Reimagining Mobilities

Reimagining Mobilities è un progetto collettivo pluriversitario che esplora il contemporaneo pensan

14/04/2024

🟡 Beyond Panic. Bridging activism on mobilities justice and activism on climate justice

〰️ Target: activists, artists and artivists
〰️ Workshop: Elena Giacomelli e Stefania Peca
🟡 Seminar: Amali Tower, Climate Refugees
Andrea De Bernardi, Guerrilla Spam
Andrea Conte, Andreco, Climate Art Project

❓How can the arts and activism contribute to understanding the complexity of environmental migration? Can art be useful in deconstructing the real? Can activism borrow art practices to foster awareness? What does it mean to be an artivist in the age of climate change and great migration?

⁉️Are you an artist, activist or artivist, attend the seminar Beyond Panic. Bridging activism on mobilities justice and activism on climate justice
Registration form: https://forms.gle/MCNuai41NAwB9FQ19

❗️Beyond panic? Re-envisioning proposes a series of workshops and seminars aimed at analyzing from different perspectives the complex relationship between mobility and and promoting collaborative approaches among , , and to generate possible counter-narratives of the current alarmist framework.

The workshops are part of the Rethink The Challenge project, which aims to activate cross-cultural and cross-sectoral reflection on climate change and to foster a better understanding of the possibility of universalist action in the world. Through a participatory approach and the sharing of useful tools for those who want to become socially active on these issues, the project explores possible future scenarios from today’s challenges related to migration and climate change. Activities aim to combine research, knowledge exchange and with new ways of sharing knowledge with different targets and audiences.







Vademecum Università #Hatefree 25/03/2024

Dopo tante ricerche e confronti con espert*, esce finalmente il Vademecum Università : per una università più inclusiva e rispettosa della diversità, volto a promuovere una cultura antidiscriminatoria e riportare al centro del dibattito pubblico e dei programmi formativi la convivenza e i diritti delle persone, in linea con la terza missione dell’università. Ci adopereremo ora affinchè ogni ateneo lo adotti!
Grazie a Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni d'odio Fabiola Balestrieri grassi Cristina Demaria Sara De Vido Maria Paola Monaco Federico Faloppa Silvia Brena Paola Rizzi Monica Gazzola e tant* altr*

Vademecum Università #Hatefree Leggi il Vademecum sul sito di Rete!

12/03/2024

Oggi, 12 Marzo è stata indetta una giornata internazionale di solidarietà col popolo palestinese organizzata dal Coordination Universitaire contre la Colonisation en Palestine - CUCCP.
Dopo oltre 30 mila morti, in maggioranza civili, bambini e donne, e un vero e proprio scolasticidio (sistematica distruzione di tutte le università e di molti edifici scolastici di Gaza, e uccisione di oltre 4.000 studenti, oltre 230 insegnanti, oltre 100 accademici) il minimo che si possa fare è LEGGERE una POESIA e rispettare UN MINUTO di silenzio.

E’ quello che ho proposto di fare oggi in apertura di un seminario Unibo.

Mi è stato detto che NON era il caso, perché NON era il luogo adatto, né il momento, che si rischiava di scambiare una posizione personale con una istituzionale.
Il seminario era su terzo settore, migranti e diritti.

Così non ho potuto leggere la poesia di Refaat Alareer,
Professore di Letteratura Inglese all'Università Islamica, poeta e attivista per i diritti umani, fondatore di We are Not Numbers, ucciso dai bombardamenti israeliani il 7 Dicembre 2023.
Questa la sua poesia "If I die"

29/02/2024

❓🖊️ What does it mean to write and tell stories about climate change and migration? How can those in journalism and media influence awareness of climate justice and mobility issues? We discuss this in the seminar Beyond panic Beyond Panic. Journalism and Climate Mobilities: Who owns the narratives?

❗️6 March 2024, at 3-6pm (Rome time)
🧩with Giovanni Bettini, Lancaster University,
Sara Manisera, Fada Collective,
and Lillo Montalto Monella, RAI
🧩 introduced by and

In collaboration with Ordine dei giornalisti Emilia-Romagna - Accredited event with the journalists' association (3 credits)

💻 Registration form: https://forms.gle/AGc5VbScswXabpUYA

Beyond panic? Re-envisioning proposes a series of workshops and seminars aimed at analyzing from different perspectives the complex relationship between mobility and and promoting collaborative approaches among , , and to generate possible counter-narratives of the current alarmist framework.

The workshops are part of the project, which aims to activate cross-cultural and cross-sectoral reflection on climate change and to foster a better understanding of the possibility of universalist action in the world. Through a participatory approach and the sharing of useful tools for those who want to become socially active on these issues, the project explores possible future scenarios from today’s challenges related to migration and climate change. Activities aim to combine research, knowledge exchange and with new ways of sharing knowledge with different targets and audiences.







24/01/2024

Oggi è la Giornata Mondiale dell'Istruzione, ma Gaza è fuori da questo mondo, dato che in questi mesi l'esercito israeliano ha ucciso 94 professori universitari, 231 insegnanti, 4.327 studenti, e distrutto tutte le università e 350 scuole. A Gaza non si festeggia, si piange questo orribile 'scolasticidio'!

ilmanifesto.it

12/01/2024

My email to the Coordinator of a Horizon proposal to be submitted next month.

Dear XX,

I took a look at the project and the two Israeli partners xy, and I think at this time morally you really cannot cooperate with institutions in a country that is accused of genocidal violence.I believe in boycott as a form of pressure. To work with individuals all the time but not with some institutions. Today South Africa, where apartheid was abolished thanks in part to forms of boycott and pressure, is taking Israel to the international court....

Therefore, as Unibo, we are getting out.

01/12/2023

VERSO LA CLIMATE JUSTICE UNIVERSITY

Nel 2024, Bologna for Climate Justice organizzerà la prima edizione della Climate Justice University.

In questi anni, la crisi climatica si è presa la ribalta. Non solo per le grandi mobilitazioni del 2019, che in tanti angoli del mondo hanno visto milioni di giovani scendere in piazza. Ma, anche, per le conseguenze sempre più evidenti del riscaldamento globale, con siccità ed eventi meteorologici estremi, ondate di calore e di gelo, incendi devastanti e alluvioni catastrofiche. D’altra parte, il sistema economico e sociale che è alle radici di questa situazione non è stato scalfito, e le mobilitazioni - grandi o piccole che siano - non hanno finora prodotto risultati dirompenti.

Pur essendo rappresentata nell’immaginario collettivo da un Pianeta in fiamme, la crisi climatica non è una questione meramente ambientale, ma primariamente sociale e politica, ed è per questo che abbiamo l'ambizione di costruire una Climate Justice University.

Con queste righe ci rivolgiamo a tutte le ricercatrici e i ricercatori che vogliono contribuire, con i propri percorsi di ricerca, a costruire insieme a noi l’ecosistema della giustizia climatica, e il programma della Climate Justice University.

E’ possibile proporre un proprio contributo ad uno o più temi proposti entro il 15 gennaio 2024 compilando il modulo disponibile online. Il programma definitivo della Climate Justice University sarà definito da Bologna for Climate Justice - in collaborazione con il comitato scientifico - entro il 30 gennaio 2024 e si articolerà da marzo a luglio 2024.

INFO: https://www.bolognaforclimatejustice.it/climatejusticeuniversity

24/11/2023

IT: I SEMINARI STANNO PER INIZIARE! ⚡️
🗓️ 4 dicembre, ore 13-15
📌 Beyond Panic. Arts in the Age of the Climate Crisis and Mobilities (in)justice
🏢 in presenza: Aula Ardigò, Strada Maggiore 45, Bologna
💻 online: https://reimaginingmobilities.org/links/

🧩 con Pierluigi Musarò (University of Bologna) e Gioacchino Orsenigo (University of Naples L’Orientale)
🧩 introducono Elena Giacomelli e Stefania Peca

La mobilità indotta dai cambiamenti climatici è un argomento sempre più rilevante e controverso: approccio semplificativi rischiano di inquadrare la questione in modo sensazionale, anche attraverso una lettura stereotipata. E' necessario rimettere in discussione le narrazioni e i discorsi odierni, proponendo messaggi basati sull'evidenza piuttosto che su nozioni preconcette. Beyond panic? Re-envisioning climate mobilities propone una serie di workshop e seminari volti ad analizzare da diverse prospettive la complessa relazione tra mobilità e cambiamenti climatici e a promuovere approccio collaborativi tra giornalistə, ricercatorə, attivistə e artistə per generare possibili contro-narrazioni dell'attuale quadro allarmistico.

I seminari si inseriscono nel progetto Re-think the Challenge che vuole attivare una riflessione interculturale ed intersettoriale su cambiamenti climatici e migrazioni per favorire una migliore comprensione della possibilità di agire in ottica universalistica nel mondo. Attraverso un approccio partecipativo e la condivisione di strumenti utili per chi vuole attivarsi socialmente su questi temi, il progetto esplora i possibili scenari futuri a partire dalle sfide odierne legate alle migrazioni e ai cambiamenti climatici. Le attività mirano a combinare la ricerca, lo scambio di conoscenze e l'educazione con nuovi modi di condividere le conoscenze con diversi target e pubblici.

21/10/2023

Next week, UNIBO with Chiara Davino

Photos from Reimagining Mobilities's post 27/05/2023

Creature acquatiche. Laboratorio di narrazione e costruzione di piccoli oggetti, a cura di Cantieri Meticci.

Photos from Reimagining Mobilities's post 26/05/2023

Inaugurazione della mostra "Connetions: Un'esplorazione visuale della migrazione nelle aree interne", a cura di Melissa Moralli e Chiara Davino.

26/05/2023

"Chi ha paura del futuro? Migrazioni, cambiamenti climatici e cittadinanza globale". Tavola rotonda con i/le docenti dell'Università di Bologna.

Reimagining Mobilities 26/05/2023

🔈 Oggi "Chi ha paura del futuro? Migrazioni, cambiamenti climatici e cittadinanza globale". Tavola rotonda con i/le docenti dell'Università di Bologna insieme a Michele Lapini photography.

📆 26 maggio 2023, ore: 17:30
📍 Le Serre Dei Giardini Margherita, Bologna
Per maggiori informazioni 👉🏽 www.reimaginingmobilities.org

Reimagining Mobilities Promuoviamo spazi di dialogo e inter/azione per cambiare le modalità di produzione, diffusione e trasmissione del sapere.

Photos from Reimagining Mobilities's post 24/05/2023

Inaugurazione della mostra "Oltre l'antropocene?" a cura delle studentesse e degli studenti del corso di Sociologia della Cultura, Valentina Cappi, Paola Parmiggiani e Lorenza Villani.

24/05/2023

Inizia l'incontro "Chi ha paura di un altro mondo?" Immaginari dell'altrove, dal Panicocene e dal Senegal.

23/05/2023

🔈Oggi Behrouz Boochani, autore del libro "Nessun amico se non le montagne. Prigioniero nell'isola di Manus", sarà ospite del nostro festival "Chi ha paura del futuro?".
📆 23 maggio 2023, ore: 18:30
📍 Le Serre Dei Giardini Margherita, Bologna

Per maggiori informazioni 👉🏽 www.reimaginingmobilities.org

19/05/2023

🔴 Il protrarsi degli effetti del nuovo regime climatico sui territori della nostra regione, ha imposto delle modifiche al precedente programma.

📆 Nuove date: vi aspettiamo da lunedì 22 fino a domenica 28 maggio per discutere di mobilità, migrazioni e cambiamenti climatici. Non c'è tempo da perdere, i cambiamenti li stiamo vivendo oggi.

Programma completo del Festival
👉 https://reimaginingmobilities.org/

17/05/2023
16/05/2023

🔴 Causa allerta meteo il programma del festival "Chi ha paura del futuro?" è in ridefinizione. Seguiteci per ulteriori aggiornamenti.

08/05/2023

Behrouz Boochani, autore del libro "Nessun amico se non le montagne. Prigioniero nell'isola di Manus", sarà ospite del nostro festival "Chi ha paura del futuro?".
📆 23 maggio 2023, ore: 18:30
📍 Le Serre Dei Giardini Margherita, Bologna

Per maggiori informazioni 👉🏽 www.reimaginingmobilities.org

05/05/2023

Scopri il programma della prima giornata del festival "Chi ha paura del futuro?". Per saperne di più, visita il nostro sito www.reimaginingmobilities.org"

29/04/2023

"Chi ha paura del futuro?", un festival, dentro e fuori l’accademia, volto a rigenerare gli immaginari su temi fondamentali per la coabitazione sul nostro pianeta. Dal 17 al 23 maggio 2023, Forlì e Bologna si animeranno con dibattiti, laboratori, musica, film, mostre, teatro e passeggiate per discutere e immaginare possibili futuri, oltre la retorica della crisi e dell’emergenza. Per saperne di più, visita il nostro sito www.reimaginingmobilities.org.

Reimagining Mobilities Reimagining Mobilities è un progetto collettivo pluriversitario che esplora il contemporaneo pensan

Vuoi che la tua scuola/universitàa sia il Scuola/università più quotato a Bologna?

Clicca qui per richiedere la tua inserzione sponsorizzata.

Video (vedi tutte)

Riunione Zoom di Pierluigi Musarò
seminario su IDENTITA'
Riunione Zoom di Pierluigi Musarò
Seminario Cura e corpi politici
Reimagining mobilities

Ubicazione

Indirizzo

Bologna
Altro College e università Bologna (vedi tutte)
Master Materiali e Prodotti Polimerici per il Biomedicale UniBo Master Materiali e Prodotti Polimerici per il Biomedicale UniBo
Bologna, 40126

Il Master Materiali e Prodotti Polimerici per il settore Biomedicale (Università di Bologna e di Mo

CISR - Centro Interuniversitario per lo Studio del Romanticismo CISR - Centro Interuniversitario per lo Studio del Romanticismo
Via Cartoleria, 5
Bologna

CISR promotes research, training and interdisciplinary documentation activities on Romanticism.

Wiiz franche mo Wiiz franche mo
Bologna

Usame

1st IFAC Workshop on Control of Complex Systems, COSY 2022 1st IFAC Workshop on Control of Complex Systems, COSY 2022
Bologna, 40100

1st IFAC Workshop on Control of Complex Systems, COSY 2022, Bologna, Italy, November 24-25, 2022

Crazy_wiinner Crazy_wiinner
Via De' Musei, 2/4
Bologna, 40124

The future belongs to those, who believe in beauty of their dreams.

Ecp Unipegaso Bologna Ecp Unipegaso Bologna
Via MARCONI 29/Galleria Marconi 1
Bologna, 40122

Tramite il nostro e-learning center point dell'università telematica Pegaso puoi iscriverti a: -percorsi di laurea -master -singoli esami -corsi di alta formazione. Verrai seguito dall'inizio alla fine del percorso, a prezzi agevolati!

FIK Fameica FIK Fameica
إيطاليا �
Bologna, GOOOOD

FIK Fameica

Centro di ricerca almaesthetics Centro di ricerca almaesthetics
Dipartimento Di Filosofia E Comunicazione
Bologna

Il centro di ricerca almæsthetics (Dipartimento di Filosofia e Comunicazione) ha lo scopo di ideare

Rethink.economics Rethink.economics
Bologna

Siamo un collettivo universitario con l'intento di promuovere pensiero critico ed indipendente

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche - Unibo Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche - Unibo
Via Massarenti 9
Bologna, 40138

Pagina ufficiale del DIMEC-UNIBO

Corso in Modelli e Analisi degli Spazi - UNIBO Corso in Modelli e Analisi degli Spazi - UNIBO
Piazzetta Giorgio Morandi, 2
Bologna, 40125

Corso di Alta Formazione. Teorie, metodologie e strumenti per l'analisi dello spazio.