Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino

Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino

Commenti

Alslam alykum
Sono un insegnante di Corano online. Chiunque abbia voglia di imparare il Sacro Corano che contatta con me al numero 00201146314531 e invia un'email a [email protected].
due dollari
#online_quran
#Quran
In ricordo di un grande uomo, studioso e cittadino.
Salve, volevo segnalare l'uscita di una raccolta di racconti del siriano George Salem, una pubblicazione resa possibile dalla follia e lungimiranza di MReditori Di Giovanna Ragusa e al sostegno della figlia dello scrittore, Alma Salem, al link nel commento troverete la scheda del libro. Grazie mille!

L'IPOCAN edita il Vocabolario Arabo-Italiano (R. Traini) e la Grammatica di arabo (L. Veccia Vaglieri - M. Avino, 2011), riconoscendo uno sconto del 30% ai soci e del 15% agli studenti.

Le librerie dovranno rivolgersi al distributore ASEQ (Roma). L'Istituto per l'Oriente - la più antica realtà scientifica privata italiana di studi e ricerche sul Vicino Oriente moderno e contemporaneo, riconosciuto Ente Morale con Decreto del Presidente della Repubblica nel 1953 - è stato fondato il 13 marzo 1921. Fino agli anni Ottanta, ha goduto annualmente di un finanziamento ufficiale da parte

Normali funzionamento

23/04/2021

È uscita la pubblicazione dell'Istituto n. 130: "Jihadismo e carcere in Italia", che propone gli Atti di un apposito convegno.

È uscita la pubblicazione dell'Istituto n. 130: "Jihadismo e carcere in Italia", che propone gli Atti di un apposito convegno.

08/04/2021

È uscito il secondo libro di Mohammad Ali Amir-Moezzi sull'opera del dotto sciita Kulayni relativo al Corano.

È uscito il secondo libro di Mohammad Ali Amir-Moezzi sull'opera del dotto sciita Kulayni relativo al Corano.

22/02/2021

È uscito il Dīwān del poeta arabo-siculo Abū l-Ḥasan ‘Alī b. ‘Abd al-Raḥmān al-Ballanūbī (seconda metà dell’XI secolo), edito, tradotto e commentato da Ilenia Licitra, dell’Università di Catania (Collana Sicilia Islamica).

È uscito il Dīwān del poeta arabo-siculo Abū l-Ḥasan ‘Alī b. ‘Abd al-Raḥmān al-Ballanūbī (seconda metà dell’XI secolo), edito, tradotto e commentato da Ilenia Licitra, dell’Università di Catania (Collana Sicilia Islamica).

13/01/2021

Un altro tassello per ricordare convenientemente l'alto profilo intellettuale e umano di Taha Huseyn.
Dopo l'edizione integrale dei celeberrimi "Ayyām" e il dibattuto "Fī l-shiʿr al-ǧāhilī", esce ora "Conversazioni del mercoledì" (al-Ḥadīth al-arbaʿāʾ).

Un altro tassello per ricordare convenientemente l'alto profilo intellettuale e umano di Taha Huseyn.
Dopo l'edizione integrale dei celeberrimi "Ayyām" e il dibattuto "Fī l-shiʿr al-ǧāhilī", esce ora "Conversazioni del mercoledì" (al-Ḥadīth al-arbaʿāʾ).

03/12/2020

Il contributo alla letteratura araba contemporanea di Alfred Faraǧ

Il contributo alla letteratura araba contemporanea di Alfred Faraǧ

03/12/2020

Il surrealismo letterario non fu soltanto occidentale.

Il surrealismo letterario non fu soltanto occidentale.

25/11/2020

Prima edizione integrale del celebre e innovativo lavoro sulla poesia araba preislamica (Fī l-šiʿr al-ǧāhilī) di Ṭāhā Ḥuseyn.
Traduzione dall'arabo di Paola Viviani, per la Collana diretta da Naglaa Waly, in collaborazione editoriale con la GEBO (General Egyptian Book Organization / al-Hayʾa al-Miṣriyya al-ʿĀmma li-l-Kitāb) del Cairo.

Prima edizione integrale del celebre e innovativo lavoro sulla poesia araba preislamica (Fī l-šiʿr al-ǧāhilī) di Ṭāhā Ḥuseyn.
Traduzione dall'arabo di Paola Viviani, per la Collana diretta da Naglaa Waly, in collaborazione editoriale con la GEBO (General Egyptian Book Organization / al-Hayʾa al-Miṣriyya al-ʿĀmma li-l-Kitāb) del Cairo.

25/11/2020

Prima edizione integrale, tradotta dall'arabo da Umberto Rizzitano

Prima edizione integrale, tradotta dall'arabo da Umberto Rizzitano

[11/25/20]   Dopo gli “Ayyām” in versione integrale, tradotti da Umberto Rizzitano (che di Ṭāhā Ḥuseyn fu allievo), inclusi nella Collana dell’Istituto diretta da Monica Ruocco, è stata stampata in collaborazione con la egiziana GEBO (General Egyptian Book Organization/al-Hayʾa al-Miṣriyya al-ʿĀmma li-l-Kitāb) un’altra importante opera del grande Ṭāhā Ḥuseyn (che di Carlo Alfonso Nallino fu allievo nella laicizzante Università Egiziana), tradotta da Paola Viviani per la Collana dell’Istituto diretta da Naglaa Waly: il non meno celebre innovativo e polemico lavoro sulla poesia araba preislamica: “Fī l-šiʿr al-ǧāhilī”.

Ed è imminente la pubblicazione delle “Conversazioni del mercoledì” (Ḥadīth al-arbaʿāʾ) del grande pensatore e scrittore egiziano, tradotte da Isabella Passerini per la Collana dell’Istituto diretta da Isabella Camera d'Afflitto.

Il prossimo anno vedrà la luce - sempre nella Collana diretta da Isabella Camera 'Afflitto - un quarto lavoro del grande intellettuale egiziano: “Šaǧarat al-buʾs”, con cui si renderà il dovuto omaggio a uno dei massimi intellettuali del mondo arabo nel XX secolo, che con l’Italia e i suoi studiosi ha stabilmente intrattenuto solidi e proficui rapporti scientifici e amicali.

[09/23/20]   Il Presidente Claudio Lo Jacono annuncia con soddisfazione l'elezione il 23 settembre del Consigliere dell’Istituto Roberto Tottoli a nuovo Magnifico Rettore dell'Università degli studi di Napoli "L'Orientale".
Il resto del Consiglio di Amministrazione si unisce a lui nel felicitarsi con il Collega, augurandogli un sicuro proficuo lavoro.

[09/19/20]   Il Consiglio d’Amministrazione dell’Istituto annuncia con dispiacere la morte della Socia, professoressa Biancamaria Scarcia Amoretti, già ordinario di Islamistica nella Sapienza Università di Roma, ricordando le sue non comuni conoscenze e la sua vasta e significativa produzione scientifica nazionale e internazionale.

20/07/2020

Sono stati pubblicati gli
Studi in onore di Isabella Camera d’Afflitto

[07/04/20]   L’Istituto per l’Oriente C. A. Nallino di Roma è tra i finanziatori del progetto, grazie al direttore della sua Rassegna di Studi Etiopici, il Prof. Gianfrancesco Lusini.

[03/13/20]   Il Presidente Claudio Lo Jacono e il CDA dell’Istituto annunciano con dolore la morte, avvenuta a Roma, il 12 marzo 2020, del Prof. Vincenzo STRIKA, già Socio, redattore della rivista Oriente Moderno, Consigliere dell’Istituto per l’Oriente nel 1987-89, Direttore Scientifico nel 1990-92 e componente del Comitato Scientifico di Oriente Moderno fino a tutto il 2011.
Nato a Hvar (Croazia) il 12 aprile 1931, è stato Assistente di Lingua Araba a Venezia, Libero Docente di Storia dell’arte musulmana, insegnata a Venezia e a Napoli, e professore ordinario di Storia contemporanea dei paesi arabi all’Orientale di Napoli.
I funerali non possono essere tenuti per legge ma un sacerdote – che non può lasciare la chiesa ‒ benedirà il feretro di fronte alla residenza Villa Maria Laura (Via di Santa Giovanna Elisabetta 25) intorno alle ore 15,00 del 13 marzo.
Per chi a Roma volesse salutarlo è consigliabile indossare l’apposita mascherina.

[03/09/20]   Si comunica che, a causa delle misure di restrizione per preve**re e contenere il contagio da Coronavirus contenute nel DPCM del 1/3/2020, la Biblioteca dell'Istituto resterà chiusa fino a una data che sarà comunicata.
I corsi di lingua araba - così come le conferenze - sono di conseguenza sospesi.



La Segreteria seguirà un orario ridotto.

[02/12/20]   È stata completata ed è già in distribuzione, la prima edizione integrale de “I giorni” (al-Ayyām) di Taha Husein, nella storica traduzione annotata di Umberto Rizzitano.

30/01/2020

Lavoro di restauro a Grosseto di un Evangelario etiopico, nell’ambito di un finanziamento IPOCAN-ISMEO-Orientale di Napoli. Il responsabile di tale recupero è il Prof. Gianfrancesco Lusini dell’Orientale, direttore della Rassegna di Studi Etiopici, coedita dall’Istituto e dall’Università di Napoli “L’Orientale”.

22/01/2020

Il vice-Presidente, Prof. Massimo Papa (Roma - Tor Vergata), presenta a Doha (Qatar) al Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, i cataloghi dei manoscritti orientali della Series Catalogorum dell’Istituto, di cui è responsabile scientifico il consigliere Prof. Michele Bernardini (Orientale di Napoli).

06/12/2019

Piuculture

Ieri godibile presentazione all’Istituto per l’Oriente C. A. Nallino di Gilles Kepel del suo ultimo libro “Uscire dal caos” (Raffaello Cortina Editore).
Ha condotto l’evento il sempre bravo socio Paolo Di Giannantonio, del TG1.
Possiamo sperare per il 2020 in un nuovo libro di Gilles, per meglio capire il gihadismo: un’idra cui cresce subito una nuova testa quando una di esse viene tagliata.

"Uscire dal caos" è il frutto di quattro decenni di ricerche sul mondo arabo e musulmano e di esperienza sul campo da parte di Gilles Kepel.

📌Le prossime presentazioni a Roma:
➡️Giovedì 5/12 ore 17.00 all' Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino
➡️Venerdì 6/12 ore 18.30 in occasione di #MedDialogues
➡️Sabato 7/12 ore 12.00 a Più libri più liberi
Tutte le info 👇

[12/02/19]   Il Prof. Giorgio Levi Della Vida (semitista, ebraista, siriacista, arabista e islamista e gradevole scrittore ed elzevirista), tra i fondatori dell'Istituto per l'Oriente, è una gloria per i nostri studi e per l'Italia.
Fu tra i 12 professori universitari che rifiutarono di prestare l'osceno giuramento di fedeltà al Re e al regime fascista, venendo "dispensato" dalle autorità dal suo ruolo di professore ordinario alla Sapienza di Roma.
Con le leggi razziali, andò esule in USA, nella University of Pennsylvania a Philadelphia, lasciandovi tracce durature del suoi genio e del suo insegnamento, prima di tornare in Patria e riprendere con la consueta passione civile e scientifica il suo lavoro all'Università di Roma, occupando fino alla fine, con enorme prestigio nazionale e internazionale, la cattedra di Islamistica.

16/10/2019

La lectio magistralis del Prof. Victor M. Fernández della Universidad Complutense di Madrid, sul tema “The Jesuit missions in Ethiopia (1557-1633): an archaeological and architectural approach”, per le “Giornate di studi eritrei ed etiopici in memoria di Carlo Conti Rossini (1872-1949)”.
Il grande studioso salernitano ha onorato a lungo l’Istituto per l’Oriente con la sua attiva partecipazione nel CdA e l’Istituto lo ha ricordato oggi, col suo Presidente, a Napoli con immutata ammirazione e gratitudine.

14/10/2019

Il Presidente Lo Jacono col prof Adriano Rossi, socio linceo, sotto il ritratto di Federico Cesi ai Lincei.

04/05/2019

Venerdì 3 maggio, nella sede sociale dell’IPOCAN, splendida presentazione del libro
“Il Corano silente, il Corano parlante. Le fonti scritturali dell’Islam fra storia e fervore”
di Mohammad Ali Amir-Moezzi, dell’École Pratique des Hautes Études di Parigi, stampato dall’Istituto per l’Oriente C. A. Nallino.
Con l’Autore hanno parlato Claudio Lo Jacono e Carmela Baffioni, che ne ha curato la tradizione dal francese.

[11/20/18]   Per insormontabili difficoltà organizzative, la Giornata dedicata a Said, prevista per il 14 dicembre, è rinviata al 1° marzo 2019.
In quell’occasione, ai 3 oratori già previsti si aggiungerà il prof. Roberto TOTTOLI, dell’Università “L’Orientale” di Napoli, che parlerà de “L’islamistica e l’orientalismo: come leggere e descrivere l’Islam dopo Said”.
La Giornata avrà luogo alle 10,30 nella sede sociale di via A. Caroncini 19, a Roma.

[07/24/18]   Nuovi corsi 2018-19

11/09/2017

Photos from Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino's post

[07/16/17]   L'Istituto per l'Oriente C. A. Nallino annunzia con dolore l'immatura scomparsa del suo Socio, il prof. Agostino Cilardo, ordinario di Diritto Musulmano nell'Università di Napoli "L'Orientale", già Preside della sua Facoltà di Studi Arabo-Islamici e del Mediterraneo.
Funerali lunedì 17 alle ore 11 nella Chiesa di S. Anna in Costantinopoli, Via Costantinopoli, 9, 81054 San Prisco (Caserta).
L'indirizzo di casa è: Viale Trieste, 148 - 81054 S. Prisco (Ce)

[04/20/15]   La rivista Oriente Moderno, giunta ormai al suo 94º anno di pubblicazione, verrà indicizzata anche da Scopus.
Un grande riconoscimento per una rivista orientalistica di classe A.

academia.edu 09/02/2015

Call for Papers. Special issue of Oriente Moderno

academia.edu Call for Papers. Special issue of Oriente Moderno

[12/19/12]   Il Presidente, prof. Claudio Lo Jacono, parlerà giovedì 20 dicembre, alle ore 18,00, nella sede dell'Ufficio Culturale Egiziano (via delle Terme di Traiano, 13) sul tema:
"L'Egitto visto dagli Arabisti e dagli Orientalisti italiani"

07/11/2012

Il fondatore

[09/24/12]   Dal 2013 Oriente Moderno (già presente su JSTOR e prossimamente su EBSCO) sarà stampato e distribuito
dalla storica casa editrice E. J. Brill di Leida (Paesi Bassi).
La direzione scientifica e la programmazione della Rivista rimarrà esclusiva competenza dell'Istituto per l'Oriente C. A. Nallino.

[07/17/12]   Non si sta con le mani in mano. Leggere sotto:

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16925
presentata da
SOUAD SBAI
mercoledì 11 luglio 2012, seduta n.664

SBAI. -
Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro degli affari esteri, al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, al Ministro dell'interno, al Ministro per la cooperazione internazionale e l'integrazione.
- Per sapere - premesso che:

in Italia manca un network delle competenze universitarie nel campo delle scienze umane e sociali per il Mediterraneo e il Mondo Islamico;

il clima storico e politico, in piena primavera araba, impone di prendere coscienza, anche a livello giuridico e culturale, dell'avvicinamento delle due sponde del Mediterraneo;

è importante che la politica italiana faccia una scelta di lungo periodo, immaginando l'evoluzione complessa dei rapporti con i paesi musulmani;

è decisivo fare rete, per integrare le competenze presenti attualmente nelle università italiane ponendole al servizio del sistema Paese al fine di recuperare strategicamente un ruolo centrale nelle relazioni euro-mediterranee e, più in generale, verso il mondo arabo e islamico;

la presentazione degli studi in memoria del professor Francesco Castro, organizzata presso la Camera dei deputati il 9 luglio 2012, è stata l'occasione per ribadire l'esigenza di una rete strategica di competenze orientalistiche e giuridico-comparatistiche;

manca, a tutti gli effetti, in Italia un team sia umano che strutturale di persone ed esperti che sappiano relazionare e relazionarsi con il mondo arabo e che non siano pericolosamente vicini ad ideologie estreme e radicali;

sussiste, in Italia, una poca e cattiva conoscenza del fenomeno Islam e di tutte le sue reali connotazioni, laddove informazione distorta e insegnamenti di imam fai da te, non fanno altro che deviare la conoscenza da ciò che davvero la cultura e sfera giuridica islamica sono;

tutto questo crea dei veri e propri disastri nelle comunità e altrettanti scontri con la società civile italiana;

non esiste al momento un polo unico di esperti e di professionisti a cui le istituzioni o il mondo della cooperazione (terzo settore) possano rivolgersi con speranza di neutralità;

il progetto di istituire il centro interdisciplinare di studi sul Mondo Islamico (oggi dedicato a Francesco Castro) presso l'università di Roma «Tor Vergata» si realizza intorno a queste prospettive;

tale Centro, vista la sua natura pubblica e senza la necessità di dovere creare nuove e costose strutture, potrebbe diventare facilmente e in tempi rapidi un punto di riferimento per esponenti dell'amministrazione dello Stato o della progettazione strategica delle linee politiche;

l'istituto per l'Oriente «C.A. Nallino», che già associa le migliori competenze orientalistiche italiane e continua ad esistere ininterrottamente dal 1921 come uno dei centri nevralgici per chi voglia per avvicinarsi al mondo islamico e comprenderne la complessità, sarebbe il primo candidato a collaborare;

le risorse per la realizzazione di questo progetto potrebbero essere estrapolate prevalentemente dalla partecipazione a progetti di ricerca promossi a livello locale, nazionale ed europeo, oltreché dall'offerta di corsi di alta formazione post-laurea aperti a soggetti pubblici e privati;

in coerenza con gli obiettivi generali dell'Agenda Europa 2020, il centro potrebbe poi dedicarsi a specifici approfondimenti delle tematiche connesse con il programma di integrazione europea, nell'ottica di una crescita comune, solidale e sostenibile dei paesi membri;

mantenendo un'attenzione specifica alle comunità islamiche e alle istanze dei musulmani e delle musulmane presenti sui nostri territori, si potranno affrontare questioni connesse con: cittadinanza, giustizia e legalità - dialogo tra culture e identità presenti in Europa - protezione e integrazione sociale -:

se il Governo intenda prendere in considerazione tale prospettiva e opportunità;

se il Governo intenda porre in essere delle analisi di fattibilità e di sostenibilità del progetto in questione, lavorando per unire più realtà accademiche e creare quindi un sapere condiviso e utile alla collettività;

se il Governo intende studiare eventualmente una formula alternativa a quella presentata per ve**re incontro alle necessità, di vario genere, che insistono in relazione all'arrivo dei migranti di origine arabo-islamica in Italia, la cui presenza sul territorio va valutata e gestita al meglio. (4-16925)

[07/15/12]   Dona il 5 per mille dell'IRPEF

La legge 296/2006 ha riconosciuto l'Istituto tra i soggetti (onlus, associazioni di promozione sociale e associazioni riconosciute) intestatari del diritto di percepire il 5 x 1.000 dei redditi dei contribuenti che lo volessero indicare nella loro dichiarazione annuale.

COME FARE

Nel modulo della dichiarazione dei redditi (730, CUD, Unico) si trova un riquadro ad hoc per il 5 x 1.000 Basterà firmare nel primo riquadro a sinistra "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale delle associazioni di promozione sociale, ecc."

Riportare quindi, sotto la propria firma, il codice fiscale dell'Istituto per l'Oriente (senza C. A. Nallino):

00815280581

Nel ringraziare tutti coloro che vorranno sostenerci, ricordiamo che ciò contribuirà a mantenere e ad accrescere il nostro impegno istituzionale, che prosegue con la stessa passione e dedizione da oltre 90 anni.

N.B. La scelta della destinazione dell'8 x 1.000 dell'IRPEF e quella del 5 x 1.000 non sono in alcun caso alternative fra loro.

Pertanto possono essere espresse entrambe le scelte.

[07/15/12]   L'Istituto per l'Oriente esorta gli interessati agli acquisti a rivolgersi direttamente alla sede romana di via Caroncini 19 (00197 Roma).
Il distributore infatti non sta operando e si conta di sostituirlo entro il mese di luglio 2012.
Sconti consueti garantiti a librerie e Soci

Ubicazione

Digitare

Prodotti

Riviste (Oriente Moderno,Quaderni di Studi Arabi, Eurasian Studies e Rassegna degli Studi Etiopici, ArabLit), grammatiche, vocabolari, saggi di storia, società e cultura letteraria, conferenze, seminari, tavole rotonde, presentazione di libri, corsi di lingue (arabo, turco e persiano, cultura islamica), per lo più svolti da docenti madrelingua.

Telefono

Indirizzo


Via Alberto Caroncini 19
Rome
00197

Orario di apertura

Lunedì 09:00 - 13:00
15:30 - 18:30
Martedì 09:00 - 13:00
15:30 - 18:30
Mercoledì 09:00 - 13:00
15:30 - 18:30
Giovedì 09:00 - 13:00
15:30 - 18:30
Venerdì 09:00 - 13:00
15:30 - 18:30
Altro Scuola Rome (vedi tutte)
La giungla dei cuccioli La giungla dei cuccioli
Viale Delle Medaglie D’oro 106
Rome, 00136

Asilo Nido Scuola Dell’infanzia

RomaCani RomaCani
Via Degli Armentieri, 19
Rome, 00178

nato dal desiderio di diffondere una nuova concezione del rapporto uomo-cane. Recupero comportamentale per cani di qualsiasi età, anche A DOMICILIO!!

Highlands Institute Roma Highlands Institute Roma
Viale Della Scultura 15
Rome, 00144

Highlands - Istituto Paritario con Indirizzo Internazionale. Scuola dell'Infanzia, Primaria, e Secondaria di I gr.; Liceo Linguistico e Scientifico con curriculum internazionale Cambridge. Educazione per affrontare il mondo, formazione per cambiarlo

Scuola Di Recitazione Teatro Stabile Del Giallo Scuola Di Recitazione Teatro Stabile Del Giallo
VIA AL SESTO MIGLIO 78
Rome, 00189

Scuola di Recitazione del Teatro Stabile del Giallo. Laboratori per adulti, adolescenti e bambini. Per Info contattare il numero 389 26 87 861

Super Baby Sitter Super Baby Sitter
Via Sorelle Tetrazzini, 39
Rome, 00100

www.dragoland.it

Big Ben College Big Ben College
Via Aurelio Saffi 28. Santa Marinella. 00058 Roma (RM) Italia
Rome, [email protected]

English language teaching. Roma.Fun +Effective for kids & adults. Innovative techniques using film, music, improvisation. Exams. Also dialect and accent.

DITALS Roma - Koiné Centre DITALS Roma - Koiné Centre
Via Tuscolana, 4
Rome, 00182

Corsi di formazione DITALS (I e II livello) con Koiné, per Docenti di Italiano e/o aspiranti Insegnanti di Italiano L2/LS. Sito: www.koinecentre.com - Email: [email protected] - Tel. e WA 392.0904668 - IG: koinecentroditalsroma

Counselling Artistico Counselling Artistico
Via G.Ansaldo, 6
Rome, 00154

Formazione professionale per chiunque lavora nelle relazioni umane.

IIS EMERY ROMA IIS EMERY ROMA
Via Carlo Emery 97
Rome, 00188

Istituto commerciale e professionale

ITCCA Roma ITCCA Roma
Rome

La ITCCA Roma è la filiale romana della ITCCA Centro Italia, Scuola nazionale di TaiJi Quan e Qi Gong della ITCCA (International Tai Chi Chuan Association) diretta dal M° Leonardo Castelli, VI Generazione Famiglia Yang e Discepolo del GM° Chu King Hung

Riverside Music School Riverside Music School
Via Della Cava Aurelia 155
Rome, 00165

Centro attività musicali, scuola di musica, seminari, masterclass, organizzazione concerti. Siamo in Via della Cava Aurelia 155 - Roma. Infoline: 339 6840876 Mail: [email protected]idemusicschool.com