Teatrocittà Centro di formazione e ricerca

Teatrocittà Centro di formazione e ricerca

Commenti

🏆 Ieri con il Prologo de "La Madonna dei Topi" ABBIAMO VINTO ❗

100 ORE DI PROVE al Teatro dell'Ex Mercato di Torre Spaccata ❗

Felicissimi di aver presentato l'inizio dello spettacolo di fronte a un pubblico entusiasta e felicissimi di poter continuare a preparare il nostro debutto anche grazie a questa occasione !

VI ASPETTIAMO NEL 2022 PER IL DEBUTTO UFFICIALE ❗

💚 Grazie di cuore a Macedonia Teatro per la bella organizzazione del Festival dell'Arte Spaccata !

💙 Grazie al pubblico caloroso e ai giurati !

E grazie a Teatrocittà Centro di formazione e ricerca che ci ha accolto per le prove di quest'anno 💛

🐭 I vostri ratti di fiducia. Lorenzo. Andrea. Sara. Francesco. Matteo. Paolo.
Ieri sera una festa piena di calore e affetto presso Teatrocittà Centro di formazione e ricerca Ho incontrato queste splendide donne e attrici per il film "Enaiat - L'incredibile storia", dal romanzo di Fabio Geda #Nelmarecisonoicoccodrilli. Valori e sentire comuni e il lavoro non è più solo tale, ma crescono ali meravigliose di amicizia. Facciamo squadra e continuiamo a proporre "Enaiat" alle scuole di tutta Italia
#enaiatlincredibilestoria #nelmarecisonoicoccodrilli #fabiogeda #teatrocittà #persicofilm #cultura #immigrazione #impegnocivile #amnestyinternationalitalia #inclusione #discriminazione
www.teatrocitta.it/promozionenazionale/
MI FA FAME
Giancarlo Cauteruccio a Teatrocittà.
SAVE THE DATE!!
Si ricomincia! Teatrocittà 30 ottobre ore 21.00
Prenotazioni 338 6717209
Ci sono vicende che meritano attenzione, riflessione e impegno: Enaiat - L'Incredibile Storia è una di queste.

Il film, un esperimento ibrido tra teatro e cinema, è scritto e diretto da Patrizia Schiavo, liberamente tratto dal libro di Fabio Geda "Nel mare ci sono i coccodrilli".

L’opera racconta la storia vera di Enaiatollah Akbari e del suo viaggio durato otto anni dall’Afghanistan all’Italia.

Il viso illuminato da un solare sorriso, la tempra forte di chi non arrende e una forza d’animo che appare a tratti insostenibile: questo è Enaiatollah Akbari dopo il viaggio “impossibile” che ha portato a compimento.

antonio.de.stefano Persico Film Teatrocittà Centro di formazione e ricerca

Recensione a cura di Miriam Bo****no 🖊
Vi ho già ampiamente parlato del progetto teatrale e cinematografico di Teatrocittà Centro di formazione e ricerca e Persico Film su #nelmarecisonoicoccodrilli. Ma stamattina, al cinema Eden di Roma, io ed Enaiat lo abbiamo visto proiettato per la prima volta su grande schermo e siamo rimasti senza fiato.

È un esperimento unico.

Lo trovate on demand sulla piattaforma che hanno appositamente allestito. Costa 10 euro. Tenete conto che è completamente autofinanziato. Guardatelo guardatelo guardatelo. Organizzate una visione in famiglia o con amici.

Link: https://www.teatrocitta.it.
Ieri un pomeriggio bellissimo e davvero emozionante a Teatrocittà Centro di formazione e ricerca . Primo incontro con stampa e pubblico per presentare "Enaiat - L'incredibile storia", regia di Patrizia Schiavo , versione cinematografica dell'adattamento teatrale di "Nel mare ci sono i coccodrilli" di Fabio Geda . Grazie allo scrittore, a Enaiatollah Akbari, alla regista e al protagonista Antonio De Stefano per quanto ci hanno narrato e per quanto ci hanno arricchiti. E stamattina appuntamento al cinema Eden di Roma. N.B. Solo pochi posti ancora disponibili, prenotazione obbligatoria ai numeri indicati nella locandina.
#enaiatlincredibilestoria #nelmarecisonoicoccodrilli #fabiogeda #teatrocittà #persicofilm #cultura #immigrazione #impegnocivile #amnestyinternationalitalia #inclusione #discriminazione
Teatrocittà Centro di formazione e ricerca
Move Magazine
Enaiatollah "Enaiat" Akbari viene dall'Afghanistan ed è arrivato in Italia al termine di un'odissea durata otto lunghi anni. La sua incredibile storia è diventata un film di Persico Film, che sarà presentato al Teatrocittà Centro di formazione e ricerca e all'Eden FilmCenter di Roma! 🎞 👇🏻 #allyouneedismove
Teatrocittà Centro di formazione e ricerca
Move Magazine
Qual è l'unità di misura per progettare una città a misura di tutte e di tutti?

C'è una candidatura a queste primarie del 20 giugno che per noi di POP parla più di altre della città che si batte contro le disuguaglianze e per i diritti: è la corsa di Ileana Argentin per la presidenza del XIV municipio di Roma, che ieri mattina abbiamo incontrato con il gruppo di bikers di Daniele Giustozzi di POP - Municipio XIV al Parco del Pineto (accolti anche da Maria e Laura di Pop XIII).

Ileana ci ha parlato di una città a misura di [email protected] e di prossimità, di umiltà e desideri, ed è per questo che la sosteniamo con passione e convinzione come candidata presidente.

Nel pomeriggio poi con il nostro candidato in VII municipio Carlo Mazzei ci siamo spostati a Piscine di Torre Spaccata, ad abbracciare una volta di più la battaglia di Teatrocittà una realtà straordinaria che da anni porta avanti un lavoro pazzesco in mezzo a palazzi popolari e serrande chiuse, ignorata se non osteggiata dall'attuale amministrazione municipale e comunale.

Soprattutto dal riutilizzo del patrimonio immobiliare, da un rinnovato patto tra politica e spazi sociali, potrà risollevarsi il destino di Roma.

Forza Ileana, forza Carlo!
Noi ci siamo.
🎉 BUON COMPLEANNO 🎉

🎀 Due anni fa nasceva Fucina Zero #2019goals

🥖 E stavamo per debuttare con il nostro primo progetto #CucinaBuonaInTempiCattivi #CBITC Grazie al quale siamo approdati a Teatro di Documenti , Teatro Studio Uno e TiQ- Teatro in Quota , vincendo il #primopremio a Festival Ethnos - Ethnos Gener/Azioni Finali Contest Under 35 #2020goals

🐁Un anno fa progettavamo il nostro secondo spettacolo #Lamadonnadeitopi che ha visto la luce al #PiccoloEliseo in occasione del #romafringefestival2021 e ora attende nuove date
#2021goals

🎈Progettavamo il nostro primo laboratorio #CaraCatastrofe con Laboratori La Scaletta corpo voce emozione #2020memories

🌱 Ci teniamo a ringraziare amici e amiche, colleghe e colleghi, genitori e parenti
per il sostegno che ci ha permesso di arrivare a festeggiare questo secondo compleanno

🙏Teatrocittà Centro di formazione e ricerca
PORTALE DELLA DANZA
Artisti 7607

🍾 Per questi #dueanni ci auguriamo di vedervi presto... A TEATRO!

Vostri,

Andrea Carriero, Francesco Battaglia, Matteo Finamore, Sara Giannelli, Lorenzo Guerrieri, Paolo Madonna

Un polo culturale come riqualificazione territoriale. Uno spazio dove creare, insegnare e vivere le arti della scena, dove sperimentare e condividere.

Centro artistico e culturale, spazio polivalente e polifunzionale nel quale convergono energie e stimoli diversi: didattica, confronti culturali, artistici, impegno civile attraverso tutte le forme possibili; spettacoli, letture, cineforum, proiezioni, incontri tematici, concerti, mostre, web radio. Tutto questo, nel quartiere “Piscine di Torre Spaccata”, alle spalle degli studi cinematografici di

Normali funzionamento

21/11/2021

Backstage "Enaiat - l'incredibile storia"

Backstage "Enaiat - l'incredibile storia"
Acquista la tua visione su www.teatrocitta.it

#amnestyinternationalitalia
#dirittiumani #Afghanistan
#enaiatlincredibilestoria #fabiogeda
#centroastalli #terrore #talebani
#guerre #hazara #belouchi #sfruttamento
#emigrazione

Riprese video: Riccardo Liberati
Montaggio: Silvia Grassi

15/11/2021

SABATO 20 NOVEMBRE 2021 ORE 20.30
Spettacolo di danza! Tre coreografie. Presentiamo la prima

USCITE DI EMEREGENZA DANCE COMPANY
AVES
PRODUZIONE: COMPAGNIA ATACAMA
DANZATORE E COREOGRAFO: DAVIDE ROMEO
MUSICHE ORIGINALI DI MICHAEL PISANO

Aves, nel suo primo studio, racconta nel corpo una fobia, trasformandola in un viaggio onirico senza tempo. Il danzatore esce ed entra da dimensioni surreali che materializzano le varie sensazioni e le cristallizzano in un racconto fatto di immagini, suoni, movimenti strettamente legati alla sua esperienza. “La fobia può paragonarsi a un trinceramento contro il pericolo esterno, che ora fa le veci della temuta libido. La debolezza del sistema difensivo delle fobie sta, naturalmente, nel fatto che la fortezza, che si è così ben premunita verso l’esterno, è rimasta attaccabile dall’interno.” (S. Freud) Aves esplora diversi livelli dell’esperienza e prova a ricollegarli in un’unica struttura che è origine e conclusione. Nella trasformazione delle sensazioni in immagini, la ricerca della poesia diventa la proposta chiara di un corpo che tende alla bellezza nella somma delle sue esperienze, senza un vero e proprio tentativo di divincolarsene, ma di approfondirle e dargli un senso di appartenenza.

SABATO 20 NOVEMBRE 2021 ORE 20.30
Spettacolo di danza! Tre coreografie. Presentiamo la prima

USCITE DI EMEREGENZA DANCE COMPANY
AVES
PRODUZIONE: COMPAGNIA ATACAMA
DANZATORE E COREOGRAFO: DAVIDE ROMEO
MUSICHE ORIGINALI DI MICHAEL PISANO

Aves, nel suo primo studio, racconta nel corpo una fobia, trasformandola in un viaggio onirico senza tempo. Il danzatore esce ed entra da dimensioni surreali che materializzano le varie sensazioni e le cristallizzano in un racconto fatto di immagini, suoni, movimenti strettamente legati alla sua esperienza. “La fobia può paragonarsi a un trinceramento contro il pericolo esterno, che ora fa le veci della temuta libido. La debolezza del sistema difensivo delle fobie sta, naturalmente, nel fatto che la fortezza, che si è così ben premunita verso l’esterno, è rimasta attaccabile dall’interno.” (S. Freud) Aves esplora diversi livelli dell’esperienza e prova a ricollegarli in un’unica struttura che è origine e conclusione. Nella trasformazione delle sensazioni in immagini, la ricerca della poesia diventa la proposta chiara di un corpo che tende alla bellezza nella somma delle sue esperienze, senza un vero e proprio tentativo di divincolarsene, ma di approfondirle e dargli un senso di appartenenza.

10/11/2021

Laboratorio ragazzi a Teatrocittà

Laboratorio ragazzi a Teatrocittà Centro di formazione e ricerca
👉Ogni Venerdì dalle 16.30 alle 18:00!👈

Per info chiama il 3386717209 o scrivi a [email protected]

#espressivitá #teatrodifrontiera #teatrocittà #consapevolezza #comunicazionecreativa #divertimento #teatro🎭 #liberta #patriziaschiavo

08/11/2021

La Danza torna a Teatrocittà!
Sabato 20 novembre ore 20.30
tre nuove coreografie da ARB Dance Company, USCITE D'EMERGENZA Dance Company e U.D.E. Formazione Continua.
info e prenotazioni [email protected] 338 6717209
#danza #arte #corpomobile #davideromeo

La Danza torna a Teatrocittà!
Sabato 20 novembre ore 20.30
tre nuove coreografie da ARB Dance Company, USCITE D'EMERGENZA Dance Company e U.D.E. Formazione Continua.
info e prenotazioni [email protected] 338 6717209
#danza #arte #corpomobile #davideromeo

05/11/2021

Backstage da "Enaiat-l'incredibile storia"

Acquista la tua visione su www.teatrocitta.it

Piccoli estratti di backstage da #enaiatlincredibilestoria

Riprese video: Riccardo Liberati
Montaggio Video: Silvia Grassi

#Afghanistan #amnestyinternationalitalia #centroastalli #dirittiumani #viaggio #sopravvivenza #emigrazione #dirittideibambini #dirittoallostudio #pakistan #Quetta

01/11/2021

TEATROCITTÀ
👉5-6 Novembre ore 21.00

IL SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO
Recital da Fedor Dostoevskij
Adattamento e interpretazione di Emanuele Santoro

“Io sono un uomo ridicolo. Adesso poi loro dicono che sono pazzo. Sarebbe un avanzamento di grado, se per loro non rimanessi pur sempre ridicolo come prima. Ma adesso ormai non mi arrabbio più, adesso li amo tutti, anche quando se la ridono di me, perché loro non conoscono la verità, mentre io, io, conosco la verità.”

👉“Magistrale interpretazione de Il sogno di un uomo ridicolo da parte di Emanuele Santoro.”
CdT, agosto 2020.

👉“Quello di Santoro è un tracciato narrativo intenso e ipnotico, che contiene tutti i grandi temi esistenziali e critici dell'imponente scrittore russo. Un progetto che dimostra un'attenzione alla qualità non indifferente."
Azione, aprile 2013.


Per prenotare: 338.6717209
Email: [email protected]

#attore #teatrodifrontiera #dostoevski #teatrocittà #periferia #espressivitá #ilsognodiunuomoridicolo #emanuelesantoro

TEATROCITTÀ
👉5-6 Novembre ore 21.00

IL SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO
Recital da Fedor Dostoevskij
Adattamento e interpretazione di Emanuele Santoro

“Io sono un uomo ridicolo. Adesso poi loro dicono che sono pazzo. Sarebbe un avanzamento di grado, se per loro non rimanessi pur sempre ridicolo come prima. Ma adesso ormai non mi arrabbio più, adesso li amo tutti, anche quando se la ridono di me, perché loro non conoscono la verità, mentre io, io, conosco la verità.”

👉“Magistrale interpretazione de Il sogno di un uomo ridicolo da parte di Emanuele Santoro.”
CdT, agosto 2020.

👉“Quello di Santoro è un tracciato narrativo intenso e ipnotico, che contiene tutti i grandi temi esistenziali e critici dell'imponente scrittore russo. Un progetto che dimostra un'attenzione alla qualità non indifferente."
Azione, aprile 2013.


Per prenotare: 338.6717209
Email: [email protected]

#attore #teatrodifrontiera #dostoevski #teatrocittà #periferia #espressivitá #ilsognodiunuomoridicolo #emanuelesantoro

29/10/2021

Ogni Lunedì dalle 20.30 alle 22.30 - Laboratorio teatrale per adulti condotto da Patrizia Schiavo

Per info chiama il 3398610703 o scrivi a [email protected]

Visita il nostro sito https://www.teatrocitta.org/laboratorio-teatrale-adulti
#espressivitá #teatro🎭 #creativity #consapevolezza #comunicazionefficace #divertimento #comunicazionecreativa

27/10/2021

30 Ottobre Ore 21:00 a @teatrocitta.roma

“Uno spettacolo che punta direttamente allo spettatore, nel suo essere individuo. Forte nell’impatto e nelle tematiche (…), ha preso tutto ciò che di peggio c’è nel mondo e lo ha offerto al pubblico attraverso gli occhi dell’artista (...). È uno spettacolo bello. Di quella bellezza che è di Giancarlo Cauteruccio, delle sue pause studiate a tavolino, delle espressioni linguistiche azzeccate, dei colori forti come i macigni che esprime. Una conferma della visionarietà di questo artista che non si allontana affatto dalla quotidianità e offre continui spunti di riflessione, anche oltre le sue stesse aspettative."
*Prenotazioni 338 6717209*

Ph:#Teatrocitta #siricomincia #studiokrypton #giancarlocauteruccio

30 Ottobre Ore 21:00 a @teatrocitta.roma

“Uno spettacolo che punta direttamente allo spettatore, nel suo essere individuo. Forte nell’impatto e nelle tematiche (…), ha preso tutto ciò che di peggio c’è nel mondo e lo ha offerto al pubblico attraverso gli occhi dell’artista (...). È uno spettacolo bello. Di quella bellezza che è di Giancarlo Cauteruccio, delle sue pause studiate a tavolino, delle espressioni linguistiche azzeccate, dei colori forti come i macigni che esprime. Una conferma della visionarietà di questo artista che non si allontana affatto dalla quotidianità e offre continui spunti di riflessione, anche oltre le sue stesse aspettative."
*Prenotazioni 338 6717209*

Ph:#Teatrocitta #siricomincia #studiokrypton #giancarlocauteruccio

27/10/2021
26/10/2021

Teatrocittà Centro di formazione e ricerca

👉Mercoledì 27 ottobre a partire dalle ore 10.30 - diretta Streaming @raiscuola 👈

💥Anche Enaiat- l'incredibile storia, prenderà parte all'evento realizzato dal @centroastalli.

Centinaia di studenti delle scuole superiori di oltre 15 città italiane saranno i protagonisti de “La scrittura non va in esilio”, evento realizzato dal Centro Astalli, sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, che verrà trasmesso in diretta streaming su Rai Scuola, Media Partner della manifestazione.

Ph: #lascritturanonvainesilio #enaiatlincredibilestoria
#Teatrocittà #istitutomassimo #diritticivili #scuolaamicadeirifugiati #centroastalli

Teatrocittà Centro di formazione e ricerca Un polo culturale come riqualificazione territoriale. Uno spazio dove creare, insegnare e vivere le arti della scena, dove sperimentare e condividere.

La scrittura non va in esilio | Letteratura italiana | Rai Scuola 26/10/2021

La scrittura non va in esilio | Letteratura italiana | Rai Scuola

"Enaiat, l'incredibile storia" sarà presentato in occasione dell'evento organizzato dal Centro Astalli presso l'auditorium dell'Istituto Massimo, "La scrittura non va in esilio". Diretta streaming su RAI SCUOLA, il 27 ottobre a partire dalle 10.30.
Tra i vari ospiti, ovviamente, Fabio Geda.
#enaiatlincredibilestoria #centroastalli #lascritturanonvainesilio #fabiogeda #rifugiati
#nelmarecisonoicoccodrilli https://www.raiscuola.rai.it/letteraturaitaliana/articoli/2021/10/La-scrittura-non-va-in-esilio-6c29e7de-5533-46b3-b303-df8924f0e08a.html

La scrittura non va in esilio | Letteratura italiana | Rai Scuola La scrittura non va in esilio - Evento realizzato dal Centro Astalli - Diretta streaming dalle ore 10.30

25/10/2021

TEATROCITTA' - 30 OTTOBRE ORE 21.00
FAME prende corpo da un poemetto in dialetto calabrese composto da Giancarlo Cauteruccio sulla condizione di disagio del mondo contemporaneo e le sue molteplici problematiche.Il testo è contenuto nel libro Panza, Crianza, Ricordanza, che raccoglie tre drammaturgie del regista (edizioni della Meridiana 2009). La sua fame, condizione disperante, rifugio, luogo poetico e creativo ad un tempo, diviene occasione di dirompente denuncia contro l’orrore.
Un lavoro della memoria sulla memoria, sulla fame onnivora che tutto ricorda, dove nulla è suo ma tutto le appartiene. Solo in scena, affiancato dai suoi fantasmi e dai i suoi sensi, il regista/attore con i suoi versi affronta lo smembrarsi del tempo, dei fatti, dei luoghi portando su di sé i segni della sua condizione di ammalato di fame insaziabile e affidando alla sua lingua madre questa nuova messa in gioco di tutto il suo corpo, poetico, fisico, teatrale.
Versi che si situano nelle pieghe, nelle differenze, nelle disparità, nella vecchia dicotomia di un occidente troppo grasso per pensare, dalla mente poco sgombra, e di un oriente produttore di saperi e figure sottili, vittima di una fame senza rimedio. FAME è un lamento, un grido che lentamente si fa poesia per raccontare la guerra del cibo, la guerra dei ricchi e dei poveri, attraversando l’immaginario letterario e artistico medievale e rinascimentale (paese di cuccagna, guerra di quaresima e carnevale) e le opere di Artaud, Celine e soprattutto Hamsun.
Giancarlo Cauteruccio qui prende con sé tutto il dolore di chi mette in gioco la propria carne nella propria carne, amplificando l’ambiguità di una condizione disperante e tragica. Ne fa urlo, strepito, canto, un canto che si leva sui conflitti del mondo pur rimanendo nel mondo, opponendosi all’orrore quotidiano che è solo una ripetizione di quello trascorso, della guerra che è sempre la stessa, della distruttività umana inalterata nel tempo. I suoi versi esaltano il paradiso possibile di un ritrovato equilibrio con la natura da cui egli preleva gli elementi semplici, come quelli evocati dalle ricette culinarie della sua terra, come la sua lingua, ristoro, risorsa e piacere.
Un’alchimia di suoni e sapori da contrapporre al puzzo mefitico di infera memoria che uccide la natura corrompendone la bellezza.

TEATROCITTA' - 30 OTTOBRE ORE 21.00
FAME prende corpo da un poemetto in dialetto calabrese composto da Giancarlo Cauteruccio sulla condizione di disagio del mondo contemporaneo e le sue molteplici problematiche.Il testo è contenuto nel libro Panza, Crianza, Ricordanza, che raccoglie tre drammaturgie del regista (edizioni della Meridiana 2009). La sua fame, condizione disperante, rifugio, luogo poetico e creativo ad un tempo, diviene occasione di dirompente denuncia contro l’orrore.
Un lavoro della memoria sulla memoria, sulla fame onnivora che tutto ricorda, dove nulla è suo ma tutto le appartiene. Solo in scena, affiancato dai suoi fantasmi e dai i suoi sensi, il regista/attore con i suoi versi affronta lo smembrarsi del tempo, dei fatti, dei luoghi portando su di sé i segni della sua condizione di ammalato di fame insaziabile e affidando alla sua lingua madre questa nuova messa in gioco di tutto il suo corpo, poetico, fisico, teatrale.
Versi che si situano nelle pieghe, nelle differenze, nelle disparità, nella vecchia dicotomia di un occidente troppo grasso per pensare, dalla mente poco sgombra, e di un oriente produttore di saperi e figure sottili, vittima di una fame senza rimedio. FAME è un lamento, un grido che lentamente si fa poesia per raccontare la guerra del cibo, la guerra dei ricchi e dei poveri, attraversando l’immaginario letterario e artistico medievale e rinascimentale (paese di cuccagna, guerra di quaresima e carnevale) e le opere di Artaud, Celine e soprattutto Hamsun.
Giancarlo Cauteruccio qui prende con sé tutto il dolore di chi mette in gioco la propria carne nella propria carne, amplificando l’ambiguità di una condizione disperante e tragica. Ne fa urlo, strepito, canto, un canto che si leva sui conflitti del mondo pur rimanendo nel mondo, opponendosi all’orrore quotidiano che è solo una ripetizione di quello trascorso, della guerra che è sempre la stessa, della distruttività umana inalterata nel tempo. I suoi versi esaltano il paradiso possibile di un ritrovato equilibrio con la natura da cui egli preleva gli elementi semplici, come quelli evocati dalle ricette culinarie della sua terra, come la sua lingua, ristoro, risorsa e piacere.
Un’alchimia di suoni e sapori da contrapporre al puzzo mefitico di infera memoria che uccide la natura corrompendone la bellezza.

24/10/2021

Backstage #enaiatlincredibilestoria

💥Acquista una visione su www.teatrocitta.it 💥

"I Talebani sono ignoranti, ignoranti di tutto il mondo che impediscono ai bambini di studiare perché temono che possano capire che non fanno ciò che fanno nel nome di Dio, ma per i loro affari."

Ph: #enaiatlincredibilestoria #nelmarecisonoicoccodrilli #amnestyinternational #centroastalli #Afghanistan #talebani #dirittiumani #eugeniomarinelli #dalteatroalcinema

Riprese backstage: Riccardo Liberati
Montaggio video backstage: Silvia Grassi

23/10/2021

Laboratori Teatrali per ragazzi

💥Scuola Teatro Ragazzi a Teatrocittà!!!💥

Ogni Venerdì dalle 16.30 alle 18.00!

Per info chiama il 3386717209 o scrivi a
[email protected]

Ph: #scuolateatro #teatroragazzi #Teatrocittà #teatroragazziroma #periferia #divertimento #siricomincia #toplay #oralegale #iltempo #amicizia

Photos from Teatrocittà Centro di formazione e ricerca's post 18/10/2021

⚠️@teatro_studio_krypton⚠️ a
🎭@teatrocitta.roma 🎭

con lo spettacolo
-----------🔸️FAME🔸️-----------
tratto da
PANZA CRIANZA RICORDANZA
di Giancarlo Cauteruccio

⌛Sabato 30 Ottobre
🕛Ore 21.00

@teatro_studio_krypton
@teatrocitta.roma
#siricomincia
#Teatrocittà
#panzacrianzaricordanza

Il concetto di fame, come nutrimento, gusto, piacere dei sensi, condizione esistenziale e riflessione sulle differenze di vita e prospettiva tra nord e sud del mondo, è al centro dello spettacolo scritto, diretto e interpretato da Giancarlo Cauteruccio, "Fame. Mi fa fame", il cui testo è contenuto nel libro Panza, Crianza, Ricordanza, che raccoglie tre drammaturgie del regista (edizioni della Meridiana 2009). Spettacolo che declina una delle sue performance più sentite nell’anno del ritorno in Calabria.

Cauteruccio rewind post pandemia, fotografie dei mesi che hanno costretto tutti al rifugio nel cibo, come impiego del tempo libero in lockdown. Le case di tutto il mondo come teatro della personale elaborazione del cibo e dell’arte di cucinare. Un rifugio pratico e psicologico, lo sfogo dei corpi e delle menti con una elaborazione/sfida attraverso foto e video postati nel cyberspazio dei social. Ognuno di noi, come fa Giancarlo Cauteruccio in scena, è chiamato a confrontarsi con la mutazione dei nostri tempi, dove anche il rito del cibo sembra sfuggire alla corporeità del fisico e dei luoghi. Mi fa fame, è un invito al piacere di andare a teatro, ma allo stesso tempo cerca cose, spazi di senso e persone, per iniziare un discorso nuovo.

È la storia, il primo episodio, di un ritorno.

Our Story

Un avamposto artistico e relazionale, un presidio di resistenza culturale. Uno spazio polivalente dove far convergere energie e stimoli diversi; didattica, confronti culturali, artistici, impegno civile attraverso tutte le forme possibili; spettacoli, letture, cineforum, contest tematici, concerti, mostre. Ci troviamo nel quartiere “Piscine di Torre Spaccata”, alle spalle degli studi cinematografici di Cinecittà, nel VII Municipio (ex X), un quartiere che per molti anni è stato sinonimo di degrado, un paradigma della condizione delle periferie dove i servizi, le possibilità, le attività commerciali e culturali, e la qualità stessa della vita sono entità lontane. La C.N.T. Compagnia NuovoTeatro gestisce Teatrocittà, sotto la direzione artistica di Patrizia Schiavo, all’interno di un progetto partito dall’Università Roma 3 e inserito, tramite il Comitato di Sviluppo Locale (Piscine di Torrespaccata), in un ampio e generoso programma teso ad offrire ad una comunità priva di servizi culturali, occasioni di incontro, di relazione e di rivalutazione socioculturale recuperando e riqualificando immobili chiusi da anni e condannati al deperimento.

Teatrocittà era uno spazio comunale in disuso affidatoci dal Municipio VII nel 2014 con un’ordinanza di custodia e guardiania. Quell’ordinanza ci consegnò una discarica, uno spazio privo di impianti e servizi che versava in condizioni di abbandono. Noi ne abbiamo fatto un Teatro, a nostre spese, nell’attesa che alle promesse e agli impegni delle istituzioni seguissero azioni concrete. Oggi l’attesa è diventata insostenibile. La mancanza di una delibera che ci consegni, con ufficialità e garanzie operative lo spazio, fondamentale per poter completare i lavori di adeguamento alle normative, ci nega la possibilità di partecipare alla quasi totalità di bandi pubblici e privati, regionali ed europei e di entrare a far parte delle reti culturali che si occupano di progetti analoghi al nostro. Senza contare che l’irregolarità legata alla struttura determina o avalla la nostra irregolarità di lavoratori, portandoci in questo drammatico momento a non poter beneficiare dei sussidi previsti in seguito al COVID 19. C.V. della compagnia Il primo nucleo della C.N.T. si costituisce a Locarno in Svizzera nel 1994 sotto la direzione artistica dell’attrice-regista Patrizia Schiavo. Il gruppo, composto da attori ed artisti italiani e svizzeri, si avvale di collaborazioni e scambi con altri paesi con l’obiettivo di sviluppare un linguaggio teatrale che, pur fondato sulla parola, possa abbattere frontiere linguistiche e culturali e rivolgersi ad un pubblico eterogeneo. La ricerca multistilistica e il contatto con artisti dai diversi backgrounds culturali (soprattutto attraverso l'Interkunst di Berlino) gioca a questo scopo un ruolo fondamentale. La C.N.T. mira a svincolarsi da qualsiasi restrittiva classificazione di genere e vuole rivalutare o ricercare un teatro necessario. Nel 2010 si scioglie il gruppo originario e la C.N.T. viene rifondata con sede a Roma nel 2014. Prediligendo la creazione di testi originali o le riscritture di classici, il lavoro della nuova C.N.T. è prevalentemente orientato all’impegno civile, anche attraverso progetti di teatro sociale, formazione per adulti, perfezionamento professionale e progetti didattici per le scuole. TEATROCITTÀ, centro di formazione e ricerca, è aperto alle realtà del territorio, attraverso laboratori, rassegne teatrali, corti, documentari, incontri tematici sulla violenza di genere (vedi rassegna “Parla con Lei”), contest e workshop di danza contemporanea ( vedi Corpo Mobile). La CNT mira a collaborare con realtà che vivano l’arte, in ogni sua forma, come mission, strumento di denuncia, incontro/scambio di energie, stimoli, idee, confronto, discussione e seppur utopica trasformazione sociale. www.teatrocitta.org

C.N.T: Attività teatrale in Italia

2020 “Enaiat, l’incredibile storia” tratto da “Nel mare ci sono i coccodrilli” Storia vera

Video (vedi tutte)

Backstage "Enaiat - l'incredibile storia"
Laboratorio ragazzi a Teatrocittà
Backstage da "Enaiat-l'incredibile storia"
Backstage #enaiatlincredibilestoria
Laboratori Teatrali per ragazzi
"Enaiat, l'incredibile storia" approda su Rai5!
Intervista a Patrizia Schiavo

Ubicazione

Telefono

Indirizzo


Via Guido Figliolini 18
Rome
00173
Altro Scuole artistiche Rome (vedi tutte)
Stamperia del Tevere Stamperia del Tevere
Via Marino Mazzacurati, 89
Rome, 00148

Centro Sperimentale per la divulgazione e lo sviluppo della Grafica d'Arte Contemporanea e le Arti Visive.

Simone Belli Make Up Academy Simone Belli Make Up Academy
Via Aurelio Saliceti 17
Rome, 00153

Scegli di diventare un professionista della bellezza con i corsi formativi della Simone Belli Make Up Academy. https://simonebelliacademy.it/

Officina della Voce Officina della Voce
Via Guglielmo Calderini 15
Rome, 00196

Scuola di canto, recitazione, musical - Corsi per ragazzi, adulti e bambini Sala prove - Sala di registrazione - Noleggio spazio creativo a ROMA

Termini Underground Studio Termini Underground Studio
Stazione Termini Binario 24 Settore E Sottopasso 2
Rome, 00185

HIP HOP- Bboying/Stand Up, Modern, Street jazz, Dancehall, New Jazz Teatro, Canto, Musica Zumba, Fitness, Kung Fu Bioginnastica, Yoga

Roma Film Academy Roma Film Academy
Via Quinto Publicio, 90 (Cinecittà Campus)
Rome, 00175

Roma Film Academy rappresenta l'eccellenza dell'insegnamento dei principali mestieri del cinema e della televisione.Trasformiamo la passione in professione

Meccanica Sonora Meccanica Sonora
Via Udine, 14b
Rome, 00161

Meccanica Sonora è una scuola di musica, studio di registrazione e sale prove a Roma dove la passione per la musica...fa la differenza!

Scuola Romana dei Fumetti Scuola Romana dei Fumetti
Via Flaminia, 29 (Metro A Flaminio)
Rome, 00196

IED Roma Cinema e New Media IED Roma Cinema e New Media
Via Alcamo, 11
Rome, 00176

IED Roma CINEMA E NEW MEDIA Due premi Oscar, due Palme d’Oro, diversi David di Donatello e Nastri d’Argento compongono Il corpo docenti della nuova offerta formativa di IED Roma in ambito audiovisivo e new media.

KimusicKey KimusicKey
Lungotevere Delle Armi 53
Rome, 00100

La KimusicKey, la scuola del settore artistico/musicale per trasformare o coltivare le proprie passioni in realtà.

Studio X MUSIC School Studio X MUSIC School
Via Germanico 156
Rome, 00193

La "Studio X Music School" , incentrata nel cuore di Roma. Nuova struttura, adatta ad ogni esigenza di studio musicale.

Associazione Romana Acquerellisti Associazione Romana Acquerellisti
Rome, 00187

Associazione Romana Acquerellisti (ARA) - per informazioni sulle attività dell'associazione: [email protected]

Acting Academy di Claudia Gerini Acting Academy di Claudia Gerini
Via Ottaviano, N. 6
Rome, 00192

Qualità, professionalità e cultura al servizio di una formazione, attoriale e registica, innovativa per il cinema, la tv e il teatro