Istituto Comprensivo Mazzini

Dirigente Scolastico Nicola Labate

- BUON PASTORE - CRISTO RE

MEAA89401Q - Scuola dell'Infanzia

- BUON PASTORE - CRISTO RE

MEEE894011 - Scuola Primaria

- S.M."MAZZINI" MESSINA

MEMM89401X - SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Normali funzionamento

09/12/2023

"Vi aspettiamo per vivere il Natale in Musica"

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 09/12/2023

I nostri bambini delle Quarte e delle Quinte della Scuola Primaria "Buon Pastore - Cristo Re" sono a lavoro per preparare il prossimo Open Day del 17 dicembre 2023. Bravi, grazie a loro, agli insegnanti. Antonio Cirinna’- Eugenia Colosi, Laura Borsurgi, Cinzia Molonia,Maria Luisa Miano, Francesca Barbera, le Assistenti Asacom Angela e Daniela.

08/12/2023

CANTIAMO INSIEME IL NATALE

È con grande gioia e spirito natalizio che vi invitiamo a partecipare al suggestivo "Concerto di Natale" della Scuola Mazzini! In questo periodo magico dell'anno, desideriamo diffondere la gioia, la speranza e l'unità attraverso la straordinaria lingua universale della musica.

Il nostro concerto di Natale sarà un'esperienza indimenticabile, arricchita dalle voci e dalle performance straordinarie dei nostri talentuosi studenti provenienti dalla scuola dell'infanzia, dalla primaria e dalla secondaria di primo grado.

Durante la serata, assisterete a esibizioni coinvolgenti che spazieranno dai classici canti natalizi a reinterpretazioni moderne, il tutto arricchito dalla creatività dei nostri giovani musicisti. . In questo periodo particolarmente delicato per la nostra Nazione e per diverse parti del mondo, è fondamentale soffermarci sul vero significato della parola PACE. Questo evento non solo renderà omaggio alla tradizione natalizia, ma ci offrirà anche l'opportunità di riflettere sui valori di solidarietà, amore e speranza che rendono questa stagione così speciale.

Vi aspettiamo numerosi per condividere insieme questo momento magico e per creare ricordi indelebili di gioia e musica nel cuore della nostra comunità. Lasciate che la melodia del Natale risuoni nei vostri cuori e vi accompagni nella magica atmosfera di festa!

Dirigente Scolastico
Nicola Labate

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 06/12/2023

Nella splendida cornice del Salone degli specchi di Palazzo dei Leoni, giovedì 30 novembre 2023, si è svolto il primo dei tre incontri organizzati dal Comando provinciale della Guarda forestale di Messina di concerto con il nostro istituto, allo scopo di educare e sensibilizzare gli alunni al rispetto e alla conservazione del patrimonio boschivo. Quella mattina, subito dopo l'appello, assieme ai miei compagni della 2F e a quelli delle altre seconde della scuola media, accompagnati dalle nostre rispettive insegnanti, ci siamo incamminati verso la Sede della Città metropolitana. Ad attenderci, in una grande sala riccamente decorata, i dott.ri Carmelo Calabresi e Gustavo Lampi che hanno tenuto una lezione molto intertessante sull'importanza degli alberi nella vita dell'uomo e dell'ambiente.
Ci hanno intrattenuto e saputo coinvolgere per quasi due ore, che sono veramente volate, parlandoci di come l'albero debba essre considerato il miglior amico che l'uomo abbia sulla terra: produce ossigeno, assorbe anidride carbonica, favorisce il risparmio energetico, depura l'aria, riduce il rumore, abbellisce il paesaggio, è essenziale per l'equilibrio idrogeologico... Ma, ahimè, spesso l'uomo si trasforma nel peggiore dei suoi nemici. Ci hanno ricordato come questa estate, nel mese di luglio, il territorio della nostra provincia sia stato funestato da diversi incendi che hanno carbonizzato tanti alberi e mandato in fumo diversi ettari di macchia mediterranea.
Nonostante l'uomo debba rispettare gli alberi, molti sono quelli che per incuria, lassismo, speculazione, vendetta li bruciano.
Dietro ai roghi c'è quasi sempre la mano di criminali, mafiosi ma anche di delinquenti da strapazzo che si vendono per pochi soldi. È questa mano, che dobbiamo fermare... Alle immagini proiettate su uno schermo, del vivaio polinfunzionale dei Colli San Rizzo siamo rimasti quasi increduli per tanta bellezza... Il vivaio, ci spiegano, è un vero e proprio centro di educazione ambientale permanente, unico in Sicila, caratterizzato da un'alta biodiversità che si estende su una superficie di 16 mila metri quadrati dove sono state create diverse aree tematiche. A conclusione dell'incontro siamo ritornati in classe, soddisfatti per tutto quello che avevamo appreso e facendo la conta dei giorni che dovranno trascorrere per il prossimo appuntamento. Matteo Romano classe 2F

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 06/12/2023

Giorno 4 dicembre gli alunni delle classi prime della nostra scuola primaria e i piccoli della scuola dell'infanzia si sono recati al cinema per assistere alla proiezione del film di animazione "il Gruffalo". Al rientro in classe i bimbi hanno elaborato dei fantastici disegni sul simpatico "mostro" visto sul grande schermo. Maresa Biondo

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 06/12/2023

In occasione della settimana della LINGUA SICILIANA si è tenuto un incontro, organizzato dall'Associazione Culturale ARB - ETS, giorno 30 novembre 2023 presso l'aula magna del liceo classico "F. Maurolico" di Messina con la classe 3C in rappresentanza della vicina scuola secondaria di primo grado "G. Mazzini" che ha assistito, insieme agli alunni del liceo, ai lavori. La dirigente Giovanna De Francesco ha introdotto questa speciale giornata cui hanno fatto seguito gli interventi del nostro prof. Carmelo Lupini, dell'antropologo Mario Sarica, del prof. Daniele Macris, della poetessa Annamaria Celi e del prof. Sergio Foscarini. https://www.youtube.com/watch?v=PcEU8b7YHZg&t=2549s

05/12/2023

Si sta per concludere il progetto "BALLO, CANTO E CREO", che ha visto una cospicua partecipazione di alunni dei vari ordini di scuola del nostro Istituto.
Giovedì 14 p.v. al teatro di Cristo Re lo spettacolo "A NATALE PUOI".
Un grosso in bocca al lupo a tutti i protagonisti. Prof.ssa Wilma Di Figlia

04/12/2023

Vi aspettiamo numerosi per mostrarvi in presenza la nostra offerta formativa,dalle ore 10:00 alle 13:00.

01/12/2023

Alla Mazzini è già Natale...

30/11/2023

Il 20 novembre 2023, Giornata dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, è stata un'occasione per fare, in classe, il punto sui progressi registrati sul rispetto dei diritti dei bambini e dei ragazzi.Sono passati 30 anni dall'adozione di quella convenzione che per la prima volta aveva riconosciuto i bambini come aventi diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici, ma la strada, da percorrere è ancora lunga.Lunedì 20 novembre 2023, siamo scesi in cortile e, alla presenza del nostro Dirigente e di alcuni docenti, abbiamo dato lettura dei principi fondamentali della Convenzione: art.n.2, Diritto alla non discriminazione, art.n.3,Il rispetto al superiore interesse del bambino, art.n.6, Diritto alla vita, alla sopravvivenza e ad un corretto sviluppo, art.n.12, Diritto all'ascolto.Siamo poi rientrati, ognuno nelle nostre aule con la consapevolezza che, in questo anno horribilis, la Giornata dell'infanzia e dell'adolescenza avrà il volto delle migliaia di bambini uccisi o costretti a scappare per il conflitto in Ucraina o a Gaza. Liliana Campanella

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 30/11/2023

Giorno 23 novembre 2023, le classi seconde della scuola secondaria di I grado sono stati in visita presso il Tempio di Cristo Re, la Torre Ottagonale Medievale e hanno assistito ad un monologo teatrale Macalda con abiti d’epoca.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 24/11/2023

L’I.C.MAZZINI APRE AGLI STUDENTI LA CHIESA DEI CATALANI
di Tiziana Marchese
Si sono appena concluse le Giornate Fai per le scuole, un’iniziativa che, aprendo i siti monumentali alle scolaresche della città, mira a diffondere la conoscenza del territorio attraverso uno scambio tra pari (peer tutoring). L’I.C. Mazzini, in collaborazione con il Liceo Maurolico, ha voluto essere presente con una delegazione di apprendisti ciceroni che questa volta hanno aperto le porte di uno dei siti più significativi della città: la Chiesa della Santissima Madonna dei Catalani. Per l’occasione sono stati invitate due classi dell’Istituto Figlie del Divino Zelo e gli alunni delle classi quinte della scuola primaria Buon Pastore- Cristo Re, che, guidati da ragazzi poco più grandi di loro, hanno potuto conoscere ed apprezzare la vicenda storica e il complesso degli elementi artistici e architettonici di una chiesa in cui si combinano in una sintesi perfetta lo stile bizantino, arabo e normanno, una varietà architettonica che testimonia il susseguirsi delle dominazioni che nel corso dei secoli si sono avvicendate in città. Partendo proprio dallo stile sincretico, i nostri ciceroni hanno delineato la storia della Chiesa eretta tra il 1150 e 1200, sulle rovine dell’antico tempio di Nettuno, meta di pellegrinaggio per i naviganti i quali, approdando a Messina, offrivano i loro voti.
Miracolosamente sopravvissuta al terremoto del 1908, la Chiesa dei Marinai, come è anche chiamata dai messinesi, sorge sul vecchio livello dalla città, 3 metri al di sotto di quello attuale, visto che Messina, così come la conosciamo, venne ricostruita sulle macerie della vecchia.
Prima del rientro a scuola, un piccolo gruppo di ciceroni, appostati sul retro della chiesa, hanno invitato i visitatori a sostare, all’imbocco di Via Lepanto, dinanzi al monumento a Don Giovanni d’Austria, opera dello scultore Andrea Calamech al quale nel 1572 venne commissionata dal Senato messinese. Sono state, poi, illustrate le incisioni sulle tavole di bronzo poste sui quattro prospetti del basamento che sorregge la statua e la figura di Don Giovanni d’Austria figlio di quel Carlo V sul cui impero non tramontava mai il sole. Appena ventiquattrenne, Don Giovanni, a capo della flotta reale, nella battaglia di Lepanto del 1571 sconfisse, contrastandone l’espansionismo sul Mediterraneo, i turchi di Muezzinzade Alì Pascià. Di quest’ultimo è la testa mozzata che Don Giovanni col piede sinistro calpesta a simboleggiare la schiacciante vittoria riportata dalla triplice alleanza sui Turchi. In uno dei bassorilievi è raffigurato il ritorno della flotta vittoriosa a Messina con in alto la pianta della città del XVI secolo a volo d'uccello, mentre sulla tavola principale è raffigurata la costituzione della Lega Santa.
Quello di oggi è stato un altro momento di festa, sentitissimo dai ciceroni che in questa occasione hanno potuto condividere le proprie conoscenze con i loro compagni di scuola e con i bambini delle scuole primarie, dimostrando al di là della indiscussa preparazione, una particolare abilità nell’interagire con i bambini più piccoli. Alla buona riuscita dell’evento hanno contribuito in maniera determinante i prof.ri Antonio Baldanza, Antonino Biancuzzo, Francesca Crupi e Elvira Gemelli che, senza clamori, hanno portato avanti il percorso didattico all’interno delle loro classi, curando la preparazione dei ragazzi in tutti gli aspetti formativi che questo fantastico progetto investe, da quelli culturali a quelli emotivi e comunicativi. Un grazie anche alla prof.ssa Rita Creazzo, storica docente della Mazzini e indimenticata compagna di strada, che, fornendoci del prezioso materiale bibliografico, ha voluto continuare a supportare la sua scuola. Infine, grazie ad Antonio e Rachele, che hanno stupito tutti, realizzando con certosina precisione una riproduzione della Madonna della Scala. Prossimo appuntamento le Giornate FAI di primavera, con il passaggio di testimone a un nuovo gruppo di apprendisti ciceroni affinchè quanti più studenti dell’istituto possano fare questa imperdibile esperienza. A conclusione di questa prima fase del progetto, il Capo Delegazione FAI, Nico Pandolfino, che ha espresso una particolare riconoscenza all’Istituto Mazzini, veterano nel sostegno al FONDO AMBIENTE ITALIANO, consegnerà ai ciceroni, alla presenza del Dirigente Nicola Labate e della referente del progetto prof.ssa Tiziana Marchese, gli attestati di partecipazione e i tesserini “classe amica” per l’accesso gratuito ai siti FAI in tutta Italia.

24/11/2023

C.CENTOFANTI RACCONTA J.F.KENNEDY
di Diletta Postorino – classe II sez. A

Mercoledì scorso, gli allievi dell’Istituto Comprensivo “Mazzini” hanno incontrato il noto personaggio pubblico messinese Dr. Calogero Centofanti che ha illustrato la figura del 35° Presidente degli Stati Uniti d’America, John Fitzgerald Kennedy, nel giorno del 60° anniversario della sua morte. Il Presidente americano, infatti, fu assassinato il 22 novembre del 1963 nell’autovettura presidenziale mentre si trovava in visita ufficiale a Dallas, in circostanze ancora tutt’oggi poco chiare nonostante le varie indagini effettuate. I proiettili che quel giorno assassinarono Kennedy colpirono al cuore la nazione americana e sconvolsero il mondo intero.
Personalmente non conoscevo né l’episodio, né il personaggio politico, ma sono stata subito coinvolta dalla narrazione del nostro bravo e competente ospite che, con passione e attenzione ai particolari, ci ha permesso di comprendere a fondo la figura del presidente Kennedy e i suoi ideali.
Con molta enfasi, il dr. Centofanti ci ha fatto comprendere che il Presidente Kennedy è stato anche uno dei grandi costruttori di pace del ‘900. Ha, infatti, guidato verso una soluzione pacifica la crisi missilistica di Cuba, ha negoziato, poi, con successo il Trattato per la messa al bando parziale degli esperimenti nucleari con l’Unione Sovietica, proprio al culmine della Guerra Fredda. Per non parlare poi della volontà di contrastare la discriminazione razziale, interrotta tragicamente probabilmente proprio da chi si opponeva alla sua politica di integrazione degli afro-americani e di emancipazione di quelle categorie sociali escluse dal godimento di diritti, dall’eguaglianza e dall’accesso al benessere (la nuova frontiera).
Centofanti ha insistito sui tanti punti oscuri dell’assassinio di Kennedy: Lee Oswald, l’esecutore materiale, fu infatti assassinato a sua volta, con ogni probabilità per essere messo a tacere. Ancora oggi non si è fatto chiarezza sui mandanti dell’assassinio.
Nel suo memorabile “discorso per la pace”, pronunciato il 10 giugno 1963, Kennedy espose la sua formula per la pace con l’Unione Sovietica, riconoscendo, tuttavia, che la costruzione della pace non era facile: “Mi rendo conto che il perseguimento della pace non è così drammatico come il perseguimento della guerra e spesso le parole di chi la persegue cadono nel vuoto. Ma non abbiamo un compito più urgente”.
Personalmente sono rimasta molto colpita dall’attualità di queste parole e, pensando al conflitto Russia-Ucraina e a quello recentissimo israelo-palestinese, come si può non fare tesoro del pensiero di Kennedy quando afferma che: “Tutti noi abitiamo questo piccolo pianeta. Respiriamo tutti la stessa aria. Abbiamo tutti a cuore il futuro dei nostri figli. E siamo tutti mortali”?
Ogni qual volta sento storie del genere, rifletto sulle conseguenze delle azioni umane e rimango molto scossa soprattutto per le situazioni che stanno vivendo i miei coetanei coinvolti in questa terribili guerre, pagandone il prezzo più alto. Spesso, infatti, sono i bambini le principali vittime delle guerre: feriti o uccisi, separati dalle loro famiglie e costretti ad assistere a scene di violenza inaudita. Per questi bambini, la guerra è una catastrofe perché li obbliga ad abbandonare le loro case, distrugge le loro scuole e l’ambiente in cui giocano e vivono. La guerra pone tragicamente fine alla loro innocenza. Credo che, dopo l’orrore delle due guerre mondiali, l’Europa e le maggiori potenze al mondo avrebbero dovuto far tesoro degli orrori dei conflitti e delle sue terribili conseguenze non solo in termini di vite umane, ma anche per la “salute” dell’intero pianeta. E, anche una volta stabilita la pace, potrà volerci ancora moltissimo tempo prima che tutto torni alla normalità.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 24/11/2023

VISITA PRESSO LA LIBRERIA CIOFALO
22 NOVEMBRE 2023

I piccoli alunni di cinque anni della nostra Scuola dell’infanzia hanno intrapreso un’entusiasmante avventura nel mondo delle parole e delle storie. Accompagnati dalle loro insegnanti, si sono recati presso la Libreria Ciofalo, per una indimenticabile giornata di scoperte letterarie. L’atmosfera magica del luogo, con scaffali stracolmi di libri dalle copertine di mille colori, ha catturato da subito la loro attenzione. Attraverso letture animate e attività interattive, i bambini sono stati immersi in mondi fantastici, abbracciando la bellezza e la potenza delle parole stampate. La visita alla libreria non è stata solo un’opportunità per accrescere la loro conoscenza del mondo delle storie, ma anche un modo per alimentare la loro immaginazione e stimolare la creatività. Coltivare l’amore per la lettura fin dalla più giovane età è certamente uno dei nostri traguardi! Addamo Isabella, Arena Adriana, Bellantone Caterina , Cavallaro Annabella, Ravì Pinto Barbara, Romeo Giuseppa, Spanò Simona.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 21/11/2023

Gli alunni della classe 4C della scuola primaria, nella giornata di oggi, con un minuto di silenzio in ricordo di Giulia, si sono impegnate in un percorso di sensibilizzazione per l'eliminazione della violenza contro le donne. Patrizia Murdocco, Annalisa Trungadi, Andreea Dorojan e Cinzia Molonia.

20/11/2023
18/11/2023

Alcuni momenti della performance di Luigi Benassai , Mimo di Firenze, in arte Grey the Mime all'istituto Comprensivo Mazzini !

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 18/11/2023

“L’Uomo non smette mai di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare”
G.B.Shaw Giovedì 16 novembre, alla presenza del Dirigente Nicola Labate che ha introdotto l’incontro, le classi terze della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo Mazzini, Sez. B,D,F hanno assistito alla performance del “MIMO DI FIRENZE” , Luigi Benassai, messinese, in arte gReyThe Mime, artista di strada che da circa vent’anni , si esibisce in Piazza degli Uffizi a Firenze. Sorrisi, ironia, mai banalità ma tanta riflessione. In un momento in cui la società sembra precipitare, dove sembra non esserci nessuna motivazione per sorridere , Luigi Benassai ha donato ai nostri alunni attimi di leggerezza e allegria interagendo con loro. Durante il “rito” del trucco , ha risposto ad alcune domande sulla motivazione che lo ha spinto ad intraprendere il lavoro di artista di strada, sulle sue esperienze lavorative nelle piazze di Roma, a Cinecittà, al teatro dell’Opera di Firenze e a New York, in scuole per ragazzi diversamente abili.
In un mondo dove si interagisce con smartphone e altri mezzi tecnologici, l’artista ha dato prova di come, attraverso la mimica facciale, si possono esprimere sensazioni, sentimenti e stati d’animo. La vita e le esperienze sono racchiuse in un suo libro “Un Mimo a Firenze” , un catalogo artistico di foto che lo ritraggono nelle sue varie esperienze e ricco di frasi letterarie
I ragazzi hanno gradito la comunicazione mimica dal carattere universale , hanno applaudito Il Mimo di Firenze perché , ascoltandolo, è venuto fuori il fanciullino che è in loro ed in ognuno di noi, infondendo benessere allo spirito e alla anima! A conclusione della performance, Luigi Benassai ha realizzato un’ esibizione mimica sulle note del “Clair de lune” di C.Debussy , lasciando i ragazzi entusiasti e consapevoli di aver vissuto un’esperienza dal valore morale ed etico importante.
Ogni espressione artistica , come la Musica, la pittura e l’espressione non verbale del corpo , arricchisce chi la osserva.
La scuola è anche questa!
Prof.ssa Antonella Giuffrida

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 15/11/2023

Creatività ed espressione artistica nella vita di scuola.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 11/11/2023

In occasione dei prestigiosi Campionati del Mondo di Surfcasting, il Comune di Messina, in collaborazione con la Federazione Italiana di Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato (FIPSAS), ha organizzato dal 5 all'8 novembre 2023 a p.zza Duomo un Village con attività didattiche ludico-sportive rivolte alle Scuole Primarie e Secondarie di I grado.
E Noi c'eravamo!!!!
Con i nostri alunni della scuola secondaria, abbiamo avuto il piacere di scoprire questa nuova disciplina sportiva.
Gli allievi sono stati coinvolti in laboratori tematici basati sulla conoscenza degli sport acquatici federali, la cultura dell’acqua e da giocose competizioni di "pesca da riva", "pesca con la rubasien" e "prove di surfcasting ".
Prof.resse Wilma Di Figlia e Silvana Rizzo

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 06/11/2023

Bottiglie di plastica, no grazie, è ora di usare le borracce! Grazie all’adesione al progetto “La classe non è …plastica”, promosso dall’AMAM con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Regione Sicilia, del Comune e della Città Metropolitana, il nostro istituto, nella sede centrale di Via Oratorio San Francesco, potrà usufruire di un dispenser di acqua potabile collegato alla rete idrica del Comune. Oggi, infatti, alla presenza del Dirigente scolastico, Nicola Labate, del sindaco Federico Basile, del presidente di Messina servizi, dott.ssa Maria Grazia Interdonato e del Presidente dell’AMAM, Loredana Bonasera è stata inaugurata una delle tante “casette d’acqua” a forma di goccia. Al bando quindi le bottiglie di plastica e un grosso benvenuto alle borracce così belle, così colorate! L’iniziativa, che ha lo scopo di sensibilizzare gli studenti alla tutela dell’ambiente, consentirà agli alunni, e a tutto il personale, di ridurre l’utilizzo della plastica all’interno della scuola. Dopo una battuta d’arresto, dovuta all’Emergenza pandemica da Covid-19, a fine ottobre scorso, l’AMAM, con il coinvolgimento del Comune e di Messina Servizi, ha riproposto l’iniziativa, nata sotto l’egida della campagna ministeriale “Plastic free”, di installare in molte istituzioni scolastiche, degli erogatori di acqua potabile.L’istituzione scuola ha la responsabilità di dover essere la prima a dare il buon esempio, ma ognuno di noi, nel proprio piccolo, deve essere consapevole che il cambiamento è possibile solo se si parte dal quotidiano, dal cambio radicale del nostro stile di vita, cambio che ci impone non solo lo stop all’utilizzo della plastica, ma, più in generale, di mettere l’ambiente al centro di ogni idea di sviluppo e di crescita.

03/11/2023

Iniziativa interessante a favore dell ambiente : Erogatore di acqua potabile

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 01/11/2023

Le classi prime della scuola secondaria dell’I.C “Mazzini” in visita presso la Biblioteca Regionale ”Giacomo Longo”per la mostra espositiva delle opere “Miti e leggende di Sicilia” dell’Artista Antonino Siragusa, attualmente allestita nel Salone Eventi.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 28/10/2023

“Abbiamo il dovere di trasmettere a loro dei valori e di consegnare alle nuove generazioni un mondo di pace, di gioia e di solidarietà”.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 27/10/2023

Oggi 27 ottobre tutto il plesso Primaria "Buon Pastore - Cristo Re", ha aderito alla Giornata per la Pace indetta da Papa Francesco. Tutti i bambini, dopo un'attività didattica inerente al tema, particolarmente il conflitto in corso in Israele e Palestina, Ucraina e tanti altri paesi, alle 11:00 si sono riversati nei corridoi per osservare un minuto di silenzio, ricordando tutte le vittime, specialmente i bambini. Un grido unanime ha invaso la scuola: "vogliamo la pace".
Il grido di speranza dei nostri piccoli possa arrivare ai potenti che decidono le sorti dell’umanità .

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 25/10/2023

Uscita didattica "Orto botanico e laboratorio della carta", classe II A, scuola primaria. Accompagnatori docente Carmen Barbagallo e Antonio Cirinnà.

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 25/10/2023

Oggi i piccoli della scuola dell'infanzia hanno fatto l'esperienza della vendemmia, è stato un momento gioioso che i nostri bambini hanno vissuto con entusiasmo. Hanno pigiato l'uva e prodotto il mosto... adesso aspettiamo che fermenti🍷 Sezione A-B-C-D-E

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 20/10/2023

Ancora un’esperienza che fa diventare la scuola nn solo un momento di studio ma anche un opportunità di crescita … oggi la 3^ G della scuola media Mazzini per il progetto “il piacere della lettura “, curato dall’insegnante Roberta Ruggiero ha incontrato il libraio Salvo Trimarchi, della Feltrinelli per conoscere il mondo dei libri e poi acquistare dei libri per poter incrementare la biblioteca di classe. Roberta Ruggiero

15/10/2023

ANCORA GRAZIE AI NOSTRI “MITICI CICERONI”
Chiamati in extremis dal capo delegato FAI a “sostenere la causa” anche per il turno domenicale, i nostri apprendisti ciceroni hanno risposto all’appello in massa, felici di replicare l’esperienza di ieri presso la Chiesa di Santa Maria dello Spirito Santo.
L’entusiasmo con cui hanno vissuto le Giornate FAI d’autunno non è sfuggita alla Delegazione che già aveva espresso attestati di stima per l’impeccabile preparazione dei nostri alunni i quali, oggi come ieri, non hanno lesinato tempo ed energie. Basti pensare che quando era ormai l’ora di andare, hanno fatto attendere i genitori sul sagrato della chiesa pur di soddisfare gli ultimi visitatori. Ripercorrendo decine di volte il lungo tragitto che collega la Chiesa al Monastero e attardandosi per non privare nessuno dei loro servigi, hanno mostrato un rarissimo senso di responsabilità che ci rende fieri.
Avrei voluto riprendere i loro volti stanchi ma soddisfatti perché più delle parole avrebbero restituito il senso di quella che definirei una sfida vinta.
Perciò, mi rivolgo a voi, ragazzi, per dirvi grazie. Non dovrei, ma a costo di risultare faziosa, dico che avete dimostrato di essere se non i migliori senz’altro i più affidabili dei ciceroni. Vi ringrazio perché è il vostro impegno che valorizza quello di noi docenti. E grazie, da parte mia e della Delegazione FAI, alle vostre famiglie, costrette anche loro a fare gli straordinari.
La privacy mi impedisce di citarvi uno per uno, ma io lo faccio lo stesso, chiamandovi per nome e senza distinzione di classe.
Perciò GRAZIE DI CUORE a Antonio, Matteo, Maddalena, Miriam, Carla, Aurora, Beatrice, Christian, Elena, Chiara, Alberto, Emma, Gabriele, Arianna, Gabriele, Agostino, Lucrezia, Beatrice, Gaia, Rachele, Alessandro, Ines, Giovanni, Giosuè, Carlotta, Zoe, Tommaso, Arianna Grazia.
Nei prossimi giorni riceverete l’attestato di partecipazione direttamente dalle mani del capo Delegazione per Messina e Provincia, Nico Pandolfino che ha espresso il desiderio di consegnarvelo di persona.
Il FAI ritorna in primavera, con un altro sito da scoprire. Per citare Antonio, l’infaticabile factotum della due giorni FAI, l’avventura non finisce qui!
Prof.ssa Tiziana Marchese

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 14/10/2023

Brochure illustrativa sulla “Chiesa e il monastero S.Maria dello Spirito Santo”realizzata dagli alunni della classe III C Scuola Secondaria

Photos from Istituto Comprensivo Mazzini's post 14/10/2023

AL VIA LE GIORNATE FAI D’AUTUNNO
di Tiziana Marchese
Entusiasmo alle stelle stamani per gli studenti dell’I.C.Mazzini che in veste di apprendisti ciceroni hanno aperto le Giornate FAI d’autunno insieme ai ragazzi del Liceo Maurolico, guidando i numerosi visitatori per la Chiesa di Santa Maria dello Spirito Santo. Ancora una volta i nostri alunni hanno dato il meglio di sé nell’offrire un prezioso servizio alla cittadinanza che è rimasta piacevolmente sorpresa dalla preparazione e dalla disinvoltura dimostrate da ragazzi di soli 13 anni. La Chiesa, tra le più belle della città, recentemente restaurata insieme al monastero cui è annessa, è un trionfo di stucchi di stile barocco - una riproduzione fedele degli originali crollati nel terremoto del 1908- che contrastano piacevolmente con la sobrietà della facciata. I visitatori hanno potuto inoltrarsi nella parte interna del monastero dove nel 1998, a seguito di lavori di restauro, è affiorata l’antica struttura medievale apprezzabile nelle cosiddette camerelle, loculi scavati nella roccia ove si rifugiavano gli anacoreti, e nello splendido chiostro che un tempo circondava l’intero perimetro del monastero, unico sfogo all’aria aperta per le suore di clausura.
Fondato nel 1291, dalla nobildonna Francesca Boccapicciola, che qui, rimasta vedova, si ritirò a vita privata, il monastero, ove si osservava la regola cistercense, nel tempo ha ospitato centinaia di orfane.
Nel 1452 fu eretta la Chiesa che ricevette il favore della comunità e la protezione dei regnanti che elargirono privilegi e donazioni, abbellendola di affreschi e dipinti di maestri quali Antonio La Falce, che affrescò la volta, di Antonello Riccio e Giuseppe Paladino. Tra tutte le opere sopravvissero al terremoto del 1908 soltanto il crocifisso realizzato da Francesco Li Matinati nel 1520, oggi collocato sull’altare a sinistra della navata unica, circondato da stucchi e marmi “mischi” dai colori vivaci tipici dell’arte decorativa messinese, e una Madonna dei miracoli, detta anche Madonna del latte, di chiara scuola antonelliana.
All’indomani dell’unità d’Italia la monarchia sabauda, a colpi di decreti regi, le cosiddette leggi eversive, abolì congregazioni e corporazioni religiose avocandole al demanio. Il monastero rimase in uno stato di abbandono finché nel 1895 padre Annibale Maria di Francia, che proprio nella chiesa dello Spirito Santo era stato ordinato sacerdote, non chiese ed ottenne di potervi trasferire l’Opera femminile delle Figlie del Divino Zelo, da lui fondata qualche anno prima con il sostegno della veggente francese Melania Calvat, la pastorella de La Salette cui apparve la Madonna, e della prima madre badessa, Suor Nazarena Majone, che provvide alla sua ristrutturazione.
La penultima tappa del percorso ha portato i visitatori nelle stanze e tra i cimeli di Sant’Annibale Maria di Francia - canonizzato nel 2004 da Papa Paolo Giovanni II - la cui vicenda è legata a doppo filo alla Chiesa e alla Congregazione delle Figlie del Divino Zelo. Infine, la ca****la riservata alla preghiera dove ogni giorno si accende a turno una delle 13 lampade sospese al soffitto in memoria delle 13 vittime, tra suore e novizie, del terremoto del 1908 che risparmiò miracolosamente tutte le giovani orfanelle.
Un ringraziamento sentito va al Fondo Ambiente Italiano che ogni anno ci consente di approfondire la conoscenza del nostro patrimonio artistico e di fortificare il legame dei giovani alla città con la scoperta dei suoi tesori nascosti. Un grazie va anche al Liceo Maurolico con i cui docenti, in uno spirito di collaborazione e mutuo sostegno, è stato possibile scambiare materiale bibliografico per la preparazione dei nostri studenti. Grazie ai proff. Baldanza, Biancuzzo, Crupi, De Salvo e Gemelli che in poco tempo e grande passione, attingendo a varie fonti, hanno sintetizzato la complessa vicenda storico-artistica della Chiesa e del monastero. Grazie di cuore ai nostri allievi che, in occasioni come questa, non finiscono mai di stupirci per il loro spirito d’iniziativa, per la serietà con cui affrontano gli impegni di studio e per il coraggio con cui sfidano le loro comprensibili paure.

Vuoi che la tua scuola/universitàa sia il Scuola/università più quotato a Messina?

Clicca qui per richiedere la tua inserzione sponsorizzata.

Video (vedi tutte)

Alcuni momenti della performance di Luigi Benassai ,  Mimo di Firenze,  in arte Grey the Mime all'istituto Comprensivo M...
Servizio sulla Giornata Fai.
Solo un piccolo assaggio...
Finale : La Giovine Italia PRO vs Le Pantere Rosa CONTRO
"...Immaginate che non ci siano patrieNon è difficile farloNulla per cui uccidere o morireEd anche alcuna religioneImmag...

Ubicazione

Digitare

Telefono

Indirizzo


Via Oratorio San Francesco Snc
Messina
98122
Altro Scuole pubbliche Messina (vedi tutte)
Ipsia "G. Ferraris" Pace del Mela Ipsia "G. Ferraris" Pace del Mela
Via Garibaldi
Messina, 98042

Scuola secondaria di secondo grado

19 IC Evemero da Messina 19 IC Evemero da Messina
Via Adolfo Romano
Messina, 98164

ITN (Caio Duilio) Messina ITN (Caio Duilio) Messina
Via La Farina, 70
Messina, 98123

LICEO Emilio AINIS Messina LICEO Emilio AINIS Messina
Via Antonello Freri/
Messina, 98124

PAGINA UFFICIALE DEL LICEO "AINIS DI MESSINA" LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO LINGUISTICO LICEO MUS

Liceo scientifico e linguistico statale "Archimede" - Messina Liceo scientifico e linguistico statale "Archimede" - Messina
Viale Regina Margherita, 3
Messina, 98121

Pagina ufficiale del Liceo scientifico e linguistico statale "Archimede" di Messina. Immagine del pr

IIS Verona Trento IIS Verona Trento
Via Ugo Bassi, 73
Messina, 98123

Istituto d'Istruzione Superiore "Verona-Trento - Majorana" Messina: A good choice

Liceo Artistico Statale " E. Basile " Messina Liceo Artistico Statale " E. Basile " Messina
Via Ugo Fiore Contrada Conca D'Oro Villaggio Annunziata
Messina, 98168

Indirizzi : Architettura e Ambiente; Arti figurative: grafico-pittorico, plastico-pittorico; Design

IIS "G. Minutoli"- Messina IIS "G. Minutoli"- Messina
Via Evemero Da Messina
Messina, 98147

IIS "G. Minutoli" Messina - sede centrale - indirizzi: "Costruzioni, Ambiente e Territorio"- "Biot

Centro Provinciale Istruzione agli Adulti CPIA provincia di Messina Centro Provinciale Istruzione agli Adulti CPIA provincia di Messina
Via Università, 2
Messina, 98122

Il C.P.I.A. di Messina si estende sia sulla fascia ionica che su quella tirrenica della provincia di