Lo spazio di Rosanna

Lo spazio di Rosanna

La pagina riguarda il blog personale, multi-tematico: "Lo Spazio di Rosanna", gestito da Rosanna Bocc

Comunicazione e Linguaggi nella Società Complessa: Un Approccio Diverso alla Didattica e alla Conoscenza 26/10/2023

Siete interessati alla Comunicazione e ai Linguaggi? Bene, vi presento il mio libro, che tratta questi temi, nelle modalità e con le finalità che cercherò di esplicare nelle righe che seguono.

FINALITÀ, METODOLOGIA

La finalità che ci si è posti è la seguente: proporre un approccio alla conoscenza “diverso” da quello usualmente proposto nei testi scolastici e parascolastici, che è volto alla riduzione e alla semplificazione dei saperi; si vuole, invece privilegiare una visione sistemica, la quale tenga conto della complessità degli ambiti della conoscenza e delle loro interconnessioni.

Il saggio è indirizzato principalmente al docente, che vi troverà parti teoriche, corroborate da schede di lavoro e da approfondimenti - liberamente fruibili e stampabili - ma anche all’appassionato di didattica, di educazione o a chi, semplicemente, è incuriosito dai temi trattati.

Relativamente all’uso delle schede didattiche, esse sono pensate per gli alunni della scuola primaria, ma possono risultare un utile materiale di approfondimento di tali temi per tutti colori che ne sono interessati.

Relativamente alle sezioni di approfondimento, esse vanno intese in relazione allo spirito che anima la realizzazione di tale lavoro: il pensiero complesso. Non si può, in virtù di esso e del paradigma di insegnamento (ma anche di approccio alla conoscenza), immaginare una didattica che sia lineare e che, invece, non proponga spunti e interconnessioni.

La programmazione - e al programma, inteso come determinazione a priori di una sequenza di azioni lineari - è sostituita dalla strategia, che fa ampio uso di mappe mentali e mappe concettuali e che, pur essendo predeterminata nelle sue finalità, si costruisce nel corso dell’azione, secondo il presentarsi dei problemi da affrontare e le

informazioni di cui si dispone. Sono, quindi, proposte numerose mappe concettuali e mappe mentali, che mettono in chiaro i passaggi utilizzati per elaborare il piano di lavoro.

A tale volume seguirà un altro dedicato alla lingua e alla narrazione, che ritengo riuscirò a pubblicare a stretto giro, forse entro l’anno o agli inizi del 2024.

ARTICOLAZIONE DEL SAGGIO

- Introduzione
- Linee pedagogiche di riferimento
- Ragionare per mappe
- Parte prima: La comunicazione
1. La scuola che cambia nella società complessa
1. Costruire una testa ben fatta
2. L’educazione linguistica
2. La comunicazione come trasmissione di messaggi
1. Messaggi unidirezionali
2. Segnali artificiali
3. La comunicazione interpersonale
3. Il sistema della comunicazione
1. Gli elementi della comunicazione
2. La situazione comunicativa
3. Funzioni e registri
- Parte seconda: Linguaggio e linguaggi
- Introduzione: i bambini selvaggi
1. La pluralità dei linguaggi
1. Il linguaggio verbale
2. Caratteristiche del linguaggio verbale
3. Flessibilità e creatività del linguaggio verbale
4. Importanza e ambiguità del linguaggio verbale
2. Il linguaggio iconico visivo
1. Le arti figurative: l’opera d’arte
2. La lettura di un’opera d’arte
3. Notte stellata sul Rodano
3. Il linguaggio mimico gestuale
1. La danza

Comunicazione e Linguaggi nella Società Complessa: Un Approccio Diverso alla Didattica e alla Conoscenza Comunicazione e Linguaggi nella Società Complessa: Un Approccio Diverso alla Didattica e alla Conoscenza

Want your school to be the top-listed School/college?

Mi Presento - il BLOG

Il termine complessità definisce la molteplicità degli elementi presenti in una società, la loro dinamicità, il legame tra l'unità e la molteplicità.
"Complexus" significa infatti ciò che è tessuto insieme, si ha complessità quando sono inseparabili i differenti elementi che costituiscono un tutto: la complessità è, perciò, il legame tra l'unità e la molteplicità.
Quella che dovrebbe essere oggi la nostra meta pedagogica è stata espressa da Montaigne più di quattro secoli fa:

Una testa ben piena è una testa nella quale saperi e competenze vengono accumulati.
Una testa ben fatta è una testa che organizza le conoscenze evitando la loro sterile accumulazione; che sia in grado di conoscere le parti senza prescindere dal tutto, che conosca il tutto conoscendo particolarmente le parti.
La divisione e la frammentazione del sapere in singole discipline, in particolare la separazione tra cultura umanistica e cultura scientifica privando la cultura umanista dalle innumerevoli conoscenze apportate dalle scienze mentre la cultura scientifica è privata del potere di riflessione della cultura umanistica fornendo conoscenze già in partenza integrate in un certo numero di problemi fondamentali.
Edgar Morin, filosofo e pedagogista francese, si chiede in 'La testa ben fatta' in che modo chiarire la relazione di reciprocità tra parti e tutto e come riconoscere il legame che lega le cose più lontane e più differenti.
Si pone quindi il problema di avviare un percorso di formazione nei diversi ambiti disciplinari che siano tra loro in stretta relazione mettendo gli insegnanti in grado di realizzare percorsi di formazione interconnessi.
Nell'ottica di Edgar Morin ho lavorato nella scuola per circa 50 anni, come insegnante di scuola primaria, come coordinatrice delle attività didattiche, come bibliotecaria. Mi sono dedicata soprattutto alla formazione e all'aggiornamento dei docenti partecipando a progetti europei, producendo materiali didattici, strategie didattiche circostanziate. Vorrei mettere la mia esperienza e i miei materiali a disposizione di tutti coloro che vogliano usufruirne pronta a discutere e dialogare con chiunque sia consapevole che l'essenziale dell'insegnamento consiste non solo nel trasmettere conoscenze e acquisire competenze,ma nel mobilitare il desiderio di sapere tenendolo sveglio renderlo un atto d'amore in cui qualcuno dona all'altro una dimensione che prima non conosceva.
Insegnare vuol dire 'lasciare un segno', 'educare' guidare fuori dalla conduzione presente se-ducendo attirando a se, ammaliando. Una lezione è tale solo se sa tenere sveglio il desiderio generando l'innamoramento primario del sapere.
Cercherò in questo blog di far innamorare del sapere tutti coloro che vorranno seguirlo.