Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini

Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini

Pagina dedicata alle attività e a contenuti specifici destinati agli studenti del corso di jazz del

Operating as usual

11/12/2023

📣 È in arrivo giovedì 21 dicembre al una speciale masterclass di jazz a cura di Jesper Bodilsen e Martin Andersen.
In prima linea sia dal vivo che in studio di registrazione con i più grandi nomi mondiali del genere, i due musicisti danesi spiegheranno come realizzare la "perfetta sezione ritmica".
🟢 Per gli studenti effettivi e uditori iscritti al Conservatorio di Padova non è previsto alcun versamento.
⏰ Termine iscrizioni: 14 dicembre 2023
ℹ️ Per tutte le informazioni:
https://bit.ly/perfetta-sezione-ritmica
Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini

16/06/2023

========================
𝐏𝐎𝐋𝐋𝐈𝐍𝐈 𝐉𝐀𝐙𝐙 𝐅𝐄𝐒𝐓𝐈𝐕𝐀𝐋 𝟐𝟎𝟐𝟑
========================
IL JAZZ D’ESTATE AI GIARDINI DELL’ARENA: TORNA “POLLINI IN JAZZ”
Quattro (più una) imperdibili serate che mettono in luce il Dipartimento di Jazz del Conservatorio di Padova, guest star internazionale Jesse Davis

Note jazz colorano l’estate padovana ai Giardini dell’Arena: insieme alla bella stagione torna immancabile l’appuntamento con “Pollini in Jazz”, terza edizione della rassegna all’aperto - ambientata nei suggestivi spazi verdi dietro alla Ca****la degli Scrovegni - frutto dell’affiatata collaborazione che vede allineati il Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova e le associazioni culturali Fusmart e Mame. Il cartellone 2023, affidato nuovamente alla sapiente direzione del prof. Michele Polga, docente di Saxofono e coordinatore della sezione Jazz del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali dell’Istituto, dopo due edizioni che hanno guardato rispettivamente ad ospiti della scena internazionale (2021) e di quella nazionale (2022) decide di esibire i talenti “di casa”, tutti nomi di fatto al fianco dei più grandi, mettendo in luce la qualità del Dipartimento: non mancherà sicuramente la guest star esterna, tuttavia la volontà precisa del terzo anno di “Pollini in Jazz” è proprio questa, dare risalto alle “star” che insegnano in Conservatorio, oltre che ai migliori studenti. Quattro le serate in programma, ciascuna con temi conduttori, sonorità e repertori in grado di tracciare un ritratto dei principali volti del genere musicale più “polimorfo” che esista, anticipate giovedì 29 giugno da una speciale doppia “Preview”: alle 21.00 andrà in scena “The Second Crash”, progetto a cura del chitarrista trevigiano Dario Volpi che chiama in formazione Otello Savoia, al contrabasso, e Franco Dal Monego, alla batteria, per dar vita ad una memorabile performance improvvisativa; alle 22.00 un altro trio, composto da Kathya West (voce), Alberto Dipace (pianoforte) e Danilo Gallo (contrabbasso), che con “The Last Coat of Pink” rivisiterà il periodo “classico” dei Pink Floyd attraverso brani immortali, enfatizzando le atmosfere oniriche e la “spazialità” della musica. Il festival “Pollini in Jazz” aprirà quindi ufficialmente venerdì 30 giugno e fino a lunedì 3 luglio - con un doppio set alle 19.30 e alle 21.00 (tranne sabato 1 luglio, concerto unico alle 21.00) - avrà ogni giorno sul palco (riposizionato per offrire una migliore esperienza a pubblico ed artisti) un concerto a cura degli studenti e un altro con formazioni guidate dai docenti del Conservatorio. In tutto 7 gruppi e 48 jazzisti che trasformeranno i Giardini dell’Arena nello scenario più “cool” delle notti estive cittadine. Si comincia dunque il 30 giugno alle 19.30 con Perla Palmieri, voce, Giuseppe Dato, piano, Davide Trentini e Simone Bortolami, chitarra, Denis Bianco e Riccardo Di Vinci, basso elettrico, e Max Verrillo, batteria: ad inaugurare la rassegna saranno gli studenti del Biennio che stanno per completare il proprio percorso, si tratta di una formazione aperta che in tutte le combinazioni affronta un jazz piuttosto moderno. Alle 21.00 seguirà il concerto del Marcello Tonolo Sextet con il programma “Italian standard”: Tonolo, titolare della cattedra di Pianoforte jazz al “Pollini”, nonché nome di primo piano del movimento jazzistico italiano, ha creato questo gruppo con una serie di allievi molto bravi; il repertorio si basa sulla rilettura di composizioni di musicisti italiani con cui il pianista ha collaborato. Suonano: Tonolo, piano, Irene Lovato, voce, Antonio Macchia, tromba, Tommaso Bullo, sax, Federico Lincetto, contrabbasso, Verrillo, batteria. Sabato 1 luglio la serata prenderà il via alle 21.00 con la Pollini Big Band, orchestra nata da pochi mesi, diretta dal docente di Composizione jazz Cristiano Arcelli, e la guest star internazionale di questa edizione: il sassofonista Jesse Davis, vera leggenda e be-bopper dalla carriera importantissima che lo ha visto collaborare con giganti quali Jack McDuff, Major Holley, Cecil Payne, Illinois Jacquet, Ron Carter, Kenny Barron e Brad Mehldau, fra gli altri. La scaletta di brani che verranno eseguiti rimanda alle big band che hanno fatto la storia. Pollini Big Band: Bullo, Antonio Spagnolo, Francesco Socal, Leonardo Pianoforte, Pietro Ruperti, Giulio Dalla Mora, sassofoni, David Boato, Macchia, Mattia Miricola, Sebastiano Gobbo, Pamela Catucci, trombe, Felicia Porter, Paolo Mancini, Giulio Tullio, trombone, Dato, piano, Bortolami, chitarra, Augusto Veronese, contrabbasso, Luca Roveran, batteria. Feat. Jesse Davis. Arcelli, direzione.
Domenica 2 luglio si esibirà prima (ore 19.30) l’Edoardo Cian Quartet, con Cian, chitarra, Dario Ponara, vibrafono, Alessio Zoratto, contrabbasso, Francesco De Tuoni, batteria: saranno proposti arrangiamenti originali di alcune delle composizioni più celebri del chitarrista brasiliano Toninho Horta che ha influenzato generazioni di musicisti appartenenti al mondo del jazz, primo fra tutti Pat Metheny. Il concerto successivo (21.00), “Rememberin’ Miles”, sarà un tributo ai due grandi quintetti di Miles Davis - quello con John Coltrane e l’altro con Wayne Shorter, ai sassofoni - che ripercorrerà queste due “anime sonore” attraverso cui si è espresso il genio di Davis. A cura del David Boato Quintet, con Boato, tromba, Robert Bonisolo, sax, Luca Mannutza, piano, Lorenzo Conte, contrabbasso, Matteo Rebulla, batteria. Ultima giornata lunedì 3 luglio che avrà in apertura, alle ore 19.30, un gruppo di studenti particolarmente talentoso del primo anno del Triennio, preparato dall’insegnante di Pianoforte jazz Simone Graziano. Francesca Suma, Romni Scoma e Lorenzo Maraga, voce, Giacomo Colosso, piano, Carlo Stocchi, chitarra, Federico Lincetto, contrabbasso, e Luca Roveran, batteria, rappresentano l’“anima giovane” del jazz del “Pollini”. L’ensemble offrirà una setlist interamente a firma di Herbie Hancock. Una delle particolarità del gruppo risiede nell’aver inserito la voce, sia femminile che maschile, su brani nati per essere eseguiti esclusivamente in via strumentale. Chiude la manifestazione (21.00) il concerto della Pollini Jazz Faculty Band, ossia un “supergruppo” composto totalmente da docenti del Dipartimento: Veronica Farnararo, voce, Crisitiano Arcelli, sax alto, Max Ionata e Michele Polga, sax tenore, Simone Graziano, pianoforte, Marc Abrams, contrabbasso, e Davide Ragazzoni, batteria. I musicisti si combineranno in varie formazioni, in una curva dinamica piuttosto varia dal trio al settetto, naturalmente anche con parti d’insieme (in entrata e chiusura). Ci saranno momenti dedicati alla voce, altri al sassofono, altri ancora al trio con il pianoforte. Il repertorio andrà dall’hard-bop alla musica brasiliana e al jazz più contemporaneo, senza trascurare la tradizione. I concerti sono ad accesso gratuito (con offerta libera). Le sedute sono ad esaurimento posti. Ingresso da via Porciglia. Sarà presente un servizio food and beverage. In caso di pioggia i concerti si terranno all’Auditorium Pollini.

05/06/2023
05/06/2023

In attesa della pubblicazione del cartellone del festival POLLINI IN JAZZ 2023, che si svolgerà ai Giardini dell'Arena dal 29 giugno al 3 luglio, comunichiamo che sono aperte le iscrizioni per il nuovo anno accademico 2023/2024.
Esami di ammissione il 7 settembre.

Docenti:
Marcello Tonolo e Simone Graziano (pianoforte); Veronica Farnararo (canto) Davide Brillante (chitarra) Cristiano Arcelli (composizione) David Boato (tromba) Max Ionata (tecniche di improvvisazione musicale) Michele Polga (sax) Marc Abrams (basso elettrico e contrabbasso) Davide Ragazzoni (batteria)

06/05/2023

A little snippet!!!

h 18:00 auditorium Pollini

27/04/2023

Uno scatto di oggi durante le prove della nostra big band diretta dal M. Cristiano Arcelli


Conservatorio Cesare Pollini
Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini

17/03/2023



The Blue Note 7 "Mosaic"
In honor of its 70th anniversary, storied jazz label Blue Note Records formed the seven-member ensemble the Blue Note 7 to record an album and tour. Included in the ensemble are pianist Bill Charlap, saxophonist Ravi Coltrane, trumpeter Nicholas Payton, saxophonist Steve Wilson, guitarist Peter Bernstein, bassist Peter Washington, and drummer Lewis Nash. Featuring arrangements by various bandmembers, the ensemble plays the music of Blue Note Records exclusively.

https://youtube.com/playlist?list=OLAK5uy_kR7P4xQFM6VFz8Ru7cSmQyAsNXANQp9RM

1 - "Mosaic" (by Cedar Walton, arranged by Lewis Nash)
2- "Inner Urge" (by Joe Henderson, arranged by Nicholas Payton)
3- "Search For Peace" (by McCoy Tyner, arranged by Renee Rosnes)
3 - "Little B's Poem" (by Bobby Hutcherson, arranged by Steve Wilson)
4 - "Criss Cross" (by Thelonious Monk, arranged by Steve Wilson)
4- "Dolphin Dance" (by Herbie Hancock, arranged by Renee Rosnes)
5- "Idle Moments" (by Duke Pearson, arranged by Peter Bernstein)
6- "The Outlaw" (by Horace Silver, arranged by Bill Charlap)

..ascoltate però anche le versioni originali!!!

www.youtube.com

Posi-Tone Records 13/02/2023


Posi-Tone Records strives to produce the highest quality recordings by exciting new musicians on today's current jazz scene. Whether it's contemporary interpretations of classic material or fresh new ideas by the hottest innovative players, the Posi-Tone catalog always seeks to deliver the energy from the current world of jazz.

Posi-Tone Records Posi-Tone Records strives to produce the highest quality recordings by exciting new musicians on today's current jazz scene. Whether it's contemporary interpretations of classic material or fresh new ideas by the hottest innovative players, the Posi-Tone catalog always seeks to deliver the energy fr...

10 Albums You Need to Know: February 2023 - JAZZIZ Magazine 05/02/2023

https://www.jazziz.com/10-albums-you-need-to-know-february-2023/?fbclid=IwAR3hgAFWDzKerhfx7LKfrgG9TeY-VdayxRJZPfG6hKB2xDY40-9htMwabNI

10 Albums You Need to Know: February 2023 - JAZZIZ Magazine An exploration of the deep musical connection between jazz, Latin, Brazilian, Argentinian and African music; a collection of unique solo piano interpretations of Beatles classics; an artful project going well beyond traditional expectations of a jazz duo. All this and more are in our list of ten new...

Online Ear Training with Intervals, Melodies, Jazz Chord Progressions | IWasDoingAllRight 31/01/2023



https://www.joehubbardbass.com/free-ear-training-software/
FET (Functional Ear Trainer) Software gratuito molto utile!

https://www.iwasdoingallright.com/tools/ear_training/online/
Software on line molto personalizzabile

Un granddissimo musicista contemporaneo, DAVE DOUGLAS, dice a proposito dell'ear training:
"Ear training is the most valuable training for any musician, and maybe most of all for an improviser. Improvisation puts a musician on the spot in unpredictable ways -- you have only your ears to help you learn what's going on and decide how to respond to events or initiate them. Basically ear training underlies anything a musician does: melody, harmony, rhythm, timbre, form, density, community (who you are playing with), legacy (how you choose to deal, or not deal, with the traditions of music). You name it -- to be handled fully it has got to be heard deeply and accurately."

Online Ear Training with Intervals, Melodies, Jazz Chord Progressions | IWasDoingAllRight Online ear training tools, jazz improvisation, and my experiences with trumpet playing.

Winter Wonderland 24/12/2022

Buone Feste!!!

Winter Wonderland Provided to YouTube by The Orchard EnterprisesWinter Wonderland · Matt WilsonMatt Wilson's Christmas Tree-O℗ 2010 PalmettoReleased on: 2014-11-07Auto-generat...

22/11/2022

Classe di Biennio 2 diretta dal M. Max Ionata stamattina nella nostra sede di via Bertacchi.
Stanno provando uno special scritto dai nostri allievi Perla Palmieri e Simone Bortolami sul bellissimo brano di Wayne Shorter E.S.P.
Antonio Spagnolo e Giulio Dalla Mora sax tenore
Max Verrillo Batteria
Giuseppe Dato Piano
Simone Bortolami e Davite Trentini Chitarra
Denis Bianco Basso
Perla Palmieri Voce

06/10/2022

nella masterclass del M° Roberto Gatto si suona!

Photos from Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini's post 06/10/2022

Primo giorno di masterclass con il M° Roberto Gatto.
JAZZ!!!

Mushi Mushi 30/09/2022

Roberto Gatto · Lysergic Band

https://youtu.be/DX0LryfLML4

Mushi Mushi Provided to YouTube by Believe SASMushi Mushi · Roberto Gatto · Lysergic Band · Redman DeweyPure Imagination℗ Albore JazzReleased on: 2011-07-13Auto-generate...

09/09/2022

6 e 7 ottobre, masterclass di Roberto Gatto !!!

🥁 Dopo la partecipazione di quest'estate all'interno della rassegna , il è onorato di ospitare nuovamente fra le proprie iniziative la presenza di Roberto Gatto, batterista di valore internazionale al fianco dei più grandi jazzisti e artisti di ogni genere musicale.
📌 Nei giorni 6 e 7 ottobre 2022, presso la sede Bertacchi, Gatto sarà protagonista dell'esclusiva masterclass "Batteria e Musica d'insieme jazz", suddivisa in una parte basata sul suo libro "Jazz Drum Book", testo fondamentale dal punto di vista storico, stilistico e didattico, e in un'altra dedicata all'esecuzione di brani scelti dagli studenti che verranno adeguatamente analizzati.
⏰ Il termine per la consegna delle domande è venerdì 30 settembre.
🖊 Modulo di iscrizione al link qui sotto:
https://bit.ly/pollini-masterclass-roberto-gatto-2022
📧 Per ulteriori informazioni:
[email protected]
📷 Roberto Cifarelli

Timeline photos 22/08/2022

La leggenda del Jazz Ron Carter con il nostro Riccardo Di Vinci a Padova.

Mutual Appreciation Monday today is dedicated to Ricardo Divinci who graciously lent me some equipment in Padova when I played there in July. It's people like him who make touring so much more enjoyable! And thank you for another great photo...

24/05/2022

Stamattina stiamo provando Serenity, di Joe Henderson. Questa è una delle nostre classi di biennio qui al Conservatorio Cesare Pollini di Padova durante una lezione con il M. Max Ionata.

Dipartimento Jazz Conservatorio Pollini

01/05/2022



Dave Liebman "Selflessness" The music of John Coltrane

RELEASE DATE: September 3, 2021

Dave Liebman – Soprano Sax, Wooden Flute (Track 4)
Matt Vashlishan – Alto Sax, Flute (6, 9) Clarinet (4), Wind Synth (2)
Bobby Avey – Piano, Keyboard/Synth (4, 2, 8, 9)
Tony Marino – Acoustic Bass
Alex Ritz - Drums, Frame Drum (4)

https://youtube.com/playlist?list=OLAK5uy_l5bD34jOIc9DCDi2MpKTe0xzrIQeJQ_fE

__________________
Cristiano Arcelli
Francesco Diodati
Simone Graziano
Max Ionata
Andrea Lombardini
Michele Polga
Claudia Pantalone
Davide Ragazzoni

www.youtube.com

Want your school to be the top-listed School/college?

Videos (show all)

In attesa della pubblicazione del cartellone del festival POLLINI IN JAZZ 2023, che si svolgerà ai Giardini dell'Arena d...
A little snippet!!!h 18:00 auditorium Pollini
Classe di Biennio 2 diretta dal M. Max Ionata stamattina nella nostra sede di via Bertacchi.Stanno provando uno special ...
nella masterclass del M° Roberto Gatto si suona!
Stamattina stiamo provando Serenity, di Joe Henderson. Questa è una delle nostre classi di biennio qui al Conservatorio ...
La classe di Musica d'insieme per sezione di sassofoni del M° Cristiano Arcelli.Il brano è Come On Back di Benny Carter.
E' importante suonare con gli allievi e questo al Conservatorio Cesare Pollini lo sappiamo bene.Michele PolgaSimone Bort...

Telephone