Lelio Naccari & Co.

Lelio Naccari & Co.

Commenti

Esplorazione, curiosità, approfondimento, divertimento, azione, movimento, creatività, crescita, salvezza, libertà, verità, gioco 🌼🧞‍♂️⭐️🤸‍♂️🎭
PROVARE NON COSTA NIENTE!
Lelio Naccari Art Teatro Holy Tape Studios Paola Greco
Holaaaaa!!!

Con la partecipazione di Lelio Naccari Art

#LeMOUSSA #mascherine #mask #madeinitaly #madeinsicily #handmade #iocomprosiciliano #ripartiamodame #lavabile #riutilizzabile #ecosostenibile
Ho assistito stasera ad uno spettacolo travolgente.Un 'onda energetica ricca di profonde riflessioni Complimenti a tutti i ragazzi per l interazione con il pubblico.
La giovane redAttrice Brunella D'Andrea parla di "TUTTO" al Milano
Off Fil Festival per la rubrica Birdmen del giornale universitario "Inchiostro".
Ciao panetteria milano

Tutti, nessuno e centomila LELIO NACCARI & CO. racchiude varie personalità come i puffi del villaggio. Puffo forzuto, puffo poeta, puffo quattrocchi e baby puffo.

Poeta, filosofo, attore
(le tre cose peggiori che si possano fare, la mia famiglia infatti mi odia.)

- Vincitore nazionale "Giugno Locrese" 2022 con la poesia "Presente"
- Vincitore Premio Regia per il corto teatrale "La Storia di Frank, Tony e Sandy", Teatro Trifiletti, 2017
- Vincitore Premio "Giovani Talenti" 2007 di Confindustria, con la realizzazione dello spot televisivo "Mani".

- Diploma

Normali funzionamento

02/10/2022

Ho scritto un libro per l'infanzia che tratta in maniera allegra e divertente il tema della... METEMPSICOSI

30/09/2022

🐸 Domani si comincia! Ancora oggi in tempo per formalizzare le iscrizioni 🐯

Sabato 1 ottobre ore 16
LABORATORIO TEATRALE BAMBINI / RAGAZZI
"PLAY!"
"Se riuscissimo a metterci nei panni degli altri, tanto da sentire gli altri come se fossimo noi, non avremmo più bisogno di regole, di leggi. Perché agiremmo per il sentire comune e quindi non faremmo mai qualcosa contro qualcun altro che sentiremmo come fosse noi.”

FINALITÀ
Educare alla libertà e all'espressione, nel rispetto di Se stessi e dell'Altro.
Stimolare dinamiche di cooperazione, presa di coscienza dei propri sentimenti ed emozioni.
Sviluppare consapevolezza corporea, spaziale, vocale.
Coadiuvare la rappresentazione simbolica, l'adattamento e la risposta agli stimoli.
Miglioramento di autostima ed empatia.
Divertirsi!
A cura di Lelio Naccari
Attore, regista, pedagogo specializzato in comunicazione e teatro

Per info e prenotazioni:
3407853464

29/09/2022

Siamo le uniche vive stasera, nel semideserto ai margini del mare.

Illuminati da una piccola lampada, lontani dal resto. La sua voce si mescola al sospiro, mentre inizia a parlare, non so se a me o se stesso. Prende dalla tasca il tabacco.

Ha deciso di lasciare il lavoro. Può scegliere la libertà e lo sta facendo, nonostante ciò che ne diranno gli altri. Il senso di rassegnazione cui molti relegano la loro esistenza - continuando a piangersi addosso senza reagire, in assenza una prospettiva reale o immaginata - lo sconforta più di quanto lo spaventi. Questa paura di cambiare, che esala dal cuore degli uomini, risveglia un po' la sua, e la mia.

È un periodo difficile per tutti, lo si sente. È nell'aria come il maestrale di stasera. Denso e sonoro, preannuncia l'arrivo di una perturbazione. Vedo piovere negli occhi di chi ho davanti, che mi parla dall'ombra, mentre la sera si fa . Mi chiedo sia davvero con me o lo stia solo immaginando, come un in sogno.

Più della fatica e dell'ingiustizia, lo colpisce la mite sottomissione di quelli che parlano delle proprie vite come un inferno da cui non sono capaci di fuggire. Non credendolo neanche possibile. La mancanza d'ispirazione.

Una folata di vento più forte spazza via questi discorsi. Gli domando in francese se è ancora capace ancora di parlarlo.
"Oui"
Il dialogo lentamente muta forma e tenore.
"Je ne savais pas que tu le parlais si bien." Mi dice.
Ho vissuto tre anni a Parigi.

Allontanarci da noi ci trasporta in un altrove dove i sogni hanno motivo di essere. E man mano ci ricarica, permettendoci di vedere le anche oltre il cielo plumbeo di stanotte.

Bisogna continuare a vivere, e non sopravvivere. Sapere che si può fare.
Ricordarsene ogni volta.

C'è qualcosa che è necessario ricucire con la calma serenità di una madre.
Pezzi di un metabolismo rotto che si nutre dell'inutile, per molti apparentemente essenziale.

La vita non è nell'ostinata frenesia, nelle guerre che muoviamo a noi stessi e agli altri.
È una sensazione forte di .

Anche qui, nella piccola verità di questo soggiorno.
Fra le parole di due creature che s'incontrano nel vento.
A sera, sul mare, lontano dal mondo.

https://youtu.be/Qvv-rzgOgHI

28/09/2022

Torna Marina dei flipper con
"Postacci per te".

28/09/2022

Un'idea conturbante si delinea all'orizzonte.

28/09/2022

🎨 Una bellissima nuova realtà con cui ho il piacere di collaborare.

Questo sabato, Open Day con tante interessanti attività per la famiglia e il mio laboratorio di teatro per i più piccoli 🦁

🟣🟡🟣🟡🟣🟡🟣🟡🟣🟡🟣🟡🟣 OPEN DAY 1 OTTOBRE

Non prendere altri impegni! Questo sabato avrai la possibilità di provare GRATUITAMENTE tutte le nostre nuove attività.
Tanti laboratori e giochi per tutta la FAMIGLIA: mamma, papà, piccini, ragazzi e nonni!
Segui con attenzione il nostro orario e prendi nota. Se proprio non sai scegliere, noi ti consigliamo di provarle tutte 😉

UP family club...per tutta la famiglia!
🌈

28/09/2022

Sto ventilando un'ipotesi.

26/09/2022

È tutto un magma magma

Timeline photos 26/09/2022

Piove.

Forse ha ragione lei,
C'è solo da abbandonarsi,
lasciare spazio al caos.

Ogni tentativo di rimedio è dolore.
Ma vede, Signore, questo suo pensiero son già parole, in forma d'ordine e di direzione.
Le dirò

Passerà questa nuvola, come son passate le altre. E se non passa lei
passerò io.

Allora ci sarà da ridere, mio caro
di nuvole, di cielo e d'infinito

Riappacificarsi con il male,
Restarne insoddisfatti entrambi,
Per puro narcisismo.

Bisogna fare come Artaud diceva.
Vivere il corpo, materializzare dissidi e screzi. Non tentare di ricucire i pezzi.
Sarebbe inutile.

Essere dannatamente sé, e prendersi a schiaffi. Ma puoi fidarti della vita che non vedi?
Quando la tua vista si satura di oggetti?

Alla cecità dovrò tornare se voglio iniziare a sapermi.

Gorgogliano pensieri come bolle
sullo specchio della mente.
balzano sulle ninfee
come dei rospi.

Intrisi di fumo e sonno
Saggiamente cuciti sul telaio del senno
Ma il naso intanto
sgocciola lo stesso.

Dopo un po' di villeggiatura, lascio il pianeta.
Bello vivere qui, a tratti emozionante.
Ma mi si son strappate le mutande.

24/09/2022



Uno dei motivi per cui ho maggiormente amato il film "Joker" è che mostra una dinamica attraverso cui si diventa "cattivi" (dal latino Captivus, cioè catturato, intrappolato, in cattivitá appunto). L'essere umano non ha gli strumenti per digerire la propria stessa visione del mondo. Per traumi del passato crede di stare in un mondo che gli è avverso, di conseguenza il mondo risponde alla sua credenza rendendoglisi avverso. Ai propri occhi, il cattivo è sempre una vittima, e il suo ragionamento quadra (per lui/lei), perchè non ha ancora gli strumenti per rendersi conto che ciò che per lui appare come una causa (un mondo avverso) è in realtá un effetto (del suo crederlo tale).

Cambiare le credenze è roba difficile, perchè spesso quando ci riferiamo a noi stessi dicendo "io" (io penso, io faccio, io dico...) è proprio a questo aggregato di credenze cui stiamo facendo riferimento. Non riuscendo a vederle da un fuori, le consideriamo, da dentro, la nostra base, il nostro fondamento, il nostro stesso essere.

21/09/2022

Sfatto dagli esercizi, non riesco neppure a spogliarmi e fare la doccia. Quando Patrick va via mi metto a letto così come sono. Durante la notte mi sveglio in preda a un raptus. È fame, scendo le scale e spalanco frigo e dispense. Prendo un budino, formaggio, cornetto ai frutti di . Penso "Avrei potuto farmi un panino" ma mi sto già lavando i denti.

Prima di tornare a letto apro la finestra e la porta perché ne ho abbastanza dell'aria condizionata. Il mio timore sono le zanzare. Ieri sera, steso in preda ai fumi, ho fatto uno strano viaggio me. Qualcosa ha preso a muovermisi all'interno, trascinandomi in un tunnel.

Ho visitato cistifellea e stomaco, sino alle periferie cardiache. Cercavo di seguire e abbandonarmi. Non sempre sono riuscito. A volte pareva di stare aggrappato a una roccia. Mi sono portato frasi e impressioni strappate da quei meandri. Due punti:

Siamo tutti natura. Una natura super intelligente che congegna ed è ogni cosa. Incluso questo momento. Non c'è libero arbitrio, in una natura infinitamente vasta dove tutto è liberamente interdipendente. Crederlo è infantile.

Questa natura non è IN noi, ma È noi. Quindi, ognuno di noi è esattamente e completamente questa infinita natura. Non c'è distinzione. Non possiamo morire perché non siamo mai nati. La è un concetto della nostra visione orizzontale. Verticalmente esiste solo e sempre l'eterno.

Però, pur essendo noi La Vita stessa, questa nostra personale vita è tutto quello che abbiamo. Unica opportunità per esistere nel dinamismo del tempo, eterni dentro, mortali fuori. Come il Algida.

Non esistono paradiso e inferno, non c'è né un prima e né un dopo l'esistenza. Tutto è esattamente qui adesso, e tutto quello che può essere detto, fatto o scritto, ci aspetta qui.

Dovremmo celebrare la vita in noi, che è altamente specifica, attraverso la realizzazione del più alto grado di possibile.

La bellezza è scritta in noi ed è ineluttabile, perché in natura nulla si spreca, tutto esiste per una funzione e uno scopo. Scopri allora qual è la tua Specificità e la tua Bellezza. Mettila in circolo, falla funzionare. Rendi la tua vita un'opera d'arte.

17/09/2022

Giovedì 22 alle 16:00

Open Day laboratorio teatrale per ragazzi dagli 8 ai 12 anni.

(Se i vostri sono leggermente più grandi o più piccoli portateli, così capiamo se si possono fare altri gruppi)

Avantgarde Music School di Rosalba Lazzarotto
NECESSARIO PRENOTARE - 340 3924761

16/09/2022

Cari amici (tutti, ma in questo caso di Messina) è con grande gioia che rendo nota la possibilità di

Provare un incontro conoscitivo e gratuito sul lavoro teatrale, sabato prossimo, 24 Settembre, alle 18:00, presso la Avantgarde Music School di Rosalba Lazzarotto.

Seguirà, per chi lo desideri, un laboratorio su numerosi temi dell'agire scenico e dell'interpretazione, con diverse possibilità creative ed esplorative, che avrà luogo per alcuni mesi, due volte a settimana, in giorni da definirsi secondo le esigenze del gruppo.

Datene cortesemente notizia a chi possa essere interessato. È necessaria la prenotazione al 340 3924761.
Come sempre resto disponibile privatamente per qualsiasi curiosità o informazione.

Abbracciandovi,
Lelio

Foto del bravissimo Massimo Russo Photography
#2022

Photos from Lelio Naccari & Co.'s post 06/09/2022

Se sei figo sei figo. Se sei sf**ato sei sf**ato.

Chi nasce tondo, non muore quadrato, ma può trasformarsi in triangolo.

 
Perché non si può essere degli affascinanti sf**ati, o degli originali perdenti?

Degli affabili disagiati, magari?

Spesso s'incontra gente f**a che poco dopo, da vicino, mette tristezza...

Teniamoci il nostro lato impacciato, il non sapere bene come stare al mondo.

Facciamolo brillare.
 
Mentre intorno i confini si restringono - e ognuno vorrebbe apporre un'etichetta su qualsiasi cosa o creatura - noi, invece, allarghiamo l'inquadratura per farci stare dentro le cose più strane e uniche.

 
Siamoci, nonostante le piccole e grandi paure. Presentiamoci al mondo insieme a esse, non nascondiamoci. È questo il nostro fascino sbilenco.

Sapere tutto, non negarsi niente, essere cose diverse, a volte opposte.

Aggiungiamo anche noi il nostro pezzo al mosaico alla realtà.

 

28/08/2022

Quando entro in chiesa Don Bartolo è in fondo tra le ultime file di panche, di spalle, che spazza il pavimento. Non c'è nessuno. Io sono in canottiera e ciabatte, ma l'abbigliamento da spiaggia non è mai stato un problema per lui. “Accogliamo tutti” mi ha detto una volta. Il suo carettere è flemmatico e il suo aspetto tondeggiante. Calvo e con una carnagione olivastra che sottende volitività.

Cammino lungo la navata centrale facendo poco rumore. Fino a metà ci sono sedie di plastica, avvicinandosi all'altare cominciano le panche in legno. A me la panca in legno sembra troppo impegnativa, sia per il materiale, che per l'aspetto, che per la vicinanza a Dio o chi per lui.

Probabilmente se la vita mi metterà davanti prove molto difficili, m'inginocchierò sulla prima panca della prima fila, sotto l'altare, ma oggi preferisco stare sul limite. Siedo su una sedia dell'ultima fila davanti, subito prima che cominci quel legno cupo e serio, con gli inginocchiatoi penitenziali, che assorbono l'afflizione di centinaia di umani, lì a implorare aiuto, o perdono, per colpe troppo grandi; quasi mai a ringraziare.

Lui non si accorge di me e fermo al centro fra le panche, poggiato alla scopa, ora controlla il cellulare, come leggendo messaggi.

M'incuriosisce la partecipazione con cui come chiunque, s'immerge in quella luce bianca che gl'illumina il viso. Lo immagino ad avere una vita fuori dai suoi doveri clericali. E che non sia in fondo sbagliato darsi modo di respirare e fiorire, amando fuori da ogni regola.

Mi piace immaginare un luogo in cui la morale vada a quel paese perché si è liberi di essere semplicemente ciò che siamo, senza pensare sia giusto o sbagliato. La libertá di sè nel rispetto dell'altro, non è una forma di amore?

Lo osservo e penso che quando si accorgerà di me vorrei sul mio viso non comparissero sorrisi formali, e nelle mie parole non si coaugulassero vuoti convenevoli. Solo stare col mio umore e la temperatura di adesso.

A volte ci si sente in dovere di sorridere con chi non si vede da un po' di tempo. O dire per forza qualcosa di carino. È un meccanismo spesso impercettibile, più che comprensibile, ritenuto normalità dai più. È buona educazione mostrarsi cordiali. Ma mostrarsi non è mai, davvero, buona educazione.

O forse, è solo quella, buona educazione. Dipende da chi sei e come sei.

Mostrarsi ti sposta dalla verità del momento. Una verità che a volte può essere poco piacevole o poco sociale, ma può dirci tanto di noi e avvicinarci davvero agli altri, quando viene rispettata. Se davvero abbiamo fame di vita, e autenticità. Non dico sia sempre facile.

Io qui credo di poterlo fare, e quando Bartolo finalmente mi nota e inarcando le sopracciglia si avvicina, lo saluto per come sento. Nessun salto di gioia o timore reverenziale, nè voglia di mostrarmi serio, giusto o sano perchè sono davanti a un buon parroco. Semplicemente, con lui riflettere mi viene naturale.

Sono un umano con una curiosità verso la vita, e gli parlo con una certa limpida chiarezza delle strane sfaccettature, alcune poco cattoliche, che il mio essere umano mi mette davanti.

Video (vedi tutte)

Afternoon among Stars#selftape #makingof #behindthescenes #bts #criminal #movie #play #friends #homemade #italian #crime...
#scendoincampo #elezioni #propaganda #fiducia #dittatore #eleme2022 #sterzata #teatro #performance #politica
ATTORE:Fare #selftapes rompendo le scatole ad amici e parenti, stress, demenza ed essere costretto a pensare didascalie ...
Shakesbeer
Laboratorio teatrale adulti 2021, seconda esercitazione all'aperto.“Tino e Desy, come le foglie” di Yannis Hott (Estratt...
Progetto: Oslo“Dio è un numero dotato di moto. In poche parole i numeri sono la traduzione sintetica, il valore semantic...
Provino amarino

Ubicazione

Telefono

Sito Web

Indirizzo


Messina

Altro Messina scuole/università (vedi tutte)
FONDAZIONE HORCYNUS ORCA FONDAZIONE HORCYNUS ORCA
Torre Faro, Edificio "ex Tiro A Volo"
Messina, 98164

Centro di ricerca sulle tecnologie ambientali, polo mediterraneo per le arti contemporanee e per l’economia solidale, centro di divulgazione scientifica.

Italian Theological Academy Italian Theological Academy
Viale Europa, 83/H
Messina, 98123

"Be diligent to present yourself approved to God as a workman who does not need to be ashamed, accurately handling the word of truth." - 2 Timothy 2:15

IPSSCTARG "ANTONELLO" IPSSCTARG "ANTONELLO"
Viale Giostra N2
Messina, 98121

Beta Academy Beta Academy
Viale San Martino 262 (cortile Dietro Cartoleria Prinzi)
Messina, 98123

Test di ammissione, corsi di formazione, conferenze e stage per potenziare il curriculum e fare esperienza professionale. Il know-how per il lavoro e la crescita individuale.

Valeria Badame Valeria Badame
Messina, 98121

Guido imprenditrici digitali a creare la propria identità social forte e autentica attraverso l'uso dei social network, in modo da trasmettere liberamente i propri valori.

My English School Messina My English School Messina
Messina, 98100

Nelle scuole My English School potete imparare l’inglese in modo semplice e coinvolgente. MyES vi propone corsi personalizzati, individuali o di gruppo, in un ambiente dinamico e stimolante.

RE.NA. Rete Nazionale Nautici RE.NA. Rete Nazionale Nautici
Via La Farina 70
Messina, 98123

community per la condivisione delle esperienze degli istituti nautici italiani

Scuola Antonino Celona Scuola Antonino Celona
Messina, 98123

Ampi e luminosi spazi a misura di bambino

I.C. Manzoni-Dina e Clarenza I.C. Manzoni-Dina e Clarenza
Via Ghibellina, 211
Messina, 98124

Istituto Comprensivo

Il Regno di Simba - Asilo e sala feste Messina Il Regno di Simba - Asilo e sala feste Messina
Via Comunale Zafferia (complesso Zaffiro Blu)
Messina, 98127

Il Regno di Simba è un asilo nido innovativo a Zafferia Messina, pronto ad accogliere i vostri picc

Istituto Professionale Paritario Alberghiero - Rodì Milici Istituto Professionale Paritario Alberghiero - Rodì Milici
Via Nino Dante, 61
Messina, 98059

Istituto Professionale Paritario Alberghiero a Rodì Milici

Giuseppe Longo Personal Trainer Giuseppe Longo Personal Trainer
Via Ignatianum
Messina

Certificazione Specialist Personal Trainer Certificazione Specialist Preparatore Atletico presso ELAV