assicurativi e di rimborso spese, vi chiediamo di scrivere a [email protected]

Nella mail di adesione, vi chiediamo di allegare il CV e indicare orientativamente per quanti e quali giorni della settimana si è disponibili.

Timeline photos 16/05/2016

Vivere la misericordia nel Trecento.
Le miniature del “Liber Regulae” dell'Ospedale romano di Santo Spirito in Sassia

16 maggio – 17 giugno 2016
Inaugurazione 16 maggio 2016 ore 16,00

L'Archivio di Stato di Roma presenta in mostra, nella Sala Alessandrina del Complesso di S. Ivo alla Sapienza, dal 16 maggio al 17 giugno 2016 con inaugurazione il 16 maggio 2016 ore 16,00) le carte miniate del “Liber Regulae”, il codice trecentesco che contiene la “regola” dell’Ordine di Santo Spirito.

Grazie al sostegno offerto da ITALKALI, Società Italiana Sali alcalini, è stato possibile affrontare una serie interventi di restauro del codice volti a restituire ai fogli membranacei di cui è composto, la primitiva distensione.
L’occasione di smontare la legatura dei fogli del codice offre l’opportunità unica di mostrare ai visitatori una selezione dei 105 fogli miniati che compongono il “Liber Regulae” permettendo così di apprezzare la incredibile varietà delle scene e delle decorazioni marginali rappresentate nel prezioso manoscritto miniato, capostipite dell’enorme e ricchissimo archivio dell’ospedale romano del S. Spirito in Sassia, conservato presso l’Archivio di Stato di Roma.
Il progetto di restauro, predisposto da Orietta Verdi (Archivio di Stato Roma), viene realizzato da “Restauro San Giorgio” di Adriano Pandimiglio.

La mostra, allestita e curata con la consulenza di Philine Helas (Biblioteca Hertziana di Roma) e Francesca Manzari (Università di Roma La Sapienza), da Giovanna Mentonelli e Letizia Leli dell’Archivio di Stato, intende focalizzare l’attenzione sugli albori delle politiche assistenziali che si concretizzano con l’istituzione dell’Ordine di Santo Spirito. Il “Liber Regulae” dell’Ospedale romano ebbe il compito di illustrare attraverso una sorprendente serie di “quadri” miniati e di figure fantastiche istoriate nei margini del codice, la fondazione dell’ospedale, la vita comunitaria, l’accoglienza dei pellegrini e dei neonati abbandonati, aprendo uno spiraglio straordinario sulla vita quotidiana a Roma nel Trecento.

Il prof. Alessandro Tomei introdurrà la mostra con l’intervento “Ubi papa ibi Roma. Aspetti della pittura tra Francia e Italia durante il papato avignonese”. Sarà presentato inoltre l’antico messale 1001 del SS. Salvatore recuperato nel novembre 2015 dal quale saranno cantati i brani corali, eseguiti dalla Schola Cantorum di Sant’Anselmo all’Aventino.
La manifestazione sarà conclusa dalla presentazione e visita alla mostra condotta dalle curatrici Orietta Verdi, Giovanna Mentonelli, Letizia Leli

La mostra sarà accompagnata da iniziative collaterali: conferenze, visite guidate in italiano, inglese e tedesco, e una giornata di studi che si svolgerà il 30 maggio.

Aperto lunedì,mercoledì, venerdì 10,30-12,30/15,30-17,30; ingresso gratuito - visite guidate a cura di Win&Co [email protected] - 3333933524

Timeline photos 18/02/2016

Timeline photos

17 febbraio 1600: il supplizio di GIORDANO BRUNO, arso vivo in Piazza dei Fiori a Roma. Una rara testimonianza della tragica fine del filosofo è stata rinvenuta all'Archivio di Stato di Roma nel 2011, nel corso del restauro di un registro. Sii tratta del disegno eseguito dal notaio Giuseppe De Angelis, testimone dell'evento, in cui si vede il filosofo avvolto dalle fiamme.

Ordine di Malta – Tasselli di storia plurisecolare dagli Archivi Magistrali 17/02/2016

Ordine di Malta – Tasselli di storia plurisecolare dagli Archivi Magistrali

Ordine di Malta – Tasselli di storia plurisecolare dagli Archivi Magistrali Tuitio fidei, obsequium pauperum Rimbombano tra le carte echi di storia lontana. Spunta la croce ottagona tra i riflessi pergamenacei. Vive pulsante la memoria tangibile di una realtà oscillante tra consuetudine ed evoluzione. Gli Archivi Magistrali del...

Home - Soprintendenza Archivistica dell'Abruzzo e del Molise - Pescara 05/11/2015

Home - Soprintendenza Archivistica dell'Abruzzo e del Molise - Pescara

http://www.sa-abruzzo.beniculturali.it/index.php?it/206/avvisi-e-bandi

Home - Soprintendenza Archivistica dell'Abruzzo e del Molise - Pescara Benvenuti nel sito della Soprintendenza Archivistica dell'Abruzzo e del Molise, qui troverete informazioni sui compiti e le attività dell’Istituto, come raggiungerci, gli orari degli uffici , la descrizione dei servizi offerti, gli eventi in corso e passati , potrete consultare i Bandi di Gara, le s…

Genesi e forme di un archivista | il biglietto di jourdain 17/09/2015

Genesi e forme di un archivista | il biglietto di jourdain

Mettiamo i puntini sulle i :)

Genesi e forme di un archivista | il biglietto di jourdain Che lavoro fa l’archivista? Proveremo con questo articolo a tracciare a grandi linee il cursus honorum del perfetto archivista. L’archivista è una figura professione che si occupa del (ri)ordinamento ed inventariazione del materiale documentario sia nell’ambito pubblico che nel privato. In sintesi g…

Comunicato sulla proposta di norma UNI per la figura professionale del "Responsabile della... 25/06/2015

Comunicato sulla proposta di norma UNI per la figura professionale del "Responsabile della...

NO alla norma uni sul Responsabile della documentazione digitale per difendere la professione archivistica. Oltre all'ANAI, anche ARCHIM invita al NO.

https://archivistinmovimento.wordpress.com/2015/06/24/comunicato-sulla-proposta-di-norma-uni-per-la-figura-professionale-del-responsabile-della-digitalizzazione-documentale/

Comunicato sulla proposta di norma UNI per la figura professionale del "Responsabile della... Con riferimento all'argomento in oggetto, Arch.I.M. ritiene che sia un grave errore perseverare nel tentativo di creare una divisione tra ambiti e competenze trasversali invece che cercare di lavor...

Associazione Nazionale Archivistica Italiana - COMUNICATO ANAI su proposte nuove norme tecniche... 25/06/2015

Associazione Nazionale Archivistica Italiana - COMUNICATO ANAI su proposte nuove norme tecniche...

Votare NO in difesa della professione archivistica!
http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?munu_str=0_14_0_4&numDoc=781

Associazione Nazionale Archivistica Italiana - COMUNICATO ANAI su proposte nuove norme tecniche... Esprimo parere negativo sulla proposta in qualità di presidente dell'Associazione nazionale archivistica italiana e a nome dell'intero direttivo ANAI, ovvero dell'Associazione professionale che rappresenta da oltre sessant'anni i professionisti che si occupano di conservazione e gestione dei documen…

21/06/2015

Domani inizia la prima sessione di esami del corso 2013-2015. Prova scritta di Archivistica: Camera apostolica, Consalvi o titolario di classificazione???
Cosa uscirà?
In bocca al lupo a tutte le allieve e a tutti gli alunni che sosterranno l'esame :)

Ubicazione

Indirizzo


Corso Del Rinascimento, 40
Rome
00186

Altro Rome scuole/università (vedi tutte)
Scuola Marziale Taekwondo Ho Sin Sul Scuola Marziale Taekwondo Ho Sin Sul
Viale Trastevere 143a
Rome, 00142

Studiamo il Taekwondo e la difesa personale che deriva dalle sue Linee Marziali. Accogliamo confronti e contaminazioni con tutti i lignaggi marziali. Trovateci!

Dilit Dilit
Via Marghera 22
Rome, 00185

the most updated link is https://www.facebook.com/pages/Dilit-International-House-Roma/127873333988922 see you there!

Percentomusica Percentomusica
Via Dei Cessati Spiriti 89
Rome, 00179

Il Centro per la formazione artistica Percentomusica nasce dalla volontà di alcuni musicisti tra i più apprezzati ed attivi della scena nazionale per dar luogo al contesto ottimale per l'insegnamento e l'apprendimento musicale

Scuola Leonardo da Vinci: Learn Italian in Rome Scuola Leonardo da Vinci: Learn Italian in Rome
Piazza Dell'Orologio 7
Rome, 00186

Learn Italian with us, also ONLINE 👩🏻‍💻🙂 Impara l'Italiano con noi, anche ONLINE 📚🇮🇹 Discover more about our Italian language group courses: https://www.leonardo-rome.com/italian-language-courses-rome/italian-language-courses.html

A1 Institute A1 Institute
Via Nazionale 18
Rome, 00184

Ripetizioni e recupero debiti per tutte le scuole di ogni ordine e grado. Scuola di lingue straniere - Pillole di conoscenza della tua lingua preferita. Tutti possono partecipare. https://www.a1instituteroma.com/

Scuola di scrittura Omero Scuola di scrittura Omero
Via Fonteiana 102
Rome, 00152

La Scuola Omero è stata la prima scuola di scrittura creativa a nascere in Italia, fondata a Roma nel 1988 da Enrico Valenzi. www.omero.it

Obiettivo Psicologia Obiettivo Psicologia
Via Albano 11
Rome, 00179

La Web Community degli psicologi, psicoterapeuti e studenti di psicologia

PC Academy - Corsi in Aula e Online PC Academy - Corsi in Aula e Online
Via Capodistria, 12
Rome, 00198

Sostegno all'inserimento lavorativo e Formazione Professionale sono gli obiettivi primari della PC Academy

Running Academy Running Academy
Via Degli Scialoja, 18
Rome, 00196

A febbraio torna il corso Comunicazione, Lobby e Politica

Gambero Rosso Gambero Rosso
Via Ottavio Gasparri, 13/17
Rome, 00151

La più grande casa editrice di cibo-e-vino in Europa. Guide, canale tv, mensile, corsi di cucina, eventi.

Popica Onlus Popica Onlus
Via Lucca 11
Rome, 00161

Infanzia, Periferia, Diritti. www.popicaonlus.org