ISTITUTO DELL'APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA (IACP) Sede di Napoli

ISTITUTO DELL'APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA (IACP) Sede di Napoli

L'Istituto e la sua Scuola di Formazione sono stati fondati da Carl Rogers per assicurare una formaz

ll Centro Studi “Anna Gagliardi” è la sede di Napoli dell’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona (IACP) fondato nel 1979 da Carl Rogers, Charles Devonshire e Alberto Zucconi, attuale presidente. Lo IACP (www.iacp.it) è un organismo internazionale senza fini di lucro che svolge da anni attività di ricerca, formazione e consulenza nel campo della comunicazione e della relazione interpersonal

Operating as usual

25/11/2019

"Parole come pietre, parole come ali"

25/11/2019

Corso di formazione: "Parole come pietre, parole come ali"
Staff Iacp sede di Napoli insieme all'Istituto Universitario Sophia.

Maria Rosaria Lena, psicologa e psicoterapeuta, direttrice e formatrice IACP sede di Napoli;
Luisa Cotena, psicologa e psicoterapeuta, formatrice IACP sede di Napoli, formatrice Gordon;
Roberto Iannotti, psicologo e psicoterapeuta, formatore IACP sede di Napoli.

11/12/2018

L’ 11 dicembre del 1940 è considerata la data di nascita della Terapia Centrata sul Cliente.
In quell’occasione, davanti ad un uditorio selezionato all’University of Minnesota, tenne una conferenza dal titolo “I concetti più recenti in psicoterapia".
Il contributo scientifico che presentava era quello di uno psicologo clinico che, dando credito alla sua esperienza professionale, dando credito ai fatti, che lui ha definito “amici”, stava osservando la realtà e provava a formulare una nuova teoria. In seguito, verificando con puntualità e con mezzi all’epoca niente affatto scontati nell’ambito della psicologia clinica, come la registrazione dei colloqui e la videoregistrazione, ha ritenuto di avere sufficienti elementi per formulare compiutamente una nuova teoria che ha presentato, sin dall’inizio, sempre aperta agli apporti di nuove esperienze e scoperte. Una teoria che è nata dalla pratica e che nella pratica ha continuato a cercare convalida, una terapia centrata sulla persona.

La meravigliosa illustrazione é di Ilaria Urbinati.

20/11/2018

A causa di motivi organizzativi, l'evento "Ti amo da vivere" previsto per domenica 25 Novembre è stato annullato. Ci scusiamo con tutti gli interessati. Sarà nostra cura comunicare al più presto una nuova data.

"Ti amo da vivere"
Dalla parte dell'aggressore per salvare la vittima, 25 Novembre 2018

L'incontro è gratuito, per poter partecipare é NECESSARIO INVIARE UNA MAIL con i propri dati.

A cura di:
Rosaria Lena Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, direttrice e formatrice presso l'Istituto del'Approccio Centrato sulla persona di Napoli,

Paola Dei Medici, Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, formatrice dell'Istituto prresso l'Approccio Centrato sulla Persona di Napoli

16/11/2018

"Ti amo da vivere"
Dalla parte dell'aggressore per salvare la vittima, 25 Novembre 2018

L'incontro è gratuito, per poter partecipare é NECESSARIO INVIARE UNA MAIL con i propri dati.

A cura di:
Rosaria Lena Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, direttrice e formatrice presso l'Istituto del'Approccio Centrato sulla persona di Napoli,

Paola Dei Medici, Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, formatrice dell'Istituto prresso l'Approccio Centrato sulla Persona di Napoli

05/11/2018

Molto spesso, nell'educazione dei nostri , siamo più propensi a considerare importante rendere autonomi i bambini, offrire loro esperienze e informazioni di ogni tipo piuttosto che pensare alla loro competenza emotiva. Schiacciamo tutto sulla razionalità, sulla produttività, sull'efficienza, rendimento, voti. Evitiamo loro delusioni, fallimenti, noia, silenzio e riflessione.

Trascuriamo l’importanza dello stare con le proprie emozioni, scoprire modi efficaci per padroneggiare la collera, risolvere positivamente i conflitti, far fronte alle difficoltà, controllare gli impulsi, decifrare quelli degli altri, spronare atteggiamenti e comportamenti efficaci utili all’integrazione sociale.
Così facendo tendiamo a sottovalutare l’importanza di questi continui e profondi scambi con i figli nei quali si costruisce e si alimenta la "competenza emozionale". Quella preziosa capacità che ci rende in grado di socializzare, di avere fiducia in se stessi, reagire al fallimento, tollerare le frustrazioni, riprendersi dal dispiacere. Imparare a mettersi nei panni dell’altro.

Esiste una scuola che ci allena tutti i giorni alla competenza emotiva: è la delle nostre .
Di relazioni ci si può ammalare, di relazioni si guarisce, nelle relazioni si cresce!

Ne parliamo al corso "E se mio figlio diventasse un bullo?" il 17 Novembre a Napoli!
https://www.facebook.com/events/911574802377704/
Vi aspettiamo!
▶️ Maria Rosaria Lena
psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice direttrice IACP sede di Napoli
▶️ Paola Dei Medici,
psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice IACP sede di Napoli

Per contatti: 347 8708937

03/11/2018

Oggi, per responsabilità spesso s’intende il dovere, qualche cosa che ci è imposto dal di fuori. Ma responsabilità, nel vero senso della parola, è un atto strettamente volontario; è la mia risposta a un bisogno, espresso o inespresso. Essere “responsabile” significa essere pronti e capaci di “rispondere”.
La persona che ama risponde. Questa responsabilità, nell’amore tra adulti, si riferisce principalmente ai bisogni psichici dell’altra persona.
La responsabilità potrebbe facilmente deteriorarsi nel dominio e nel senso di possesso, se non fosse per un’altra componente dell’ : il . Rispetto non è timore né terrore; esso denota, nel vero senso della parola (respicere = guardare), la capacità di vedere una persona com’è, di conoscerne la vera individualità. Rispetto significa desiderare che l’altra persona cresca e si sviluppi per quello che è, volere che la persona amata cresca e si sviluppi secondo i suoi desideri, secondo i suoi mezzi, e non allo scopo di servirmi. Se io amo questa persona, mi sento uno con lei, ma con lei così com’è, e non come dovrebbe essere per adattarsi a me.

(E. Fromm, L'arte di amare)

22/10/2018

"Ti amo da vivere"
Dalla parte dell'aggressore per salvare la vittima

La violenza non è una malattia e da essa non si può guarire. La violenza è una scelta, così come si “sceglie” di essere violenti, si può scegliere di cambiare.
L'evento "Ti amo da vivere. Dalla parte dell'aggressore per salvare la vittima", non nasce per scegliere da quale parte stare. La violenza è violenza e non esiste mai una giustificazione, ma se non ci interroghiamo anche su come nasce, su quale terreno germoglia e su come possiamo, in un’ottica di prevenzione, capire che cosa succede e individuare il bandolo da cui partire, ogni intervento rimarrà monco.
Lì fuori esiste un mondo che rafforza stereotipi di machismo e di sessismo, noi, uomini e donne, possiamo opporci e smontarli, cominciando da noi stessi. Questo evento parte da qui!

L'incontro è gratuito, siete tutti invitati!
A cura di:
Maria Rosaria Lena, Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, direttrice e formatrice presso l'Istituto del'Approccio Centrato sulla persona di Napoli,
Paola Dei Medici, Psicologa e Psicoterapeuta rogersiana, formatrice dell'Istituto prresso l'Approccio Centrato sulla Persona di Napoli

Per partecipare, è necessario inviare una mail con i propri dati!

CNCP - COORDINAMENTO NAZIONALE COUNSELLOR PROFESSIONISTI 10/10/2018

"E se mio figlio diventasse un bullo?"
Napoli, 17 Novembre
Evento aperto a , , e chiunque sia interessato!

CNCP - COORDINAMENTO NAZIONALE COUNSELLOR PROFESSIONISTI 17 novembre 2018IACP - ISTITUTO DELL’APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA SEDE DI NAPOLI 5 crediti formativiLocandina ProgrammaScheda iscrizione 

09/10/2018

I bambini non nascono”cattivi” e nemmeno “bulli”. Di fatto non lo sono mai totalmente, dietro un bambino che mette in atto comportamenti violenti c'è, spesso, un bambino solo. Un bambino che ha imparato a utilizzare comportamenti vessatori nei confronti degli altri, e di conseguenza verso se stessi, per sentirsi riconosciuto.
Ma come possiamo impedire che questo accada?

Ne parliamo al corso "E se mio figlio diventasse un bullo?" il 17 Novembre a Napoli!
Vi aspettiamo!
▶️ Maria Rosaria Lena
psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice direttrice IACP sede di Napoli
▶️ Paola Dei Medici, psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice IACP sede di Napoli

https://www.facebook.com/events/911574802377704/

06/10/2018

Non ti auguro un dono qualsiasi,
ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti e non soltanto per guadarlo sull’orologio.
Ti auguro tempo per guardare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

michler

27/09/2018

Obbedire per paura o per rispetto?
Quando i bulli si considerano leader

Come si costruisce il concetto di autorità? I bambini semplificherebbero: come riconoscere i buoni dai cattivi?

Un recente studio condotto congiuntamente dall’Università di Trento (Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive) e dall’Università dell’Illinois (Dipartimento di Psicologia) e pubblicato sull’ultimo numero dei Proceedings of the National Academy of Sciences stabilisce che già all’età di due anni i bambini non solo sanno riconoscere e distinguere il comportamento di un bullo da quello di un leader rispettato, ma sanno anche prevedere le reazioni dei sottoposti di fronte ai due tipi di autorità. Contrariamente a quanto si riteneva fino ad ora, i bambini non apprendono questa competenza in età avanzata grazie a schemi comportamentali ripetuti dagli adulti, ma in età molto precoce.

Basandosi sull’eye-gazing, i ricercatori hanno scoperto che i bambini comprendono perfettamente che bisogna obbedire ai leader anche in loro assenza, mentre disobbedire ai bulli è accettabile, soprattutto quando non sono più presenti e non possono fare del male. Fin da bambini siamo quindi in grado di comprendere spontaneamente la differenza tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, tra autorità imposta e autorità legittimata. La nostra convivenza civile è regolata da leggi cui le persone si sentono in dovere di obbedire anche senza coercizione.

Di questo e molto altro parleremo al corso E se mio figlio diventasse un bullo? ***nuova data***", prossima data 17 Novembre 2018, a Napoli.

07/09/2018

I bambini non nascono”cattivi” e nemmeno “bulli”. Di fatto non lo sono mai totalmente, dietro un bambino che mette in atto comportamenti violenti c'è, spesso, un bambino solo. Un bambino che ha imparato a utilizzare comportamenti vessatori nei confronti degli altri, e di conseguenza verso se stessi, per sentirsi riconosciuto.
Ma come possiamo impedire che questo accada?

Ne parliamo al corso "E se mio figlio diventasse un bullo?" il 22 Settembre a Napoli!
Vi aspettiamo!
▶️Maria Rosaria Lena
psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice direttrice IACP sede di Napoli
▶️ Paola Dei Medici, psicologa, psicoterapeuta rogersiana, formatrice IACP sede di Napoli

CNCP - COORDINAMENTO NAZIONALE COUNSELLOR PROFESSIONISTI 05/09/2018

** ULTIMI POSTI DISPONIBILI **
"E se mio figlio diventasse un bullo?"
Napoli, 22 Settembre 2018

CNCP - COORDINAMENTO NAZIONALE COUNSELLOR PROFESSIONISTI 22 settembre 2018IACP - ISTITUTO DELL’APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA SEDE DI NAPOLI 5 crediti formativiLocandina Scheda iscrizione

18/07/2018
03/07/2018

Che sia un nido, un progetto o una musica,
che sia un treno da prendere,
o da perdere volutamente.
Che sia un abbraccio atteso,
un ritorno o un nuovo inizio,
dietro l'angolo o dall'altra parte del mondo;
qualunque sia la vostra idea di felicità,
prendetela per mano e lasciatela fiorire.

Noi l'abbiamo trovata nella bellezza delle strade che cambiano, quando é il momento;
in un rinnovamento necessario, seppure faticoso;
nell'entusiasmo degli inizi che prendono vita.
È così che da Settembre ci troverete nelle nuova sede di Via Santa Lucia 173, a Napoli.

Noi vi aspettiamo!

I.A.C.P. sede di Napoli
📍 Via Santa Lucia 173, Napoli
☎️ 338 6445869 329 1032263

18/11/2017

Intensivo BNA 12

15/11/2017

Grazie a tutti i partecipanti all'incontro di ieri "Come va la gioia a casa tua?" a Napoli.

Paola e Luisa

Photos from ISTITUTO DELL'APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA (IACP) Sede di Napoli's post 23/10/2017

Non avevamo idea di quello che sarebbe successo, ma sentiamo che è successa la cosa giusta!

Corso ECM “Dalla parte dell’aggressore per salvare la vittima”
21 e 22 Ottobre 2017
IACP di Napoli

22/10/2017

«Penso che se dovessi indicare il cambiamento più significativo della mia vita [...], dovrei dire che ho realmente cominciato ad assumere una forma più definita come persona. Ho cominciato ad avere e ad ammettere una definizione di me stesso più chiara.
Non era piacevole riconoscere certe cose, ma esse erano [e sono] parte di un insieme accettabile per ammettere la mia propria persona: quella persona che tanto spesso si sentiva come un ragazzino in un mondo di adulti, che aveva paura e lasciava che questa sua paura gli impedisse d'esser realmente e completamente vivo e operante nei rapporti con gli altri. Quando ho cominciato ad essere veramente responsabile per la mia parte 'ragazzino', questo ragazzino ha cominciato a crescere e a rafforzarsi. In ogni modo ho cominciato a divenire. [...]
Da quel primo incontro in poi, [...] ho una fede maggiore nelle persone. So che gli altri sono come me nel profondo del loro essere[...].
Giacché, se riusciamo a entrare reciprocamente in contatto come persone nel modo in cui può avvenire un incontro, posso realmente dire sì all'umanità, perché ho scoperto in un modo profondamente personale che ogni persona al mondo è un ricco serbatoio di vita e di amore, che occorre soltanto munire di un rubinetto perché sia possibile attingervi per la propria alimentazione e per il ristoro degli altri. So che non succede troppo spesso per le nostre difese e per la nostra paura, ma so che può succedere, che è successo e che succederà».

[C. Rogers (1970), I gruppi di incontro]

Grazie a tutti i partecipanti.
Maria Rosaria e Paola

05/10/2017

A causa di un imprevisto problema presso la nostra sede, che non garantirebbe la buona riuscita dell'evento, l'incontro "Come va a gioia a casa tua?" inizialmente previsto per oggi, è spostato al 14 Novembre!

L'incontro inizialmente immaginato per soli genitori, sarà, in questo caso, aperto anche ai figli. Ci siamo rese conto che aprire la partecipazione solo ai genitori avrebbe sottratto consapevolezza e valore all'incontro.

E' per questo che abbiamo deciso di estendere l'invito non solo ai genitori, ma anche ai figli che abbiano voglia di aprirsi ad un confronto su un terreno spesso difficile, eppure così fertile: l'essere famiglia.

Per poter partecipare è indispensabile inviare una mail di prenotazione con i propri dati a:
[email protected] oppure
[email protected]

Vi aspettiamo Martedì 14 Novembre alle 17.30 presso la nostra sede di Napoli! Maria Rosaria Lena Luisa Cotena Paola Dei Medici

Photos from ISTITUTO DELL'APPROCCIO CENTRATO SULLA PERSONA (IACP) Sede di Napoli's post 28/05/2017

DIVERSE MA UGUALI.
Coppie omosessuali al tempo delle unioni civili

Luisa Cotena e Antonio De Chiara

Convegno ACP, Roma 2017

Timeline photos 13/05/2017

Buon compleanno Roberto!

Timeline photos 21/03/2017

Il 6 e 7 Maggio 2017 a Napoli si terrà il workshop:
"Dalla parte dell’aggressore per salvare la vittima".

La Dott.ssa Maria Rosaria Lena (Psicologa, Psicoterapeuta ACP, Direttrice IACP sede di Napoli) e la Dott.ssa Paola Dei Medici (Psicologa, Psicoterapeuta ACP) affronteranno la tematica con un diverso approccio alla violenza che sperimenta la propria capacità di entrare in una relazione empatica ed accettante con il persecutore.

Il workshop è aperto a chiunque sia interessato al tema con un costo di 55€+IVA (€67,10 IVA inclusa).

È possibile iscriversi inviando una e-mail con allegata la scheda d’iscrizione e copia del bonifico entro e non oltre il 20 Aprile 2017 a: [email protected].

Il programma dettagliato e la scheda d’iscrizione sono presenti sul sito IACP NAPOLI Centro studi “A. Gagliardi” ➡️ www.csannagagliardi.it

Per info rivolgersi alla Dott.ssa Paola Dei Medici ➡️ 3478708937

Timeline photos 20/03/2017

Il 6 e 7 Maggio 2017 a Napoli si terrà il corso 16 crediti ECM:
"Dalla parte dell’aggressore per salvare la vittima".

La Dott.ssa Maria Rosaria Lena (Psicologa, Psicoterapeuta ACP, Direttrice IACP sede di Napoli) e la Dott.ssa Paola Dei Medici (Psicologa, Psicoterapeuta ACP) affronteranno la tematica con un diverso approccio alla violenza che sperimenta la propria capacità di entrare in una relazione empatica ed accettante con il persecutore.

Il corso ECM è rivolto a Psicologi, Psicoterapeuti, Medici, Farmacisti, Logopedisti, Terapisti occupazionali, Infermieri, Educatori professionali, Tecnici della riabilitazione psichiatrica, Terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, Ostetriche (max 25 partecipanti) e permette ai Counsellor professionisti l'acquisizione di Crediti Formativi CNCP.

Costo del corso con crediti (ECM/CNCP)➡️ €110 + IVA (€ 134,20 IVA inclusa).

È possibile iscriversi inviando una e-mail con allegata la scheda d’iscrizione e copia del bonifico entro e non oltre il 20 Aprile 2017 a: [email protected].

Il programma dettagliato e la scheda d’iscrizione sono presenti sul sito IACP NAPOLI Centro studi “A. Gagliardi” ➡️ www.csannagagliardi.it

Per info rivolgersi alla Dott.ssa Paola Dei Medici ➡️ 3478708937

Timeline photos 13/02/2017

"Quando guardo al mondo io sono pessimista, ma quando guardo alle persone io sono ottimista".

Festa del diploma del terzo anno del corso di Counselling centrato sulla Persona (TNA5).

Want your school to be the top-listed School/college?

Videos (show all)

Non ti auguro un dono qualsiasi,ti auguro soltanto quello che i più non hanno.Ti auguro tempo, per divertirti e per ride...
Che sia un nido, un progetto o una musica,che sia un treno da prendere, o da perdere volutamente.Che sia un abbraccio at...
Convegno nazionale dell'Approccio Centrato sulla PersonaPassio...

Website