Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici

La Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici della Sapienza Università di Roma propone 4 curr

Normali funzionamento

30/08/2023
22/05/2023

Venerdì 26 maggio, alle ore 18 presso Casa delle Letterature, si svolgerà il settimo incontro del ciclo epigrafico Storie su pietra, a cura di Giorgia Maria Annoscia in collaborazione con Casa delle Letterature – Biblioteche di Roma e Oratorio di San Filippo Neri, che quest’anno è dedicato a La vita nella Roma medievale attraverso le iscrizioni. Beatrice Luci (Sapienza Università di Roma) dialogherà con Agnese Bevilacqua (Sapienza Università di Roma) su La famiglia Porcari nel Rione Pigna: palazzi, chiese e contese.

Per ulteriori informazioni: https://www.bibliotechediroma.it/opac/news/storie-su-pietra-la-vita-nella-roma-medievale-attraverso-le-iscrizioni/31656

28/04/2023

Venerdì 5 maggio, alle ore 18 presso Casa delle Letterature, si svolgerà il sesto incontro del ciclo epigrafico Storie su pietra, a cura di Giorgia Maria Annoscia in collaborazione con Casa delle Letterature – Biblioteche di Roma e Oratorio di San Filippo Neri, che quest’anno è dedicato a La vita nella Roma medievale attraverso le iscrizioni. Ivana Ait (Sapienza Università di Roma) dialogherà con Federica Cosenza (Università di Heidelberg) su I luoghi delle arti e dei mestieri nella Roma bassomedievale.

Per ulteriori informazioni: https://www.bibliotechediroma.it/opac/news/storie-su-pietra-la-vita-nella-roma-medievale-attraverso-le-iscrizioni/31656

https://youtube.com/shorts/EfVbtnN_e6A

06/04/2023

Venerdì 14 aprile, alle ore 18 presso Casa delle Letterature, si svolgerà il quinto incontro del ciclo epigrafico Storie su pietra, a cura di Giorgia Maria Annoscia in collaborazione con Casa delle Letterature – Biblioteche di Roma e Oratorio di San Filippo Neri, che quest’anno è dedicato a La vita nella Roma medievale attraverso le iscrizioni. Andrea Fara (Sapienza Università di Roma) dialogherà con Lorenzo Curatella (Università di Heidelberg) su Epigrafia e identità: famiglie signorili e baronali a Roma nel Medioevo.

Per ulteriori informazioni: https://www.bibliotechediroma.it/opac/news/storie-su-pietra-la-vita-nella-roma-medievale-attraverso-le-iscrizioni/31656

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 07/12/2022

Il 16 dicembre presso l’Aula Odeion della Facoltà di Lettere e Filosofia si terrà la prima edizione di Parliamone tra Allievi sul tema Percorsi e buone pratiche, iniziativa promossa dalle allieve e gli allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici. La giornata di studio si articolerà in tre momenti: Parliamone da Allievi, presentazione delle ricerche svolta da allieve, allievi ed alumni della SSBA; una Tavola Rotonda sul tema Percorsi e buone pratiche alla quale interverranno Barbara Barbaro (Funzionaria SABAP Viterbo ed Etruria Meridionale), Alessandro D'Alessio (Direttore Parco Archeologico di Ostia Antica), Marzia di Mento (MDM Archeologia), Fabrizio Vallelonga (Direttore Museo Nazionale Etrusco di Chiusi), specialisti impegnati in vari campi del settore archeologico; infine un Aperitivo di confronto, un momento informale per discutere sugli argomenti trattati nella giornata.

07/04/2022

Nell'ambito dei corsi di Museologia e Allestimento e installazioni multimediali e interattive si è svolta il 4 aprile la visita al Parco Archeologico del Colosseo, assieme agli allievi erano presenti i docenti dei due insegnamenti ed il Direttore della Scuola.
Gli allievi sono stati accolti dalla dottoressa Alfonsina Russo, direttrice del Parco Archeologico, ed accompagnati dalla dottoressa Roberta Altieri, funzionaria del Parco Archeologico. Le due archeologhe hanno mostrato grande attenzione e disponibilità nei confronti degli allievi della SSBA fornendo un'ottima occasione di dialogo tra questa importantissima istituzione ed un folto gruppo di giovani archeologi proiettati verso il futuro guardando verso il passato.

Elezioni scuola | Dipartimento di Scienze dell'Antichità 09/11/2021

ELEZIONI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI

Domani 10 novembre 2021 si terranno, dalle ore 9 alle 15, le elezioni dei rappresentanti degli allievi nel Consiglio della di Specializzazione in Beni Archeologici.
Il regolamento prevede l'elezione di un massimo di n. 6 rappresentanti garantendo parità di genere.

Il voto si svolgerà accedendo al link: https://www.antichita.uniroma1.it/elezioni-scuola
Si accede con il proprio indirizzo mail e si aprirà un'ulteriore pagina dove votare.

SARÀ GARANTITO L'ASSOLUTO ANONIMATO.

La rappresentanza degli allievi partecipa ai consigli della scuola ed è lo strumento per dialogare con la direzione e proporre mozioni.

Elezioni scuola | Dipartimento di Scienze dell'Antichità

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 11/10/2021


Quante epigrafi ci sono nelle chiese di Roma? Gli della sono alle prese con le ricognizioni epigrafiche nelle chiese di nel della Prof.ssa Giorgia Annoscia. Tantissime sono le chiese che conservano nei vari Rioni romani una sorprendente quantità di documenti epigrafici medievali.

Ogni gruppo di specializzandi ha il compito di recarsi presso alcune chiese, suddivise per Rione, e di fotografare, schedare e poi studiare le epigrafi medievali. Durante i sopralluoghi, gli studenti imparano a usare gli strumenti della fotogrammetria e a schedare le iscrizioni annotandone il luogo di conservazione, la precipua collocazione e il materiale del supporto. Saranno poi fornite informazioni sullo stato di conservazione del manufatto epigrafico nonché le sue misure. Seguono veloci annotazioni paleografiche sulle tipologie scrittorie utilizzate.

Il laboratorio, oltre a essere fondamentale per acquisire i primi strumenti di analisi delle fonti epigrafiche, offre agli studenti l'opportunità di recarsi nelle chiese storiche di Roma, accedendo anche in spazi solitamente chiusi al pubblico ovvero poco noti, come chiostri, sagrestie e cortili interni.

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 29/09/2021



Tra giugno e luglio gli sono stati coinvolti nella campagna di scavo diretta dal Prof. Paolo Carafa presso le pendici meridionali del .
Gli hanno indagato settori di questa parte del Palatino, che ancora non è stata sistematicamente esaminata e di cui le funzioni e destinazioni sono ancora incerte e in via di studio.

La di ha aperto nuovi scenari e nuove ipotesi sulla funzione di questa zona del Palatino, luogo simbolo di e palinsesto territoriale per eccellenza.

Gli allievi hanno studiato i rapporti murari di un settore delle pendici. Successivamente una parte di questo settore è stato indagato a livello stratigrafico. Dopo una fase di iniziale disboscamento, è iniziato lo scavo, e le indagini proseguiranno per completare il quadro di una stratificazione complessa.

Content credit: Serena Santoni

per studiare

PS: restano 24 h per completare la domanda al concorso di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici students.sapienzaroma

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 23/09/2021

⌛Entro il 30 settembre va stampato e pagato il bollettino utilizzando il “codice corso”.

Il bollettino è contemporaneamente autocertificazione e domanda di partecipazione al .
La data di pagamento equivale a data di presentazione della domanda.
La ricevuta di pagamento andrà esibita il giorno della prova.

⚠️Nota bene! Sul sito della (Link in bio) trovi, oltre al Bando, i PDF degli allegati da utilizzare per completare al meglio la domanda.

➡️Allegato 1 è il fac-simile della domanda di partecipazione: ricordati di indicare il curriculum!

➡️Allegato 2 è il fac-simile della DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETA'. Qui vanno elencati tutti i documenti che compongono la tua domanda e per i quali presenti copie, di cui dichiari la conformità. Per esempio, qui devi elencare tutti gli attestati (scavi, ricognizioni, perfezionamento, etc) che avrai inviato.

➡️Allegato 3 è il fac-simile della DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE DEL TITOLO ACCADEMICO, in cui elencherai gli esami sostenuti, i CFU e il voto.

➡️Allegato 4 è l’elenco di tutti i documenti presentati.

Perché si possano valutare i titoli di c) pubblicazioni d), profilo curriculare, e) scavi e ricognizioni devi inviare i PDF delle pubblicazioni e le copie di tutti gli attestati delle attività che hai dichiarato (scavi, schedature, ricognizioni, etc).

Link al bando: https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/news/bando-di-concorso-lammissione-alla-scuola-di-specializzazione-beni-archeologici-aa-2021-2022

per studiare

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 20/09/2021

REMINDER

C’è tempo fino al 30 settembre per presentare la domanda al concorso di ammissione alla di Specializzazione in Beni Archeologici.

La prova scritta è prevista per il 4 ottobre 2021 (dalle ore 9) in Aula del Partenone, CU003.

La prova orale è prevista per i giorni 7 e 8 ottobre 2021 (ore 9-19) in Sala Tesi Facoltà di Lettere, CU003.

Per tutte le informazioni consultare il bando al link:

https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/news/bando-di-concorso-lammissione-alla-scuola-di-specializzazione-beni-archeologici-aa-2021-2022

I testi per prepararsi alla prova sono presenti al link:

https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/news/testi-consigliati-la-preparazione-al-concorso-di-ammissione-aa-2021-2022

per studiare

17/09/2021

Gli della Scuola sono impegnati nello alle pendici nord-orientali del , all’interno del Parco Archeologico del Colosseo.

Lo scavo, in concessione dal Ministero della cultura, si affaccia sulla piazza del , uno dei più celebri luoghi simbolo della città, e contribuisce a conoscere l’evoluzione del sito a partire dall’età del Ferro e fino all’età post-antica.

Conoscete l'origine la parola palazzo?
Il Palatino, da cui palatium e quindi palazzo, fu sede tra l’altro delle dimore imperiali. Si tratta di un palinsesto ricco di memorie e tracce, fondamentale per conoscere l'evoluzione urbanistica di Roma e per la comprensione delle dinamiche insediative.

Da anni Sapienza conduce scavi in quest’area, contribuendo a comprendere, ricostruire e narrare la storia del sito durante tutte le sue trasformazioni nel tempo.

Attualmente lo scavo ha raggiunto gli interri relativi all’abbandono di un imponente monumento a più piani di età imperiale costruito in seguito all’incendio sviluppatosi sotto Nerone nel 64 d.C., e divampato proprio in prossimità di quest’area. La sua costruzione ha portato ad un completo cambiamento della topografia palatina che fu ricostruita sopra a metri di interro e rettificata rispetto agli orientamenti precedenti.

Uno scavo che affonda le proprie radici nel cuore di Roma e dimostra l'importanza della costanza e continuità della Ricerca.

per studiare

Bando di concorso per l'ammissione alla scuola di specializzazione in beni archeologici a.a. 2021-2022 | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 10/09/2021

⚠ PUBBLICATO IL BANDO PER IL CONCORSO DI AMMISSIONE ALLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI ARCHEOLOGICI A.A. 2021/2022

⌛️La scadenza per presentare la domanda è il 30 settembre 2021

per studiare

Bando di concorso per l'ammissione alla scuola di specializzazione in beni archeologici a.a. 2021-2022 | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Sulla pagina https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/modalita-di-ammissione è stato pubblicato il Bando relativo al concorso di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici per l'anno accademico 2021-2022.

Modalità di ammissione | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 10/09/2021

Sulla pagina https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/modalita-di-ammissione è stato pubblicato il Bando relativo al concorso di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici per l'anno accademico 2021-2022.

La scadenza per presentare la domanda è prevista per il 30/09/2021.

Modalità di ammissione | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Dal 2021, il concorso di ammissione ammette un massimo di 60 allievi. Prevede una prova scritta basata sul riconoscimento di 5 immagini (relative a manufatti, strutture, contesti, planimetrie, etc.) pertinenti al curriculum prescelto: i testi di riferimento sono indicati di anno in anno. 

Pyrgi | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 01/09/2021

Gli della Scuola sono impegnati nello di Pyrgi Sapienza

Il progetto di ricerca è incentrato sull’analisi del rapporto tra , uno dei principali centri d’Etruria e del antico, e , il suo principale porto e avamposto sul mare, collegato alla città da un monumentale percorso viario.

L’insediamento di Pyrgi ha svolto differenti funzioni (porto, abitato, grande santuario marittimo frequentato da greci e fenici) grazie alla sua favorevole ubicazione lungo le rotte tirreniche. Grazie all'abbandono successivo alla fase della “romanizzazione”, rappresenta un eccezionale caso-studio per la possibilità di condurre un’indagine su larga scala delle differenti componenti del suo assetto urbanistico.

per studiare

Pyrgi | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Le ricerche nel comprensorio di Pyrgi rappresentano una delle imprese di più lunga durata condotte dal Dipartimento di Scienze dell’Antichità della Sapienza, finanziata da molti anni nel quadro dei “Grandi Scavi” di Ateneo. Il progetto di ricerca è incentrato sull’analisi del rapporto tra...

Testi consigliati per la preparazione al concorso di ammissione a.a. 2021-2022 | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 24/08/2021

"Get Ready!"

Preparati al concorso di ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici alla Sapienza.
La prova scritta consiste nel riconoscere e commentare criticamente 5 immagini (relative a manufatti, strutture, contesti, planimetrie, etc.) pertinenti al curriculum prescelto.

Di seguito il link con l'elenco dei testi consigliati per la preparazione alla prova scritta del concorso, da cui verranno selezionate le immagini.

per studiare

https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/news/testi-consigliati-la-preparazione-al-concorso-di-ammissione-aa-2021-2022

Testi consigliati per la preparazione al concorso di ammissione a.a. 2021-2022 | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 19/08/2021

LABORATORIO: MOZIA

Le attività del Laboratorio Ceramica e del Laboratorio Reperti affiancano Missione Archeologica a Mozia .

Gli specializzandi partecipano ai lavori sui materiali dello scavo, che vengono restaurati in maniera preliminare, disegnati, fotografati e schedati nel sistema informatico durante lo scavo, nonché collocati nei magazzini.

I partecipanti sono parte attiva nello svolgimento degli eventi promossi ed organizzati dalla Missione archeologica a Mozia nell’ambito della Terza Missione, in collaborazione e accordo con la Fondazione G. Whitaker e la Soprintendenza BBCCA di Trapani.

Info: https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/scavo-archeologico-mozia #

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 17/08/2021

SCAVI E RICOGNIZIONI: MOZIA 2

La Missione Archeologica a Mozia della Sapienza Università di Roma è diretta da Lorenzo Nigro, ripresa nel 2002 dopo 9 anni d’interruzione delle attività. L’intenzione è di completare le ricerche intraprese e aprire nuovi importanti campi d’indagine.

Nel riprendere le attività sul campo la Missione si è prefissa tre obiettivi scientifici strategici:

1) chiarire la struttura architettonica, la funzione, la stratigrafia e la cronologia del Kothon e dell’Area Sacra ad esso collegata;

2) ottenere una sequenza stratigrafica nell’abitato tramite lo scavo di una “step trench” sul fianco occidentale dell’Acropoli, indagando le fasi dell’età del Bronzo dell’abitato;

3) riprendere lo scavo del Tempio di Melqart (c.d. Cappiddazzu), al fine di chiarirne la stratigrafia e l’architettura delle fasi più antiche;

4) riprendere l’esplorazione archeologica delle mura nel settore occidentale dell’isola, in particolare presso la Torre 6, e settentrionale presso la Porta Nord, nonché nella parte compresa tra la torre 1 e la Torre Orientale a nord-est, in vista della pubblicazione definitiva del sistema difensivo, già ampiamente indagato nella regione orientale dell’isola da Antonia Ciasca.

I lavori sono condotti da un’équipe di archeologi della Sapienza (ricercatori e dottorandi), affiancati da architetti, topografi, disegnatori e restauratori, cui si aggiungono ogni anno studenti del corso di laurea in Scienze Archeologiche e Archeologia, e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, oltre a studenti stranieri che ne facciano richiesta. Priorità nella partecipazione viene data ai laureandi in Archeologia fenicio-punica e Archeologia del Vicino Oriente.

Info: https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/scavo-archeologico-mozia #

Scavo archeologico a Mozia | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 13/08/2021

SCAVI E RICOGNIZIONI: MOZIA 1

L’attività di ricerca archeologica a Mozia dell’Università di Roma Sapienza si deve all’iniziativa di Sabatino Moscati, allora (1964) direttore dell’Istituto di Studi del Vicino Oriente (dal 1983 la Sezione Vicino Oriente del Dipartimento di Scienze Storiche, Archeologiche e Antropologiche dell’Antichità) e alla felice collaborazione instaurata da Antonia Ciasca, direttrice della Missione, con Vincenzo Tusa, allora Soprintendente alle Antichità della Sicilia Occidentale.

Gli scavi degli archeologi romani e siciliani hanno interessato il Tofet (1964-1974, 1993) e tutto il circuito orientale e settentrionale delle mura dell’antica città fenicio-punica (1975-1992), con risultati resi noti in una serie di nove volumi e numerose pubblicazioni preliminari da Antonia Ciasca, luminosa figura di archeologo da campo, che per più di tre decenni è stata, nella più grande discrezione, uno tra i maggiori studiosi europei di antichità fenicio-puniche.

La Missione archeologica a Mozia della Sapienza ha visto la partecipazione di molti validi studiosi da Giovanni Garbini a Maria Giulia Amadasi, Serena Cecchini, Gabriella Scandone Matthiae, Isabella Verger, per citare solamente i più noti. L’approccio scientifico della Scuola Romana era ed è caratterizzato dall’attenzione posta alla prospettiva storica, sostanziata da un accurato metodo di scavo stratigrafico.

Sono stati proprio Antonia Ciasca e Vincenzo Tusa, anch’egli formatosi nella prestigiosa Scuola Nazionale di Archeologia della Sapienza (oggi la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici), a fissare la stratigrafia e la cronologia delle mura e del Tofet di Mozia e a indirizzare, per la prima volta in una prospettiva storica, le ricerche nella città fenicia.

Scavo archeologico a Mozia | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici L’attività di ricerca archeologica a Mozia dell’Università di Roma “La Sapienza” si deve all’iniziativa di Sabatino Moscati, allora (1964) direttore dell’Istituto di Studi del Vicino Oriente (dal 1983 la Sezione Vicino Oriente del Dipartimento di Scienze Storiche, Archeologiche e Antro...

Dal frammento al contesto: analisi dei materiali archeologici dalla città medievale di Cencelle (VT) | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 06/08/2021

LABORATORI: DAL FRAMMENTO AL CONTESTO: ANALISI DEI MATERIALI ARCHEOLOGICI DALLA CITTÀ MEDIEVALE DI CENCELLE

I della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici offrono l’opportunità agli allievi di approfondire i temi dei diversi insegnamenti come attività autonome.

Il laboratorio “DAL FRAMMENTO AL CONTESTO: ANALISI DEI MATERIALI ARCHEOLOGICI DALLA CITTÀ MEDIEVALE DI CENCELLE” si incentra sullo studio dei materiali archeologici (ceramica, vetro, metallo) rinvenuti nello scavo della città medievale di Cencelle (VT) e provenienti da distinti contesti archeologici afferenti sia alle nuove aree di indagine sia ai quartieri artigianali e abitativi indagati in passato.

Lo specializzando collabora al riconoscimento e alla schedatura del manufatto, a cui fa seguito la sua ricostruzione grafica mediante disegno manuale e successiva digitalizzazione in CAD e, infine, l’identificazione stilistica e cronologica tramite confronti.

Alla fine del Laboratorio, lo specializzando sarà in grado di associare i manufatti ai contesti di provenienza come pure di inferirne la cronologia di riferimento.

Info: https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/dal-frammento-al-contesto-analisi-dei-materiali-archeologici-dalla-citt%C3%A0-medievale-di-cencelle-vt

Dal frammento al contesto: analisi dei materiali archeologici dalla città medievale di Cencelle (VT) | Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Il Laboratorio si incentra sullo studio dei materiali archeologici (ceramica, vetro, metallo) rinvenuti nello scavo della città medievale di Cencelle (VT) e provenienti da distinti contesti archeologici afferenti sia alle nuove aree di indagine sia ai quartieri artigianali e abitativi indagati in p...

Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 04/08/2021

SCAVI E RICOGNIZIONI: CENCELLE
Lo di Leopoli-Cencelle, diretto da F.R. Stasolla docente di Archeologia Medievale alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, rappresenta un unicum nel panorama archeologico nazionale e internazionale: il sito è oggetto da oltre venticinque anni di scavi archeologici che hanno riportato alla luce una civitas medievale fondata nell’854 da papa Leone IV e con continuità di vita almeno fino al XVII secolo, seppur come tenuta agricola.

I momenti della vita urbana trovano ampio riscontro nelle evidenze archeologico-architettoniche della città, a partire dalla poderosa cerchia muraria (di 740 m) che cinge l’abitato di 4 ettari nel quale si stagliano la maestosa basilica di S. Pietro, l’antistante polo civile, il presidio militare, i quartieri abitativi e produttivi.

A questi ‘spazi dei vivi’, ricostruiti anche grazie alle migliaia di reperti ceramici, vitrei, metallici e lapidei rinvenuti, fanno da contraltare gli ‘spazi dei morti’, tra cui il grande cimitero bassomedievale che, i suoi oltre 900 individui finora riportati alla luce, rappresenta un eccezionale caso di studio.

La durata dello scavo è di 6 settimane, dal 6 settembre al 15 ottobre 2021.

Info: https://web.uniroma1.it/scuola_beniarcheologici/cencelle-vt

Photos from Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma's post 29/07/2021
Photos from Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici's post 13/07/2021

VIAGGIO STUDIO

Gli studenti della Scuola protagonisti del viaggio di istruzione 2020/2021, che ha avuto come meta Napoli e l'area circumvesuviana.


Storia, archeologia, musei? Non solo. Finalmente uno spazio adatto per affrontare punti di forza, dubbi, incertezze e curiosità che animano la carriera di chi si occupa di tutelare, valorizzare e amministrare il patrimonio archeologico e gli effetti economici sul territorio, attraversando con i professionisti dell’archeologia diverse tappe e vari periodi e fasi della Storia nel territorio campano: una grande occasione di scambio e conoscenza tra i professionisti della cultura.

1
Conoscete già l’allestimento della Collezione Magna Grecia del Man Napoli ? Gli studenti l’hanno visitata in vita del tutto eccezionale, intervistando il personale dell’Ufficio Mostre del Museo. A seguire la visita al Ercolano - Parco Archeologico dove gli studenti sono stati accolti da Direttore e sono stati guidati dagli operatori didattici.

2
Tra i percorsi suggestivi del Pompeii - Parco Archeologico, gli studenti hanno conosciuto e intervistato il Direttore circa il funzionamento del sito e il rapporto tra pubblico e territorio.

3
Un ulteriore salto nel tempo verso il Parco Archeologico Naturalistico di Longola dove ammirare le riproduzioni e la ricostruzione del villaggio preistorico, luogo di aggregazione e inclusione per il territorio della Valle del Sarno.

Com’è possibile entrare a far parte di questo settore? Quali sono le esigenze che i dirigenti devono affrontare nella realtà lavorativa quotidiana? Come comunicare l'archeologia? Quali sono i nuovi scenari dei luoghi della cultura? Queste sono solo alcune delle domande che sono emerse.

È tempo di intercettare il ritmo del tempo e ridisegnarne lo spirito.

Laboratorio Archeologia Pubblica San Lorenzo 12/07/2021

Gli allievi del Laboratorio di Archeologia Pubblica (a.a. 2019-2020), coordinati dal prof. Andrea Cardarelli e dalle prof.sse Cecilia Conati Barbaro e Giorgia Maria Annoscia, hanno realizzato un video divulgativo sulla storia del quartiere universitario di San Lorenzo ripercorrendo a piedi il tratto della via Tiburtina dall'omonima Porta fino alla Città del Sole con quattro approfondimenti dal taglio storico-artistico e archeologico.
Il primo è dedicato alla Porta Tiburtina e alle limitrofe mura aureliane; segue poi l'approfondimento sul Parco dei Caduti che richiama alla mente i drammi del Novecento vissuti dal quartiere e, in particolare, il bombardamento del ‘43 cui è dedicato il murales realizzato dal collettivo Guerrilla Spam.
La terza tappa del percorso è il piazzale e la basilica di San Lorenzo fuori le mura con il limitrofo cimitero monumentale del Verano. Infine si perviene alla moderna Città del Sole dove si ripercorrono i ritrovamenti archeologici riportati alla luce dagli scavi effettuati per l'edificazione del complesso.
Partendo da questi luoghi di 'passaggio quotidiano', gli allievi della Scuola hanno raccontato la storia di San Lorenzo dalla preistoria all'età contemporanea.



https://www.youtube.com/watch?v=hu1Ux-OHnoc&t=5s&ab_channel=ScuoladiSpecializzazioneinBeniArcheologici

Laboratorio Archeologia Pubblica San Lorenzo Gli allievi del Laboratorio di Archeologia Pubblica (a.a. 2019-2020), coordinati dal prof. Andrea Cardarelli e dalle prof.sse Cecilia Conati Barbaro e Giorgi...

Vuoi che la tua scuola/universitàa sia il Scuola/università più quotato a Rome?

Clicca qui per richiedere la tua inserzione sponsorizzata.

Ubicazione

Indirizzo

Piazzale Aldo Moro 5
Rome
00185
Altro Rome scuole/università (vedi tutte)
IED Roma IED Roma
Via Alcamo 11
Rome

IED Roma Official Fan Page IED è una Scuola, un hub creativo, un network internazionale di alta formazione con sedi in Italia, Spagna e Brasile.

A1 Institute A1 Institute
Via Nazionale 18
Rome, 00184

Ripetizioni e recupero debiti per tutte le scuole di ogni ordine e grado. Scuola di lingue straniere

St. Stephen's School St. Stephen's School
Via Aventina 3
Rome, 00153

Non-profit, non-denominational, co-educational, American international day & boarding IB World School

ACE ACE
Viale Romania 32
Rome, 00197

ACE - Association for Culture and Entertainment

GEMA Business School GEMA Business School
Via Vincenzo Lamaro, 51
Rome, 00173

Una Business School che dal 1982 opera nella formazione con Master Post Laurea ed Executive Master.

Sapienza Sapienza
Rome

Saint Louis College of Music Saint Louis College of Music
Via Baccina 47
Rome, 00184

La scuola di musica jazz, rock, blues in Italia! Dal 1976

ISIA Roma Design ISIA Roma Design
Piazza Della Maddalena 53
Rome, 00186

La Prima Scuola Pubblica di Design in Italia, modello innovativo per formazione, ricerca e progettaz

World Store US World Store US
Via Crescenzio 17A
Rome, 00193

Quasar Institute for Advanced Design è l’Accademia d’eccellenza per la formazione negli ambiti del design e della comunicazione visiva e multimediale. Accreditata al MUR , rilascia titoli accademici e specializzazioni valide in tutto il mondo.

Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione «AUXILIUM» Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione «AUXILIUM»
Via Cremolino, 141
Rome, 00166

Coltiviamo il talento di educare: http://www.pfse-auxilium.org

Istituto Internazionale Paritario Giovanni Paolo II Istituto Internazionale Paritario Giovanni Paolo II
Corso Duca Di Genova, 157
Rome, 00121

Il futuro si costruisce oggi. A piccoli passi.

Accademia Costume & Moda Accademia Costume & Moda
Via Della Rondinella 2
Rome, 00198

"The Accademia di Costume e di Moda is a laboratory of ideas and research" - (Rosana Pistolese - Fou