Musica & Gioco

Musica & Gioco

Laboratori di musica in movimento
per neonati, bambini e ... genitori
Condotti da Massimiliano Gavazzi http://www.linkedin.com/in/massimilianogavazzi

http://www.linkedin.com/in/massimilianogavazzi

11/12/2021

Bianca è una bambina fortissima e se leggete la sua storia ve ne renderete conto!
Aggiungo che ha spiccate doti musicali e canta con una voce dolcissima 😍
Forza Bianca

22/01/2021

Bell'articolo di Roberto Casati dal Sole 24 ore
PERCHE' DIVENTARE (TUTTI) MUSICISTI
Le ragioni per imparare a suonare sono molteplici: è un apprendimento esemplare, che insegna a gestire gli errori in tempo reale, sviluppa la società e ci eleva culturalmente (Roberto Casati)
(.) Se volete misurare il successo di un progetto di educazione musicale, prendete come riferimento il sottoscritto e non Stefano Bollani. Bollani è un'eccezione eccezionale, io sono un modestissimo pianista dilettante, ovvero un cittadino semplice della città della musica. Un buon programma di educazione musicale dovrebbe riempire il mondo di persone in grado di fare musica, suonare uno strumento, cantare, leggere uno spartito, accompagnare un canto. Un esercito si spera grande di produttori e non di meri consumatori; e se non tutti possono essere l'artista Bollani, vi assicuro che molti possono essere il pianista Casati. Che cosa ha imparato quest'ultimo? Le ricette e i metodi di insegnamento sono tanti, ma poche cose contano come lo scoprire il piacere di suonare.
Attenzione all'equivoco insidioso: non sto dicendo che i metodi d'insegnamento debbano per forza essere ludici e divertenti; sto dicendo che alla fine dell'apprendimento dev'esserci un momento divertente, che a quel punto non servirà nemmeno sottolineare e valorizzare (ma che sarebbe certo un peccato nascondere e scoraggiare). Come ben dice Richard Sennet, nel gesto tecnico - nell'esecuzione cesellata di un arpeggio, per esempio - si nasconde una storia di conquiste e di emozioni, che vanno raccontate a rovescio, scardinando la fissazione sull'insegnamento ludico. "Quando mi esercito al violoncello, voglio ripetere senza mai smettere un gesto fisico per farlo meglio; ma voglio anche farlo meglio per poterlo rifare": Se mi si passa l'analogia, non c'è un modo ludico di insegnare l'algebra, ma quando la si è imparata, risolvere equazioni è divertente come e più di un gioco.
Perché allora studiare musica, imparare a suonare uno strumento o a cantare? Voglio dare alcune ragioni: E' un apprendimento multimodale: vista, tatto, movimento, respiro, vengono associati tra loro passo a passo nella costruzione di edifici complessi e meravigliosi; si scoprono potenzialità enormi ed estreme del proprio corpo e della propria mente. E' un apprendimento sociale, che si nutre dell'infinita pazienza ed esperienza dell'insegnante, del rispetto e dell'ammirazione del discente, della crescita di entrambi nel lungo percorso che li unisce. E' un apprendimento culturale, che non ci lascia spettatori inebetiti di fronte alla complessità delle opere che ascoltiamo, ma ci fa sentire partecipi nella loro produzione. E' un apprendimento esemplare, che insegna a gestire gli errori in tempo reale: i musicisti sbagliano sulla scena (anche Bollani, che penso confermerà), ma non possono fermarsi e correggere; sanno che l'errore è parte della vita e che si deve trovare in tempo reale un modo di andare avanti, sempre e comunque. E' un apprendimento che conduce a saper svolgere un'attività dal vivo, in controtendenza rispetto alle pratiche di copia e incolla, all'editing ossessivo che nasconde il fare e il produrre. Infine: è un processo lungo e, a ben vedere, senza traguardo, dato che un progresso è sempre possibile, a qualsiasi livello di competenza ed esperienza; in controtendenza, direi, rispetto a una visione del lavoro che nella società contemporanea si degrada, parcellizza e automatizza. Tanto più in controtendenza in quanto il fare musica è fonte di piacere: fa star bene.

24/01/2019

A FEBBRAIO PARTIRÀ IL NUOVO CICLO DEL CORSO DI MUSICA.
DA NON PERDERE!!!

25/09/2018

Da Ottobre parte un nuovo corso condotto da me 😉

Grande novità a Giocomondo, è in partenza il corso di musica!!!!

22/03/2018
08/03/2018

Se volete scoprire cosa vuole dire cantare insieme a noi guardate il video e venite a provare Sabato 10 Marzo alle 19,30 allo Spazio Lambrate. Info e prenotazioni [email protected] o via SMS 3388965838.
Se vi piace sappiate che il 13 Marzo saremo in concerto a Campo Teatrale tutte le info sulla pagine delle Ancore d'Aria
Vi aspettiamo

Timeline photos 29/09/2016

MUSICA E GIOCO. Una dedica a tutte le mamme, ai bambini e alle loro piccole voci presenti al primo incontro con la musica...in Corso!

TOUCH WOOD SH-08C「森の木琴」篇 07/12/2015

TOUCH WOOD SH-08C「森の木琴」篇 間伐材を使ったケータイ、TOUCH WOOD SH-08CをテーマにしたCMで す。 静寂な森の中で間伐材が音楽を奏でる映像を、じっくりとお楽しみください。 【スタッフ】 CD 原野守弘 PL 西田淳 AD 西田淳 CW 山田のり子

Timeline photos 16/09/2015

Anche propedeutica per i bambini della materna ;-)

Prenota la tua lezione di prova...fino alla fine del mese!
Lezioni di Chitarra, Batteria, Basso e Contrabbasso, Piano, Canto, Propedeutica Musicale, Educazione Musicale secondo la MLT di E.E.Gordon, Canto Musical e Recitazione.
Vi aspettiamo.

08/05/2015

Continuano alla libroteca Libellula i mercoledì musicali per piccolissimi alle 11.15. Gradita prenotazione

12/10/2014

Corsi di musica per bambini da 0 a 6 anni presso Pareidolia tenuti da me, il lunedì o il mercoledì.

Filastrocche cibo per la mente - Filastrocche - NostroFiglio.it 05/12/2013

Le filastrocche, tramandate da sempre, hanno una loro utilità, non ultima aiutano il bambino a familiarizzare e memorizzare il ritmo.
Due libri utili e belli:
http://www.salani.it/generi/bambini/aulaula_9788862565158.php
http://www.galluccieditore.com/index.php?c=scheda_bibliografica&simplequest=fresu&id=361

Filastrocche cibo per la mente - Filastrocche - NostroFiglio.it Rime, filastrocche e poesie per bambini servono a sviluppare il linguaggio e il ritmo, allenano la memoria, sono divertenti come un gioco e sono un valido aiuto scaccia-paure. Unica avvertenza per i genitori: prima si recitano ai propri pargoletti meglio è.

All'ombra del baobab 28/11/2013

http://www.librimondadori.it/libri/all-ombra-del-baobab

All'ombra del baobab L'allego e spiritoso repertorio dei bambini dell'Africa occidentale e centrale raccolto per la prima volta in un libro e in un Cd. Trenta ninna nanne, canti di nozze o di lavoro, danze e giochi cantati raccolti da Chantat Grosléziat, musicista e pedagoga. Le parole sono trascritte e sono tutte trado...

21/11/2013

Sabato 23 Novembre h 10.30-11.30 MUSICA PER PICCOLE VOCI (0/3 anni) a Dimillecolori in Via Tolstoi 39.
Necessaria prenotazione

Timeline photos 21/11/2013

h 10.30 - 11.30 DOMENICA 24 NOVEMBRE SI RITORNA A FAR MUSICA CON SILASOL PRIMA MUSICA E MASSIMILIANO GAVAZZI- NECESSARIO PRENOTARE

Want your school to be the top-listed School/college?

Website